Scugnizzeria in the World – Goal e rosso per Celiento. Insigne assistman

Scugnizzeria in the World – Goal e rosso per Celiento. Insigne assistman

Appuntamento numero trenta con la Scugnizzeria, la rubrica di IamNaples.it che segue le avventure dei giovani azzurri mandati a farsi le ossa in giro per la penisola. Week end agrodolce per Daniele Celiento. Il centrale classe ’94 è protagonista assoluto con il suo Siena: un goal ed un cartellino rosso per il difensore napoletano. Si mette ancora in mostra Insigne jr che, nonostante la sconfitta del suo Avellino, confeziona il 14esimo assist stagionale. Ecco tutti i match:

EMPOLI-FIORENTINA  2-0 (Maiello, Sepe)

L’Empoli s’aggiudica il derby toscano e taglia fuori la Fiorentina dalla corsa Champions. Gli azzurri toscani s’impongono per 2-0 grazie alla reti di Pucciarelli e Zielinski. Giampaolo lascia in panchina Maiello per tutto il match. Ancora un volta non convocato Gigi Sepe.

SAMPDORIA-UDINESE 2-0 (Zapata)

90’ per il colombiano Zapata nella sconfitta rimediata dall’Udinese a Marassi. Al Ferraris la Samp s’impone per 2-0 sui friulani.

SALERNITANA-LATINA 3-2 (Dumitru)

La Salernitana supera il Latina all’Arechi e s’avvicina alla zona play out. Si riaccendono le speranze salvezza per i granata. Non una grande prestazione quella di Nicolao Dumitru, attaccante rumeno in prestito dal Napoli. Tanto lavoro per la squadra nei primi 45′ ma troppo poco nella conclusione dell’azione. Contro una difesa tutt’altro che irresistibile come quella granata, ci si sarebbe aspettato una pericolosità maggiore da parte del centravanti nerazzurro che al 60′ viene sostituito da Corvia.

LIVORNO-BARI 1-2 (Dezi)

Vittoria esterna del Bari che, di misura, s’impone sul campo del Livorno. Non troppo convincente la prova di Jacopo Dezi quest’oggi con la maglia del Bari. Il giovane centrocampista del Napoli, dopo le grandi prestazioni delle ultime uscite, non riesce ad ingranare patendo l’atteggiamento troppo remissivo della squadra pugliese. Nella ripresa il comprensibile calo fisico porta Camplone a richiamarlo in panchina lasciando spazio a Lazzari che trova il goal decisivo allo scadere.

AVELLINO-PESCARA 1-3 (Insigne)

Il Pescara di Massimo Oddo s’impone al Partenio e supera un Avellino abbastanza spento. Buona prestazione per Roberto Insigne questa sera al Partenio. L’attaccante in prestito dal Napoli disputa una partita convincente, con lampi che illuminano un Avellino spento e con poche idee. Il talento di Frattamaggiore è il vero motore di una squadra che fatica a trovare una propria identità. Insigne, in netto crescendo nella ripresa, firma l’assist decisivo per la rete di Castaldo nel momentaneo pareggio dei lupi. Insigne ci prova in tutti i modi, tra le linee e sull’esterno destro, ma spesso e volentieri si ritrova a predicare in un deserto privo di qualità importanti.

RIMINI-SAVONA 0-1 (Bifulco, Lasicki)

Sconfitta interna per il Rimini di Bifulco e Lasicki. Prestazione da dimenticare per Alfredo Bifulco. L’ esterno scuola Napoli non entra al meglio in partita, quasi sempre fuori dal gioco e mai pericoloso per la difesa del Savona. Acori capisce le difficoltà del giovane e lo richiama dopo soli 54′ preferendogli Albertini. Poca lucidità e nessun guizzo rilevante per la giovane promessa partenopea. Non trova spazio l’altro azzurro Lasicki, rimasto in panchina per tutto il match tra le fila del Rimini.

MATERA-MELFI 2-3 (Nicolao)

Il Melfi s’aggiudica il derby lucano imponendosi per 3-2 sul campo del Matera. Di Canotto, Longo e Soumare le reti che consentono agli ospiti di portare a casa i tre punti. Tra le fila del Melfi non convocato lo scugnizzo Nicolao ancora alle prese con l’infortunio.

CATANZARO-PAGANESE 1-0 (Palmiero)

Novanta minuti per Palmiero nella sfida persa dalla Paganese sul campo del Catanzaro. Ai padroni di casa è bastato un goal di Olivera all’ora di gioco, al 63′. Sfida comunque sufficiente per l’ex centrocampista azzurro che è l’unico della linea mediana a non esser sostituito da mister Grassadonia. Palmiero ha giocato nella posizione di interno sinistro di centrocampo.

SIENA-TERAMO 3-3 (Celiento, Prezioso)

Partita da fuochi d’artificio quella dell’Artemio Franchi dove il Siena si fa rimontare dopo il vantaggio per 3 a 0 da un Teramo che ha avuto la bravura di crederci fino alla fine senza mai mollare. Un primo tempo tutto di marca bianconera con i padroni di casa che si portano sul 3 a 0 con le reti di La Vista, De Feo e Celiento, C’è gloria quindi anche per l’ex primavera azzurro al suo secondo goal tra i professionisti. Un match in agrodolce però per Celiento che a fine gara verrà anche espulso, tra il goal e il rosso però c’è l’incredibile rimonta del Teramo con Moreo, Cruciani e Palma che pareggia i conti oltre il novantesimo. Non trova spazio invece l’altro ex primavera azzurra, il centrocampista Prezioso che milita nelle file del Teramo. L’espulsione dell’ex difensore del Napoli arriverà dopo il pareggio degli abruzzesi con il Siena che ha letteralmente perso i nervi dopo i tre punti gettati al vento.

