RILEGGI IL LIVE – Ancelotti: “Il razzismo problema sociale e culturale, non del Napoli. Su Allan dico che…”

RILEGGI IL LIVE – Ancelotti: “Il razzismo problema sociale e culturale, non del Napoli. Su Allan dico che…”

Ancelotti: “Negli ultimi anni la Coppa Italia ha rivestito importanza, penso che come è impostata in Italia possa andare molto bene. Campionato, Europa League e Coppa Italia, qual è la priorità? Non c’è, non abbiamo possibilità di scegliere, la rosa è molto competitiva, non credo che sia giusto dire chi mi ha sorpreso e chi no, posso solo dire che per me in tanti non si sono espressi al 100%. Il Natale l’abbiamo vissuto a Castelvolturno e Milano, è stato sereno, mi sono perso il Capodanno che deve essere speciale, mi hanno mandato dei video. Non so se ho in mente di vivere a Napoli ma passare del tempo assolutamente si”

Ancelotti: “Per il 2019 ci poniamo gli stessi obiettivi di prima, vogliamo fare bene queste cinque partite di Coppa Italia, la squadra si è preparata bene, possiamo arrivare fino in fondo, non è un torneo infinito. E’ la competizione più vicina da raggiungere. Milik? Se avesse giocato di più negli anni scorsi, avrebbe fatto più gol, è stato trattato con riguardo in questi sei mesi perchè viene da due anni d’inattività. Sta trovando sempre più fiducia, è destinato a crescere nella seconda parte della stagione. Questa squadra è destinata a crescere, la campagna acquisti è stata incentrata su giocatori giovani, destinata a crescere, con loro e con alcuni accorgimenti durante il mercato estivo siamo destinati a migliorare. La convocazione di Gaetano è il premio per ciò che sta facendo da Dimaro anche nel campionato Primavera. E’ un giocatore offensivo, sicuramente di prospettiva. Rog al posto di Allan? Con i se e con i ma è dura, dico che solo stiamo considerando di mandare il croato in prestito. Insigne? Ha sicuramente margini di miglioramento, si ripresenterà. Mertens ha una distorsione alla caviglia, Chiriches non è al 100%, Verdi non è squalificato, Albiol ha un problema fisico. Mi auguro che domani ci sia tanta gente allo stadio, la competizione è molto corta, per arrivare in fondo basta poco, è una delle due competizioni dove siamo alla pari con tutti, il successo e l’insuccesso dipende da noi, in campionato no perchè siamo più dietro. Il sostegno del pubblico diventa ancora più importante”

Ancelotti: “Il popolo italiano è creativo e intelligente, c’è un problema che si risolve, ci vuole la volontà di risolverlo. C’è stata una sollevazione popolare, il problema è saltato fuori, ognuno ha la propria opinione a riguardo, ci sentiamo coinvolti in questa campagna ma non è un problema nostro. Il razzismo non è solo un problema legato allo sport che evidenzia un malessere culturale, in Italia evidenziato nello sport. Credo che non possa capitare qualcosa di grosso, pensiamo solo all’idea di mandare un giocatore in prestito. “

Ancelotti: “Sembra che il razzismo sia un problema del Napoli, invece, lo è del calcio italiano. Non c’è niente di goliardico, quella sera c’è stato ben poco da ridere, si è aperto un dibattito con tante contrapposizioni, non abbiamo nessuna pretesa. Non vogliamo decidere noi che cosa fare, c’è un protocollo che non è stato rispettato nella gara contro l’Inter e, invece, vogliamo che sia garantito il rispetto. So che il presidente Gravina vuole semplificarlo soprattutto sui ruoli e sulle responsabilità, non abbiamo mai parlato di sospensione ma d’interruzione temporanea. Non è un problema del Napoli ma sociale e culturale del calcio italiano. Non temo di perdere Allan, la volontà della società è rimanere competitivi, stiamo valutando con la società, la direzione sportiva, il presidente solo di un giocatore in prestito. Non vogliamo una rosa troppo larga. Allan domani non gioca dall’inizio perchè è stato dato un permesso a lui e ad Ospina di rientrare più tardi, quindi si è allenato poco”

Benvenuti alla diretta testuale di IamNaples.it di Napoli-Sassuolo, gara valida per gli ottavi di finale di Coppa Italia in programma domani sera alle ore 20:45.

Dal nostro inviato a Castel Volturno Ciro Troise


Ha conseguito con lode la Laurea Magistrale in “Televisione, Cinema e New Media” presso l’Università IULM di Milano, dopo il percorso triennale di studi concluso con la lode a Napoli al Corso di Laurea “Culture Digitali e delle Comunicazioni” all’Università Federico II. Editorialista de “Il Corriere del Pallone”, è giornalista pubblicista da Gennaio 2010. Lavora nell’Ufficio Comunicazione di Reach Italia Onlus.

Tufano
Vesux


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google