Cerca
Close this search box.

Napoli-Verona, le probabili formazioni: Gattuso pensa ad un solo cambio rispetto a Firenze

Gattuso ha chiesto ai suoi d'indirizzare subito la partita che vale la Champions

Il Napoli è all’ultima curva, allo sforzo decisivo per portare a casa la qualificazione in Champions League. Arriva il Verona al Maradona e gli ultras gialloblù con un vergognoso striscione contro Napoli hanno voluto trasmettere carica alla squadra per la partita di Fuorigrotta.

Dovrebbe essere l’ultima partita di Gattuso sulla panchina del Napoli, l’obiettivo è lasciare in eredità la Champions League, la missione che gli aveva chiesto De Laurentiis quando subentrò a dicembre del 2019, in un momento sportivamente drammatico dopo l’ammutinamento e il fallimento di Ancelotti. 

Gattuso punta sulla continuità, ha in mente un solo cambio rispetto alla gara di Firenze. Tra i pali sarà confermato Meret, Ospina ha recuperato da qualche settimana ma il portiere friulano ha guadagnato la fiducia dell’allenatore. La linea difensiva sarà la stessa del Franchi con Di Lorenzo a destra, Hysaj a sinistra, Manolas e Rrahmani al centro della retroguardia. Maksimovic e Koulibaly non hanno ancora recuperato, torna tra i convocati soltanto Lobotka.

Fabian Ruiz e Bakayoko sono confermati a centrocampo, l’unica novità riguarda l’attacco con Lozano sulla fascia destra al posto di Politano. Zielinski, Insigne e Osimhen completeranno il reparto offensivo, Gattuso ha chiesto alla squadra d’indirizzare quanto prima la partita. La scelta di Lozano corrisponde a questa volontà, far abbassare il Verona, spingere il piede sull’acceleratore degli uno contro uno, attaccare la profondità con il Chucky e Osimhen.

Il Verona non vince dalla trasferta di Cagliari dello scorso 3 aprile, nelle ultime quindici partite ha portato a casa solo dieci punti. Nell’ambiente gialloblù si parla dell’obiettivo decimo posto che soltanto il Bologna, impegnato contro la Juventus, potrebbe mettere in discussione.

Nelle ultime gare Juric ha dato fiducia al secondo portiere Pandur al posto di Silvestri, la difesa a tre sarà formata da Dawidowicz, Gunter e Magnani, Faraoni Lazovic sulle corsie laterali con Ilic Tameze in mezzo al campo, Salcedo e Zaccagni, giocatore più volte accostato al Napoli, tra le linee a supporto di Kalinic, centravanti recuperato come dimostra la prestazione contro il Bologna in cui è tornato al gol dopo più di quattro mesi. Juric deve rinunciare a Barak squalificato.

Ecco le probabili formazioni:

NAPOLI (4-2-3-1): Meret; Di Lorenzo, Manolas, Rrahmani, Hysaj; Fabian Ruiz, Bakayoko; Lozano, Zielinski, Insigne; Osimhen. All. Gattuso

VERONA (3-4-2-1): Pandur; Dawidowicz, Gunter, Magnani; Faraoni, Ilic, Tameze, Lazovic; Salcedo, Zaccagni; Kalinic. All. Juric

 

A cura di Ciro Troise

 

 

Sartoria Italiana
Vesux
Il gabbiano
Gestione Sinistri
Gestione Sinistri

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.