SPAL-SANTARCANGELO 3-1 (Contini, Romano)

La Spal blinda il primato. Il gruppo di Semplici supera in rimonta un ottimo Santarcangelo e vola a +7 sul Pisa, fermato oggi dalla Lucchese. Al “Mazza” i gialloblu passano in vantaggio al 6′ con un efficace schema che porta al tiro vincente Margiotta, il quale buca l’incolpevole Contini (anche oggi titolare). Lo “scugnizzo” di proprietà del Napoli guida con personalità i suoi, che ribaltano la situazione grazie al le reti di Zigoni, Cellini e al sigillo di Mora. È provvidenziale nell’evitare la rete accorcia-risultato nel finale con un reattivo colpo di reni su tiro di Guidone. Dall’altra parte Zauli non concede minuti a Romano, in panchina per tutta la durata del match.

ISCHIA-MONOPOLI 1-2 (Palma)

Il Monopoli passa a Ischia imponendosi per 1-2. Di Bacchetti e Gambino le reti che consegnano la vittoria agli ospiti. Palma, schierato dal 1’, ha lasciato il campo dopo 60’. Prestazione opaca per ilc centrocampista classe ’94.

AVERSA NORMANNA-FRATTESE (Selva) Rinviata

La gara tra Aversa Normanna e Frattese, valida per la 34esima giornata del Girone I di Serie D è stata rinviata per problemi fisici del direttore di gara. Attraverso il proprio profilo Facebook, la società campana ha comunicato il rinvio del match per problemi fisici accorsi all’arbitro Meraviglia di Pistoia. Da stabilire la data del recupero.

TARANTO-POTENZA 5-2 (Gaetano e Lombardi)

Nella 30esima giornata del Girone H di Serie D, va in scena Taranto-Potenza. I padroni di casa sono decisamente favoriti, essendo la terza forza del campionato a -2 dal duo di testa Nardò e Virtus Francavilla. Tra i padroni di casa presenti Gaetano e Lombardi, rispettivamente trequartista classe ’96 ed esterno d’attacco classe ’97 in prestito dal Napoli. Gaetano parte titolare mentre Lombardi inizia il match dalla panchina. Partenza fulminea degli ospiti, a segno con Vaccari al 17′ su calcio di rigore. Raddoppio del Potenza con Esposito al 23′ che sigla lo 0-2. Taranto in grossa difficoltà che trova il goal della speranza allo scadere della prima frazione di gioco con Ciarcià. Vibranti proteste degli ospiti, ammonito Gaetano. Nella ripresa si scatena Siclari che firma la personale doppietta al 47′ e al 59′ e ribaltando il risultato. Clamorosa prestazione di Siclari che al 63′ firma la terza rete del pomeriggio, portando il risultato sul 4-2. Al 95′ arriva la quinta rete del Taranto con Genchi che chiude defintivamente il match.  Buona prestazione di Gaetano quest’oggi, partito dal 1′ mentre non trova spazio Lombardi. Il trequartista di scuola Napoli si disimpegna bene nella sfida conquistata in rimonta dai padroni di casa. Ingenuo il cartellino giallo ottenuto in seguito a proteste allo scadere della prima frazione di gioco. Partita più che convincente per il talento scuola Napoli.

PONTEDERA-ANCONA 0-0 (Supino)

Ancora out per infortunio Supino che non partecipa alla sfida che il suo Pontedera pareggia in casa contro l’Ancona. L’ex difensore della primavera azzurra è ancora fermo ai box, così come fermo è anche il Pontedera che impatta per 0 a 0 contro l’Ancona che sciupa le chance di vittoria con Radi, che fallisce all’83’ un calcio di rigore calciandolo alto sopra la traversa.

PADOVA-PRO PATRIA 3-1 (Anastasio)

Arriva un successo importante per il Padova di Anastasio che si impone in casa per 3 a 1 contro il Pro Patria. Pronti, via e Altinier indirizza subito il match per i padroni di casa realizzando il vantaggio al 6′, Montini al 55′ pareggerà momentaneamente la gara ma i goal di Neto Pereira e Finocchio al 66′ e all’89’  chiuderanno i conti per il Padova. Spazio anche per l’ex primavera azzurra Anastasio che subentra nel finale a Favalli che è costretto ad abbandonare il campo per un infortunio.

JUVE STABIA-MESSINA 2-1 (De Simone)

La Juve Stabia supera al “Menti” il Messina, brave le vespe a ribaltare in quattro minuti un match che non si era incanalato sui binari giusti con il vantaggio siciliano targato Scardina. Una doppietta di Favasuli tra il 73′ e il 74′ ha regalato i tre punti ai campani che volano così a quota 36 a +4 dalla zona retrocessione. Il centrocampista classe ’97 in prestito dal Napoli non è riuscito ancora a debuttare in Lega Pro, ieri ha giocato per ottantotto minuti con la Berretti giallorossa nella sconfitta per 3-2 rimediata sul campo del Catania.


Traduttore e giornalista, ha conseguito con lode la Laurea Specialistica in “Lingue e letterature romanze e latinoamericane” presso l’Università degli studi di Napoli “L’Orientale” dopo aver concluso, il percorso triennale in “Lingue, letterature e culture dell’Europa e delle Americhe”. Nel 2010 inizia a scrivere per il mensile “Quattroparole” occupandosi di cultura, spettacolo ed attualità. Nell’agosto del 2011 approda nella redazione di Iamnaples.it dove si occupa, prevalentemente, di seguire l’avventura della Juve Stabia nel campionato cadetto.

Calcio Napoli e altre news

[themoneytizer id=19885-23]
[themoneytizer id=19885-19]


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google