VIDEO IAMNAPLES.IT – Giuntoli: “Vi racconto la verità su Koulibaly, Fabian Ruiz e Mertens”

Dovrebbe parlare anche il direttore sportivo Cristiano Giuntoli

Spalletti: “Abbiamo fatto un lavoro fantastico, delle partite fantastiche, la gente si è sempre comportata in maniera corretta, ha sempre evidenziato la volontà d’allenarsi al meglio, tutti sono venuti con la faccia corretta per mettere a disposizione la cazzimma necessaria. È ritornato Baldini, siamo forti anche come staff, è partito Calzona perchè ha ricevuto un’offerta che l’ha costretto a dover provare a fare il mister, non voglio collaboratori che mi dicano sempre sì e stiano un passo sempre indietro. Al suo posto abbiamo preso Salvatore Russo, ha giocato nelle giovanili del Napoli, ha fatto una panchina con Maradona in campo, è stato il mio capitano ad Ancona quando avevo Montervino. È di Salerno, è entusiasta per quest’ingresso. Ringraziamo Calzona per il contributo dato, ci ha fornito le sue conoscenze e qualità”

Spalletti: “Sono contento del fatto che si stanno muovendo in zone del campo dove abbiamo fatto un po’ di fatica, poi bisogna essere pronti in base a ciò che accade, se parte un giocatore forte ci si muove un po’ a catena. Zielinski? È un giocatore forte, deve essere disposto a fare tutto e se posso lo tiro qualche metro dietro, lui ha bisogno di spazi ampi per raccattare il meglio delle proprie qualità. Qualche volta saremo costretti a giocare con il vertice basso, altre con il sotto punta, ha dato il suo contributo ma ha potenzialità superiori. Richieste ai tifosi? Le dobbiamo fare con i comportamenti, mi sto allenando bene, sto pensando nella maniera corretta, quando entri in campo devi dimostrare di essere veramente attaccato a questi colori. È una richiesta che deve venire da un’evidenzia dei comportamenti”

Giuntoli: “Ounas? Ha giocato poco l’anno scorso, pensiamo di tenerlo. Il quarto centrale deve essere funzionale al nostro progetto, un’opportunità. Abbiamo preso Kvaratskhelia, Olivera e riscattato Anguissa, dobbiamo fare attenzione ma ciò non significa che non dobbiamo prendere calciatori importanti”

Spalletti: “Servono un po’ tutte le qualità: tecnica, fisicità, impatto, struttura per i calci piazzati e riconquistare palla. Sono cose che vanno bilanciate, i calciatori più forti al mondo sono spesso i più piccoli di statura, noi abbiamo avuto il più forte di sempre, lo sappiamo bene. Napoli dei piccoletti? Sono però un po’ fastidiosi. Petagna è un giocatore importante, ha la qualità indelebile di trovare subito delle risposte negli allenamenti, sono assolutamente contento dell’apporto del calciatore”

Giuntoli: “Stiamo cercando di prendere un quarto centrale per sostituire Tuanzebe, un altro portiere, poi aspettiamo il mercato”

Spalletti: “Calendario? Conta poco, non possiamo mandare il messaggio di avere paura della trasferta di Verona”

Giuntoli: “Sirigu può essere un’occasione? Sì, in mezzo ad altri nomi”

Spalletti: “Per fare la Champions League servono calciatori di un certo livello, partiremo in terza fascia, troveremo squadre di livello superiore, serviranno giocatori di spessore, blasone per confrontarsi con i top players”

Giuntoli: “Un conto è volere, un altro è potere. Noi vogliamo e sogniamo fare qualcosa di straordinario, poi ci sono anche altre squadre e sarà difficile anche tornare in Champions League, il nostro obiettivo primario. Il sogno va sempre cullato, se non si punta al massimo non raggiunge neanche l’obiettivo più concreto”

Spalletti: “Ambrosino? Regge botta dal punto di vista fisico, conosce in qualsiasi momento dove si trova la porta”

