Scugnizzeria in the World – Esordio per Tutino. Roberto Insigne fa 15

Scugnizzeria in the World – Esordio per Tutino. Roberto Insigne fa 15

Appuntamento numero trentatré con la Scugnizzeria, la rubrica di IamNaples.it che segue le avventure dei giovani azzurri mandati a farsi le ossa in giro per la penisola. Questa settimana arrivano dalla B le principali emozioni per gli scugnizzi con Genny Tutino che fa il proprio esordio con la maglia del Bari e con Roberto Insigne che conduce il suo Avellino alla vittoria in casa del Lancino collezionando il 15esimo assist stagionale. Il talento di Frattamaggiore ha trovato la sua tredicesima assistenza in campionato da aggiungere alle due collezionate in Coppa Italia. Ecco tutti i match:

BOLOGNA-EMPOLI 0-0 (Maiello)

Il Bologna certifica la salvezza con il pareggio di Empoli. Al Castellani, rossoblu e toscani concludono la sfida sullo 0-0. Le emozioni si concentrano soprattutto nella ripresa, con le occasioni ghiotte capitate sui piedi di Floccari ed il gol annullato all’empolese Croce per fuorigioco, tra le proteste generali dei padroni di casa. C’è spazio nella gara anche per elementi con marchio partenopeo. Il centrocampista classe ’91 Maiello rileva infatti nell’Empoli il talentino Dioussè al 65′ e nel Bologna Zuniga fa la sua comparsa sul terreno di gioco al 68′, sostituendo Ferrari.

UDINESE-TORINO 1-5 (Zapata)

Primo anticipo della trentaseiesima giornata di Serie A ricco di gol. Il Torino di Giampiero Ventura espugna la Dacia Arena con una goleada, battendo col risultato di 1-5 un’Udinese inerme, sempre più nelle zone basse di classifica e che dovrà attendere i finali di domani del Palermo e del Carpi per mantenere il vantaggio del quintultimo posto. Le marcature per i granata sono di Jansson, Acquah, Martinez (doppietta) e Belotti; inutile per i friulani il gol di Felipe. Assente l’azzurro Zapata.

PERUGIA-BARI 0-0 (Dezi, Tutino)

Pareggio a reti bianche al Renato Curi di Perugia. In campo tra le fila del Bari, però, ci sono due scugnizzi: Dezi e Tutino. Buona prestazione di Jacopo Dezi che nella prima frazione di gioco è andato a più riprese vicino alla rete. Tanta sostanza a centrocampo ma anche grandi tempi di inserimento per il centrocampista del Napoli che da gennaio è diventato un punto cardine della squadra di Camplone. Esordio quest’oggi per Gennaro Tutino che, nei pochi minuti a disposizione (il ragazzo è entrato al 76’), ha provato a dare vivacità all’attacco dei pugliesi svariando sull’esterno destro e centralmente.

LANCIANO-AVELLINO 1-2 (R. Insigne)

Vittoria in trasferta per l’Avellino. Mokulu e Joao Silva consegnano i tre punti ai lupi. Buonissima prestazione per Roberto Insigne, autore del 13esimo assist stagionale che ha permesso all’Avellino di prendere il largo. Il vero faro del gioco irpino, Insigne si è mosso molto bene tra le linee mostrando una naturalezza in quello che è probabilmente il ruolo che un giorno potrà renderlo uno dei più importanti calciatori italiani. Il trequartista ha dettato i tempi dell’attacco di Tesser, dando tanto qualità e imprevedibilità alla manovra dell’Avellino. Semplicemente insostituibile.

LATINA-SPEZIA 0-0 (Dumitru)

Pareggio a reti bianche tra Latina e Spezia. Lo scugnizzo Nicolao Dumitru parte dalla panchina.  L’attaccante del Napoli, subentrato al posto di Paponi al 65′, ha inciso pochissimo sull’andamento di un match controllato dal Latina ma mai portato a casa. Troppa imprecisione sotto porta che ferma i nerazzurri sullo 0-0.

BASSANO-PADOVA 2-1 (Anastasio)

Il Padova cade in casa del Bassano sotto i colpi di Candido e Piscitella. 90’ di campo per lo scugnizzo Armando Anastasio. Discreta la prestazione del giovane terzino del Napoli. Anastasio, dopo un buonissimo primo tempo specialmente in fase di spinta, è andato in calo nella ripresa cosi come tutta la squadra biancoscudata. Una gara comunque sufficiente per Anastasio, rimasto in campo per tutto l’arco del match.

FOGGIA-MARTINA FRANCA 4-0 (Allegra)

Solo panchina per Allegra che non può far altro che assistere alla debacle del suo Martina Franca che viene travolto per 4 a 0 dal Foggia di De Zerbi. La doppietta di Iemmello ed i goal di Miguel Angel e Vacca hanno sancito il successo per i pugliesi che nel prossimo turno saranno impegnati a Castellammare contro la Juve Stabia. Il Martina invece ospiterà al ‘Tursi’ il Messina.

ISCHIA-CATANZARO 0-1 (Palma)

Resta in panchina per tutti i 90′ l’ex centrocampista della primavera del Napoli Palma che assiste alla sconfitta dell’Ischia in casa contro il Catanzaro. Successo di misura per i calabresi a cui basta la rete di Agodirin al 16′ per chiudere la pratica Ischia e portare a casa i 3 punti.

