Il ritiro del silenzio e la confusione post-Higuain: momento difficile per il Napoli

Milik e Tolisso vicinissimi ma non bastano per risolvere il clima di confusione in casa Napoli

L’asteroide è precipitato su Dimaro. Per rendere l’idea della presunta assurdità dell’indiscrezione per cui Gonzalo Higuain sarebbe andato alla Juventus, il direttore della comunicazione Nicola Lombardo aveva dichiarato che è come pensare ad un asteroide che cade su Piazza Madonna della Pace, il luogo in cui si è svolto il confronto tra Callejon, Roberto Insigne, Tonelli, Jorginho e alcuni azzurri. L’asteroide, invece, è caduto e ha scompaginato gli equilibri del mercato e del ritiro del Napoli. La cessione del Pipita era programmata già a campionato in corso, il Bayern Monaco è stato il primo club a fiondarsi su Higuain e a verificare la concreta possibilità che il Pipita possa andare via.

Il prezzo della clausola rescissoria ha spaventato le pretendenti bloccate anche dall’immobilismo del giro internazionale delle punte. Le dichiarazioni di Nicolas Higuain hanno cristallizzato una profonda distanza tra il centravanti argentino e il Napoli che ha portato la Juventus a preparare l’idea dell’assalto al Pipita, diventato ancora più praticabile con la trattativa avanzata per la cessione di Pogba al Manchester United.

Il caso Higuain ha alimentato il clima di confusione che aleggia intorno al Napoli dai tempi delle incertezze per il rinnovo di Maurizio Sarri. Il Pipita ha detto sì alla Juventus il 13 Luglio, il Napoli non è arrivato pronto alla ricerca del sostituto. Il nome più gradito è Mauro Icardi che per alcune caratteristiche convince molto Sarri. L’attaccante dell’Inter ha segnato sedici gol con ventisei tiri in porta lo scorso campionato. Numeri da cecchino che spicca per i tempi d’attacco alla porta, qualità che potrebbero diventare letali con i tanti cross realizzati dagli esterni del Napoli. Sarri, infatti, al centro sportivo di Carciato sta lavorando in maniera più continua sullo sviluppo del gioco in ampiezza, attraverso le fasce laterali.

L’Inter fa muro, la crisi aperta dall’atteggiamento di Mancini ha reso ancora più complicato l’affare che porterebbe la società nerazzurra all’ipotesi di perdere in poco tempo l’allenatore e il capitano.

Icardi si complica mentre l’attaccante dell’Ajax Milik è vicinissimo a trasferirsi al Napoli per la cifra di 25 milioni più 5 di bonus. Il centravanti polacco potrebbe arrivare in Italia dopo il preliminare di Champions League.

Non si limita all’attacco la confusione in casa Napoli, resta da capire anche cosa farà il club azzurro riguardo al ruolo di portiere, visti i problemi di Reina, e soprattutto le manovre per la difesa con la situazione di mercato riguardante Kalidou Koulibaly.

Il Napoli è un cantiere aperto, mentre procede la ricerca dell’erede di Higuain si lavora sempre sul centrocampo. Il centrocampista del Lione Correntin Tolisso è ad un passo, l’offerta al Lione è arrivata all’importante cifra di 26 milioni di euro che sta facendo vacillare Aulas.

Nel ruolo di mezzala il primo obiettivo è Marko Rog della Dinamo Zagabria, il prezzo del cartellino oscilla sui 6 milioni di euro, la distanza tra le parti è colmabile una volta che saranno definite le trattative per Tolisso e per l’erede di Higuain. A centrocampo c’è in uscita Valdifiori, tentato dall’offerta del Torino di 4,5 milioni di euro, in entrata il Napoli è pronto per portare a casa Sven Kums, centrocampista del Gent. L’accordo di massima col calciatore c’è, c’è ancora distanza tra domanda e offerta col club belga che chiede dieci milioni, il Napoli è pronto ad offrirne sei.

Intanto procede verso la fine il ritiro del silenzio in cui non abbiamo ascoltato finora il pensiero di Maurizio Sarri in merito al lavoro di preparazione in corso a Dimaro. Sarri si tuffa sul lavoro, risponde così al clima d’incertezza che aleggia in merito alla costruzione del Napoli nell’anno della Champions, una novità per l’allenatore azzurro a cui deve prepararsi in termini di gestione dell’organico a disposizione.

Ciro Troise

Sartoria Italiana
Vesux

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.