Pallanuoto, Posillipo-Pro Recco 6-12: tra i posillipini tiene banco il caso di capitan Gallo

Pallanuoto, Posillipo-Pro Recco 6-12: tra i posillipini tiene banco il caso di capitan Gallo

Posillipo in formazione rimaneggiata. Occhiello, in vista della trasferta di sabato a Sori, esclude Gallo (presente in tribuna dietro la panchina ad incoraggiare i compagni) e deve rinunciare ad un altro pilastro della squadra, Saccoia fermato dall’influenza dell’ultim’ora, sostituito dal giovanissimo Domenico Iodice, classe 2001, attaccante del vivaio rossoverde che prova l’emozione della prima squadra qualche giorno dopo il suo quindicesimo compleanno. Per due tempi e mezzo il Posillipo tiene validamente testa al Recco, ribattendo colpo su colpo ogni tentativo di break, riuscendo anche a pareggiare con Dolce a uomini pari a 6’50’’ del secondo quarto e cogliendo con lo stesso Dolce una traversa dopo il nuovo vantaggio degli ospiti con un bel tiro di Sukno dalla distanza. Il break decisivo il Recco lo avvia alla fine del tempo con Mandic prima e Figlioli poi e lo consolida nel terzo quando con un’altra rete di Sukno a uomini pari a 4’45’’ portandosi per la prima volta sul massimo vantaggio (+4). Il Posillipo non ci sta e prima con Renzuto (3’54’’) e poi con Saviano (1’39’’) prova a ridurre lo svantaggio (+3) ma il Recco con Di Fulvio sul finire del tempo e con Aicardi in apertura dell’ultimo quarto chiude definitivamente la pratica portando il vantaggio a +5. Dopo resta da registrare un bell’intervento di Negri su tiro di Di Fulvio, il rigore che Renzuto si fa parare da Tempesti, Marinic che accorcia le distanze per l’ultima volta (3’57’’) e il massimo vantaggio del Recco nel finale (+6) con le reti di Figlioli (3’42’’) e Fondelli (0’,58’’), utili solo alla statistica.

“Abbiamo concesso nel secondo tempo quei due gol che hanno creato il break che poi loro hanno portato fino alla fine – ha dichiarato il tecnico Occhiello a fine partita – e se concedi un minimo, un unghia al Recco, è finita. Ho dato a Gallo un turno di riposo perché questa era una partita molto difficile da affrontare mentre in seguito ci attende una serie di partite più abbordabili nelle quali possiamo e dobbiamo fare punti se vogliamo centrare la qualificazione alla final six. Comunque i ragazzi hanno retto e, anche quando siamo stati sotto di 4 o 5 punti, hanno lottato. Questo avevo chiesto loro e questo ho ottenuto. C’è stata perciò la reazione d’orgoglio che attendevo da parte dei ragazzi che hanno retto, anche fisicamente, contro una squadra fortissima. Questa partita è stata sicuramente un buon viatico per le prossime gare, ad iniziare da sabato, nelle quali dobbiamo fare punti. E dobbiamo giocarle con questo spirito e questa cattiveria agonistica”.

RobertoZeno Posillipo: Caruso E., Cuccovillo N., Marinic Kracig J. 1, Foglio G., Klikovac F. 1, Russo E., Renzuto Iodice V. 1, Briganti L., Buslje A. 1, Saviano G. 1, Dolce V. 1, Iodice D., Negri T. All. Occhiello.
Pro Recco Nuoto e Pallanuoto: Tempesti S., Di Fulvio F., Mandic D. 1, Figlioli P. 2, Giorgetti A., Sukno S. 3, Giacoppo M., Aicardi M. 2, Figari N. 1, Bodegas M., Fondelli A. 1, Gitto N., Pastorino G. All. Pomilio

Arbitri: Collantoni e Fusco Note:
Parziali 1-2, 1-3, 3-4, 1-3.
Superiorità numeriche: Posillipo 2/8 + rig. (0/1) – Recco 4/7. Uscito per limite di falli: Buslje (Posillipo). Spettatori circa 100. In tribuna il CT della Nazionale Alessandro Campagna.

Vince il Recco come da copione ma il RobertoZeno Posillipo non sfigura minimamente contro la prima della classe ed esce dal campo a testa più che alta dopo essere stato incollato all’avversario per oltre metà gara.

Fonte: cnposillipo.org


Laureato in Ingegneria delle Telecomunicazioni presso l’Università degli Studi di Napoli “Parthenope”, fa dell’informazione multimediale il suo leitmotiv, sposandolo con l’innata passione calcistica. Entra a far parte del progetto Iamnaples.it fin dalle origini, nel luglio 2010. Inizia a scrivere per le rubriche “Talent Scout” e “L’angolo del calcio estero”, per poi seguire dal vivo le diverse categorie del settore giovanile del Napoli.

Wincatchers
Tufano
Vesux


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google