Napoli-Inter 0-2, le pagelle: azzurri fuori dalla TIM Cup. Bene Strinic, da rivedere Valdifiori e Lopez

Reina 6: Resta immobile sulla conclusione di Jovetic. Non può nulla su Ljajic che lanciato a tu per tu infila il pallone in rete per la seconda volta.

Hysaj 5.5: Non una partita impeccabile per l’albanese, protagonista di qualche piccolo errore in appoggio. Quando Perisic o Ljajic decidono di puntarlo va in difficoltà. Gli scappa via lo stesso Ljajic

Chiriches 6: Così come con il Sassuolo, anche questa sera non sfigura. In realtà non ha un gran lavoro da fare poichè l’Inter quando attacca lo fa più sugli esterni che per vie centrali.

Koulibaly 5.5: Grandi responsabilità sul gol di Jovetic. Il senegalese non accorcia sul montenegrino, anzi, gli concede più metri arretrando e dandogli la possibilità di inquadrare la porta e superare Reina. Nel primo tempo, buone le sue chiusure e da segnalare un’ottima sgroppata sulla sinistra.

Strinic 6: Gara di grande solidità da parte del croato che dopo la buona prestazione di Frosinone si conferma ancora, dando a Sarri una certezza in più in quel ruolo, alle spalle di Ghoulam. Buona l’intesa con Mertens, bene anche in fase passiva.

Allan 6: Sarri gli concede un’ora scarsa di gioco per la staffetta con Hamsik. Ingaggia il duello prima con Kondogbia, poi anche con Medel senza sfigurare (Hamsik 6: Crea un raccordo più efficace tra centrocampo ed attacco, ma purtroppo non basta).

Valdifiori 5: Meglio in fase attiva, che passiva anche se non si distingue per suggerimenti invitanti o lanci interessanti. In fase passiva talvolta sembra solo una figura.

David Lopez 5: Fa il possibile, si impegna anche tanto, ma spesso non ne capisce un granché. Pecca in dinamismo, ma anche in fase d’appoggio. Lascia il campo per un colpo subito che gli provoca un taglio allo zigomo. (Jorginho 6: Entra senza aver effettuato il riscaldamento e non sfigura in un ruolo non suo).

Callejòn 6: Si fa in quattro sulla sua fascia di competenza e sfiora il gol, negatogli solo da un grande Handanovic che respinge la sua conclusione da pochi metri.

Gabbiadini 5.5: Non fa il lavoro di Higuaìn. Attacca la profondità, ma non accorcia verso i compagni per raccogliere la sfera e far salire gli esterni (Higuaìn 6.5: Entra e sfiora il gol almeno in due occasioni. La più clamorosa sullo 0-2 con Handanovic che si supera ancora una volta.

Mertens 6: Nel primo tempo è tra i più positivi. E’ l’azzurro che pù volte si fa vedere dalle parti di Handanovic con conclusioni e spunti personali. Si becca il doppio giallo che gli costa l’espulsione.

Sarri 5: Gli insulti a Mancini faranno molto parlare nei prossimi giorni. L’errore c’è ed è innegabile. Il mister, tuttavia, potrebbe aver scatenato il preludio per un processo di destabilizzazione di un ambiente in cui, fino a pochi minuto fa, era tutto perfetto.

Sartoria Italiana
Vesux

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.