Giuntoli: “Periodo di novembre-dicembre? Stiamo valutando con gli altri club, c’è l’obiettivo di non perdere intensità. Conta molto l’aspetto mentale, la voglia di andare a mille. Plusvalenze? Più s’alza il livello degli stipendi più è difficile”

Spalletti: “Politano ha creato quelle voci, vale lo stesso discorso dei portieri, in nessun club non si viene messi in discussione. Riguardo alla preparazione abbiamo il modello dell’anno scorso, terremo conto della sosta per i Mondiali, Sinatti è bravo. Gaetano? Ci ho parlato ieri, mi ha detto che ha giocato mediano, mezzala o trequartista. Le valutazioni si faranno complessive, oltre alle sue qualità e alla crescita avvenuta con Pecchia, si valuterà lo svolgimento del mercato”

Giuntoli: “Stiamo aspettando qualche occasione riguardo ai portieri. Per Deulofeu noi ci siamo informati su tanti giocatori, quindi sui giornali esce di tutto, è anche giusto così, anche i giornalisti devono fare il loro lavoro. Politano? Vogliamo confermare tutti i calciatori, poi se qualcuno vuole cambiare aria si deciderà con lui, non sono arrivate per lui offerte ufficiali”

Spalletti: “Ci sono tante voci dove ci sono calciatori forti e obiettivi da raggiungere, fa parte dei giochi, è una cosa facile. All’allenamento si va forte e poi si vede. A sinistra c’è anche Zerbin, Politano e Mario Rui hanno fatto tanti cross per Osimhen”

Giuntoli: “Limite temporale per la cessione dei giocatori? Siamo innamorati di loro, vogliamo avere delle certezze il prima possibile”

Spalletti: “Abbiamo preparato per Kalidou una fascia da capitano extralarge”

Giuntoli: “Koulibaly per noi è incedibile”

Spalletti: “I giocatori ci hanno abituato ad accettare le scelte, ringrazio Ospina”

Giuntoli: “Volevamo tenerlo, abbiamo fatto una corte spietata, ha scelto una strada meno tecnica e più economica, volevamo confermare Ospina insieme a Meret”

Spalletti: “Mi aspetto che Osimhen migliori ancora, lui ha questa qualità della corsa profonda, ha lo strappo importante, deve imparare ancora qualcosa sui tempi di movimento, l’abbiamo sfruttato poco sui colpi di testa”

Giuntoli: Ringrazio i calciatori in scadenza come Ospina, Ghoulam, Malcuit, Insigne che hanno dato tutto fino all’ultimo secondo, Koulibaly ci ha chiesto un po’ di tempo, si vuole guardare intorno, su Fabian Ruiz non stiamo pensando ad eventuali uscite. Tempo per le cessioni? Sicuramente dobbiamo avere risposte quanto prima visto che il 5 settembre avremmo giocato già cinque partite. Mertens storia chiusa? Se ne occupa il presidente, quindi non so rispondere. Osimhen? Non ci sono state offerte, solo rumors, abbiamo grandi aspettative considerando anche i tre anni di contratto, tanti interessamenti telefonici”

Spalletti: “Si torna a parlare sempre di occasione persa, se si ha una lealtà di commento è stato fatto un lavoro eccezionale andando in Champions League sin dalle prime partite. Siamo stati sin da subito tra le prime quattro, ha subito delle sconfitte e ha fatto anche delle vittorie importanti. Bisogna avere la serenità d’accettare quel risultato, non creare una cappa che riguarda la mancata vittoria del campionato, l’anno scorso si parlava solo del Verona, ora siamo in Champions League e si parla solo dello scudetto mancato. C’è da essere obiettivi, altre squadre vogliono vincere il campionato e andare in Champions League, si parte mano nella mano tutti insieme. I calciatori hanno fatto un grandissimo campionato, poi c’è un po’ d’amarezza per le partite che ci sono costate il campionato, voglio ringraziare tutti, anche quelli che sono andati in Champions League”

