Cerca
Close this search box.

Contro il Barcellona una notte oltre la tempesta

Il Barcellona non è in un bel momento ma servirebbe una notte da svolta totale

Mi ricordo ancora quando in estate bastava avere De Laurentiis, di Giuntoli e Spalletti si poteva anche fare a meno, contavano il presidente e i campioni d’Italia. Ogni preoccupazione era respinta dalla folla festosa e, invece, a febbraio bisogna rendersi conto che De Laurentiis, senza gli equilibri costruiti con gli uomini di calcio del sistema scudetto, ha prodotto un disastro. Il Napoli, infatti, nell’era dei tre punti è la peggiore squadra per rendimento dopo la stagione dello scudetto. Oggi dovrebbe firmare un contratto fino a fine stagione Francesco Calzona, il terzo allenatore della stagione. È un’annata da record per De Laurentiis che tra Napoli e Bari dovrebbe mettere sotto contratto complessivamente sei allenatori. Qualcosa in comune tra le due piazze c’è: entrambe dovevano ripartire dopo una stagione di grandissimo livello. Il Napoli l’ha coronata con una vittoria, il Bari è arrivato ad un passo dal successo sfumato per un gol di Pavoletti in pieno recupero.

Programmare dopo i cicli che raggiungono straordinarie affermazioni è molto complicato, il Napoli fece fatica anche dopo l’era Sarri. De Laurentiis dovrebbe prendere spunto da questa lezione e affidarsi di più a uomini di calcio autorevoli, che abbiano la visione di momenti così complicati. Il presidente è protagonista di un ventennio straordinario alla guida del Napoli, questo step gli consentirebbe di commettere meno errori in una fase complessa.

Il Napoli ha problemi che vanno anche oltre gli allenatori, contro il Genoa ancora una volta ha prodotto 25 conclusioni di cui solo 7 nello specchio e la maggior parte sono state prevedibili. Gli azzurri non hanno mai avuto con continuità una connessione tecnica con l’allenatore, né con Garcia né con Mazzarri. Sono sfiduciati, poco lucidi, fanno fatica ad essere squadra nella gestione delle due fasi, soprattutto nelle transizioni.

Se Calzona sarà veramente l’allenatore del Napoli fino a fine stagione, dovrà porsi quest’obiettivo: ricostruire una squadra che abbia ordine, equilibrio, fluidità e incisività nella propria organizzazione e costruzione. Mazzarri sta dirigendo l’allenamento a due giorni dalla sfida contro il Barcellona, gara d’andata degli ottavi di finale. Un altro atto di una tempesta infinita che avvolge il Napoli in questa stagione perché poi domani, invece, dovrebbe esserci Francesco Calzona se saranno definiti tutti gli accordi con De Laurentiis. Calzona è il commissario tecnico della Slovacchia, l’ha condotta fino alla qualificazione ad Euro 2024, arriverebbe al Napoli con l’autorizzazione al doppio incarico così come il preparatore atletico Francesco Sinatti per la Nazionale Italiana. La Fiorentina anche condivide il preparatore dei portieri con l’Italia: Marco Savorani. Non si tratta, quindi, di una novità assoluta.

Al di là dei cambiamenti all’orizzonte, Napoli-Barcellona è una sfida che appartiene alla squadra che con il ritorno di Osimhen ha bisogno di costruire una partita con cui andare oltre la tempesta in corso. Una notte per l’orgoglio, il calcio sa regalare queste storie, in un certo senso anche Lazio-Bayern Monaco appartiene alle serate inaspettate.

I blaugrana hanno qualità, campioni ma non stanno vivendo un momento esaltante. Xavi ha già annunciato l’addio a fine stagione, il Barcellona è una macchina da gol ma ne subisce anche tanti, soltanto il Frosinone nel 2024 nei principali campionati europei ne ha incassati di più.

I margini per l’impresa ci sarebbero ma la squadra per una notte dovrebbe andare oltre la confusione, il proprio rendimento scadente finora e, quindi, oltre la tempesta.

Ciro Troise

Sartoria Italiana
Vesux
Il gabbiano
Gestione Sinistri
Gestione Sinistri

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.