Cerca
Close this search box.

Lecce-Napoli 0-4: poker azzurro, le pagelle di IamNaples.it

Ostigard e Zielinski i migliori

Il Napoli passa l’esame di verifica, in casa del Lecce che al Via Del Mare aveva finora fatto bottino pieno porta a casa un poker con una prestazione ottima. Ecco le pagelle di IamNaples.it:

MERET 6: Bravo sulla parata sul tiro di Krstovic nel primo tempo, anche nelle uscite e quando è chiamato in causa con i piedi. Rischia sul colpo di Strefezza, aveva commesso un errore, lo salva il fallo di mano di Krstovic.

DI LORENZO 6,5: Fa sempre la sua partita, qualche errore nel palleggio nel primo tempo, alla lunga tiene a bada un cliente difficile come Strefezza. Nella ripresa aumenta la frequenza degli strappi sulla sua fascia.

OSTIGARD 7,5: Partita attenta, precisa, fa la scelta giusta nei movimenti difensivi e palleggia con autorevolezza quando deve impostare dal basso. Ha il grande merito di sbloccare la partita con il gol del vantaggio di testa, il primo in serie A, il secondo in maglia azzurra (aveva segnato in Champions League nella scorsa stagione)

NATAN 7: Ottima prova del difensore brasiliano, protagonista di tre prestazioni di spessore contro Bologna, Udinese e Lecce. Ha ancora margini di miglioramento sia sulla difesa dentro l’area di rigore, soprattutto nell’occasione di Pongracic nel primo tempo che avendo ancora più coraggio nell’uscita dal basso.

OLIVERA 6,5: Fa un po’ di fatica in qualche uno contro uno con Almqvist, nella ripresa cresce anche lui di livello sulla fascia sinistra.

ANGUISSA 7: È tornato ormai ad essere dominante, vince duelli, combatte in mediana, strappa in varie occasioni, lavora abbastanza bene anche nello sviluppo del gioco alternandosi anche con Lobotka nel porsi come riferimento per il primo scarico della costruzione dal basso.

LOBOTKA 7: Un’altra grande prova sia nella fase di possesso che in quella di non possesso, scherma tante situazioni, legge le linee di passaggio, intercetta vari palloni ed è abile nel risalire il campo con le sue sterzate, la capacità di conquistare falli preziosi. (Dal 76′ Cajuste 6: È attento, tiene l’equilibrio e lavora abbastanza bene nella tenuta delle distanze, cresce nel corso del quarto d’ora finale)

ZIELINSKI 7,5: Mette ancora una volta la mano sulla vittoria. Disegna la traiettoria su punizione per il colpo di testa vincente di Ostigard, partecipa all’uno-due che porta al tiro di Simeone a lato. Con Anguissa e Lobotka a dividersi la prima costruzione, è lui la mente creativa del Napoli. (Dall’83’ Gaetano 7: Meravigliosa la prima. Rientra in campo dopo 118 giorni e un’estate complessa in cui l’infortunio gli ha tolto la preparazione. Festeggia il ritorno con un gol e un rigore procurato, meglio di così non si può)

LINDSTROM 5,5: Una sola occasione e la conclude con un tiro sbilenco, da segnalare un’importante accelerazione ma ha bisogno di tempo sia per l’interpretazione del ruolo d’esterno destro nel 4-3-3 ma soprattutto per calarsi negli automatismi di un contesto tattico che sta tornando ad essere complesso. (Dal 58′ Politano 6,5: Qualche spunto, una situazione sprecata quando è andato al tiro e poteva servire Gaetano. Più volte, però, recupera e riparte aiutando il Napoli. Segna il rigore che certifica il poker)

SIMEONE 6: Spirito di sacrificio, approccio al lavoro, il Lecce fa pressione alta e il Napoli gioca talvolta con la palla di Meret sulle sponde di Simeone, lo fa bene. Buona l’azione che si conclude con suo tiro che termina a lato e nasce da un suo recupero palla. (Dal 46′ Osimhen 7: Sul campo è indiscutibile, è a quota cinque gol in sette partite. Appena entrato, recupera il pallone che porta alla ripartenza e al secondo gol azzurro. Il gol di Gaetano anche nasce da un suo recupero palla, si gestisce un po’ di più rispetto ad altre gare ma alla lunga la sua applicazione nel pressing induce gli avversari a sbagliare)

KVARATSKHELIA 7: È una continua spina nel fianco per il Lecce, semina il panico in varie occasioni. Si guadagna il fallo da cui nasce il gol di Ostigard. Inventa la ripartenza e l’assist che porta al gol di Osimhen. (Dal 58′ Raspadori 6,5: Entra bene in campo, realizza un tiro pericoloso di sinistra ed è bravo a servire Gaetano nell’azione che porta al gol del talento azzurro).

GARCIA 7: Il Napoli è cambiato, ha passato anche la verifica, Garcia è stato bravo a confrontarsi con la squadra e capire il modo per tornare ad esprimere un bel calcio, strada necessaria sul lungo periodo per vincere le partite. È riuscito a gestire bene anche una situazione complessa come il caso Osimhen fuori dal campo. Ha gestito bene le rotazioni tra scelte iniziali e cambi nelle ultime due gare.

Ecco il tabellino del match:

Lecce (4-3-3): Falcone 6; Gendrey 5,5, Baschirotto 5, Pongracic 5,5, Gallo 6 (16′ st’ Dorgu 6); Rafia 5 (16′ st’ Oudin 5,5), Ramadani 5, Blin 5,5 (16′ st’ Gonzalez 5,5); Almqvist 6 (37′ st’ Corfitzen sv), Krstovic 6, Strefezza 6 (26′ st’ Piccoli 6). A disp.: Samooja, Brancolini, Touba, Venuti, Litkowski, Sansone, , Burnete, Berisha. All.: D’Aversa 5,5

Napoli (4-3-3): Meret 6, Di Lorenzo 6,5, Ostigard 7,5, Natan 7, Olivera 6,5, Anguissa 7, Lobotka 7 (30′ st’ Cajuste 6), Zielinski 7,5 (38′ st’ Gaetano 7), Lindstrom 5,5 (13′ st’ Politano 6,5), Simeone 6 (1′ st’ Osimhen 7), Kvaratskhelia 7 (13′ st’ Raspadori 6,5). A disp.: Contini, Idasiak, D’Avino, Zanoli, Mario Rui, Elmas, Demme, Zerbin. All.:Garcia 7

 

A cura di Ciro Troise

Sartoria Italiana
Vesux
Il gabbiano
Gestione Sinistri
la giovane italia
Gestione Sinistri

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.