MELFI-AKRAGAS 2-2 (Nicolao)

Sta ancora recuperando dall’infortunio al ginocchio l’ex primavera del Napoli Nicolao che non partecipa alla gara del suo Melfi che ha pareggiato in casa per 2 a 2 contro l’Akragas, pareggio che è valsa la salvezza matematica per gli ospiti. I padroni di casa sciupano il doppio vantaggio conquistato nel primo tempo con le reti di Canotto e Maimone, Merino e Piazza regalano la salvezza all’Akragas in 5 minuti, tra il 65′ ed il 70′.

PAGANESE-CATANIA 0-0 (Palmiero)

Un pareggio che vale la matematica salvezza per la Paganese che al ‘Marcello Torre’ di Pagani impatta per 0 a 0 contro il Catania. Nella ripresa c’è spazio anche per l’ex primavera del Napoli Palmiero, in campo dal 57′ al posto di Cicerelli, costretto a lasciare il campo per infortunio.

Diosgyori VTK-Paks 2-0 (Novothny)

Arriva una sconfitta per il Diosgyori di Novothny, in tribuna per questa sfida, contro il Paks. I padroni di casa hanno perso per 2 a 0, fatali due goal a scadere di tempo, il primo di Bartha al 45′, il secondo a 90′ superato di Kecskes.

ANCONA-RIMINI 0-4 (Bifulco, Lasicki)

Il Rimini sbanca il “Del Conero” di Ancona ed alimenta le speranze di salvezza diretta nel girone B. I biancorosso si impongono addirittura per 4-0 sulla compagine di Cornacchini, grazie alle reti di Albertini, Polidori, Pedrelli ed allo sfortunato autogol di Radi. Negli ospiti trova spazio da titolare l’esterno polacco di proprietà del Napoli Lasicki, in campo fino al triplice fischio di ranaldi ed autore di una buona gara. Acori concede invece pochi scampoli di match all’altro “scugnizzo” Bifulco, che entra solo al 90′ per far rifiatare l’esterno offensivo Albertini.

SANTARCANGELO-PONTEDERA 2-1 (Romano, Supino)

La sfida tra Santarcangelo e Pontedera, sfida valida per la 33esima giornata del girone B, si chiude sul risultato di 2-1. Illusorio l vantaggio degli ospiti a firma di Scappini al 21′. I padroni di casa ribaltano la situazione carburando lentamente e colpendo prima al 41′ con De Respinis e poi al 71′ con Bardelloni. Zauli non concede minuti al centrocampista Romano nella compagine gialloblu, assente ancora Supino tra gli elementi disponibili del Pontedera.

TERMANO-SPAL 0-2 (Prezioso, Contini)

Marcia continua. La Spal non arresta il suo cammino neanche dopo la matematica promozione in B. I ragazzi di Semplici sbancano il “Gaetano Bonolis” di Teramo nonostante i numerosi cambi di formazione, collezionando così la 21esima vittoria stagionale. Decide per gli azzurri la doppietta di Finotto, in gol al 71′ e al 74′. Tra i pali degli ospiti c’è Branduani. Solo panchina per i due scugnizzi: Prezioso nel Teramo e Contini nella Spal.

TUTTOCUOIO-SIENA 3-0 (Celiento)

Il Tuttocuoio si impone 3-0 sulla Robur Siena grazie alla doppietta di Tempesti e alla rete di Alessio Esposito, confermandosi in viva lotta per la salvezza. Tra i bianconeri si vede anche Celiento ad inizio ripresa, quando Carboni decide di schierarlo al posto di Pellegrini per passare ad un 3-5-2. I risultati non sono esaltanti e la gara non subisce comunque evidenti mutamenti di copione.

TARANTO-POMIGLIANO 2-1 (Gaetano, Lombardi)

Vittoria in rimonta per il Taranto che, in casa, supera di misura il Pomigliano. Campani in vantaggio, ma la doppietta di Francesco Alvino consente ai padroni di casa di portare a casa i tre punti. Solo panchina per lo scugnizzo Gaetano; assente Lombardi.

FRATTESE-LEONFORTESE 5-1 (Selva)

Manita della Frattese che s’impone per 5-0 sulla Leonfortese. 17esima vittoria in casa in 18 gare per i nerostellati che si assicurano la seconda piazza allungano sulla Cavese. Solo panchina per lo scugnizzo Selva che osserva dalla panchina al trionfo dei suoi.


Traduttore e giornalista, ha conseguito con lode la Laurea Specialistica in “Lingue e letterature romanze e latinoamericane” presso l’Università degli studi di Napoli “L’Orientale” dopo aver concluso, il percorso triennale in “Lingue, letterature e culture dell’Europa e delle Americhe”. Nel 2010 inizia a scrivere per il mensile “Quattroparole” occupandosi di cultura, spettacolo ed attualità. Nell’agosto del 2011 approda nella redazione di Iamnaples.it dove si occupa, prevalentemente, di seguire l’avventura della Juve Stabia nel campionato cadetto.

Calcio Napoli e altre news

[themoneytizer id=19885-23]
[themoneytizer id=19885-19]


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google