Stampate una foto della gara di San Siro e mettetela nello spogliatoio

Il Napoli contro il Milan ha messo in mostra quello che può essere: una squadra di qualità e camaleontica

Pioli ha raccontato che nello spogliatoio del Milan c’è la fotografia della squadra a centrocampo che segue i rigori sul campo del Rio Ave, nel momento che rappresenta il principale “sliding doors” della stagione.

Se fossi nello spogliatoio del Napoli, farei la stessa cosa per la gara di San Siro. Ci sono varie istantanee: l’abbraccio di Politano e Insigne dopo il gol, l’esultanza della squadra al fischio finale. Scegliete voi quella che ritenete più significativa e prendete spunto dal Milan che finora è comunque protagonista di un’annata eccezionale.

A Milano si è visto il progetto del Napoli, quello che doveva essere se non si fosse smarrito nel tunnel degli infortuni, delle assenze e anche della “guerra” tra De Laurentiis e Gattuso dopo la sconfitta di Verona.

Sembrava la vittoria conquistata a fine ottobre in casa della Real Sociedad come identità di squadra e forse il Napoli ha messo anche un po’ di qualità in più rispetto a quella battaglia in Spagna.

È stato significativo ascoltare Pioli nel post-partita, sottolineare le assenze in attacco, ribadire che può contare solo su Leao. La ruota gira in questa stagione balorda, caratterizzata dalla pandemia, dove ci vorrebbe più flessibilità e capacità di ragionare da sistema e, invece, i presidenti si sono persi ancora di più nei particolarismi di una Lega sfiduciata.

Nessuno ha avuto le assenze del Napoli, nessuna squadra ha dovuto rinunciare a due centravanti su tre di fatto per due mesi e mezzo pieni, con tante gare decisive. Mertens e Osimhen ancora oggi non sono al massimo della forma, Dries fa ancora fatica, Victor è in crescita.

A Milano si è ritrovato il progetto di Castel di Sangro

Il Napoli a Milano è riuscito a ritrovare il progetto di Castel di Sangro, una squadra camaleontica, capace di dominare col palleggio a San Siro ma allo stesso anche di saper abbassarsi e colpire in ripartenza, il piano tattico che portò all’acquisto di Osimhen. Victor ieri ha dato respiro al Napoli, lo dimostra un numero: con lui in campo il Napoli ha prodotto un lancio lungo ogni cinque passaggi corti, nel primo tempo uno ogni dieci.

Gli azzurri hanno concesso pochissimo ai rossoneri, rischiando solo su un’ingenuità di Bakayoko che poteva rappresentare l’ennesima drammatica sciocchezza di questa stagione. Chiariamo l’episodio: Theo Hernandez completa la giocata, quindi vuol dire che il contatto in area di rigore è stato così lieve neanche da impedire il tocco all’indietro del pallone, l’unica cosa che poteva fare il terzino sinistro del Milan.

Nel calcio ai tempi della Var modello Italia, di solito li danno, se si comincia a valutare la dinamica, a dare priorità all’interpretazione dell’arbitro sul campo quando non ci sono chiari errori, allora si comincia a dare una svolta alla virtualizzazione di questo sport che è una piega pericolosa.

Il Napoli ha saputo far tutto: palleggiare, difendere con la linea alta, abbassarsi e saper stare anche dentro la propria area di rigore, mantenere il confronto con la fisicità degli avversari e, infatti, i dati sui duelli e sull’intensità dei contrasti sono in equilibrio.

Stampate una foto, mettetela nello spogliatoio perché la vittoria di San Siro può cambiare la stagione. Fino al 7 aprile anche la Juventus è nella lotta Champions, poi dipenderà proprio dal Napoli. L’Atalanta è una macchina da guerra ma qualche volta può incepparsi e il Milan adesso è dentro la battaglia per le prime quattro posizioni, soprattutto se va avanti in Europa League.

 

Ciro Troise

Tufano

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.