Spalletti: “La Champions è un’onda, abbiamo lavorato molto per risentire quella melodia, ci sono dei video che parlano di come hanno sentito l’urlo da Posillipo e dalle zone limitrofe. Da un punto di vista mio, soltanto l’idea di pensare di giocarla mi fa alzare con il sorriso tutte le mattine”

Giuntoli: “Meret vuole rimanere con noi, c’è un accordo con la sua agenzia, stiamo formalizzando”

Spalletti: “Su Meret pesa un errore commesso da tanti portieri in quel periodo, io non ho mai detto che non è buono con i piedi. Sta facendo degli allenamenti per migliorare gli aspetti in cui è carente, in uno scenario così complesso nessuno può garantire il posto da titolare, deve confrontarsi con il suo compagno di squadra che a volte può giocare con il suo posto”

Giuntoli: “Non abbiamo mai parlato di Dybala, lo riteniamo fuori portata, sappiamo che sta parlando con altri club”

Spalletti: “Dybala? Noi alziamo l’asticella da soli senza bisogno di nessuno con allenamento fisico e mentale. Non ci portiamo dietro la classifica dello scorso campionato, ci sono otto squadre forti, non sarà facile ritornare in Champions League. La squadra si vuole confrontare con le più forti, partiamo tutti da zero, dobbiamo ricrearci quegli spazi come accaduto l’anno scorso”

Giuntoli: “È un piacere essere qui, volevo togliere anche l’alone di negatività intorno al Napoli, che ha fatto un gran campionato, ha raggiunto dopo due anni la qualificazione in Champions League, siamo sicuri che saremo competitivi anche in questa stagione. Non è arrivata nessuna offerta ufficiale per Koulibaly ma so che lui in scadenza rappresenta tanto per tutti, stiamo parlando tutti i giorni con lui. Il presidente gli ha fatto un’offerta irrinunciabile, 6 milioni per 5 anni netti senza bonus, si tratta di 60 milioni lordi offrendogli anche un futuro da dirigente del club. Ha meritato questa proposta incredibile da parte del presidente che è generoso ma anche molto attento ai conti, quest’anno siamo in una logica di sostenibilità. Riguardo a Fabian Ruiz, c’è un rapporto straordinario con il ragazzo innamorato della città, parliamo anche con la sua agenzia, non ci sono offerte, lui si sta guardando intorno, aspettiamo che ci porti una proposta e vogliamo tenerlo. Mertens? Non gestisco io personalmente, ci confrontiamo sempre con il mister, Dries ha un rapporto straordinario con Aurelio che gli ha fatto un’offerta di 5 milioni lordi (2,5 netti) e non è stata accettata”

Spalletti: “Kvaratskhelia e Olivera sono stimolatissimi, arrivati il giorno corretto per fare le visite e partire per il ritiro. Sappiamo cosa è successo ad Olivera, l’abbiamo un po’ frenato per non metterlo a rischio in quest’infortunio gravoso. Kvara ha bisogno di un po’ d’allenamento, sappiamo le sue qualità, siamo abbastanza tranquilli. Il Napoli potrà disputare partite molto importanti se giocatori come Koulibaly, Fabian saranno sereni e motivati, riguardo al contatto che ho con la società, so che sta preparando e facendo proposte contrattuali importanti, poi ci sarà da vedere. Viste le difficoltà che sta avendo il calcio, non ce la faccio ad essere spietato come molti miei colleghi fanno con le rispettive società”

Parlerà anche il direttore sportivo Cristiano Giuntoli

Benvenuti alla diretta testuale di IamNaples.it della conferenza stampa di Luciano Spalletti, la prima del ritiro di Dimaro 2022 iniziato ieri.

 

Dai nostri inviati a Dimaro Ciro Troise e Nico Bastone

STufano
Sartoria Italiana
Vesux
Gestione Sinistri
Il gabbiano

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.