Tim Cup Primavera, Roma-Napoli 4-1: le pagelle di IamNaples.it

Tim Cup Primavera, Roma-Napoli 4-1: le pagelle di IamNaples.it

La Primavera del Napoli è fuori dalla Coppa Italia, si ferma agli ottavi di finale contro la Roma che ai quarti affronterà l’Atalanta. Gli azzurrini sono andati in vantaggio con Cioffi ma poi hanno subito la rimonta giallorossa. Ecco le pagelle di IamNaples.it:

DANIELE 5: Sul primo gol poteva far meglio nell’uscita, sul terzo è stato beffato anche in virtù di una grande dose di sfortuna. Gli facciamo un sentito in bocca al lupo affinchè possa riprendersi al più presto dal colpo subito proprio in occasione della rete del momentaneo 3-1. (Dal 67′ Idasiak 6: Al 75′ realizza una grande parata su Sdaigui ma deve capitolare all’82’ sul colpo di testa di D’Orazio che impone il definitivo risultato del 4-1)

POTENZA 5,5: Soffre tanto negli uno contro uno difensivi, ad inizio ripresa è protagonista di una provvidenziale diagonale ma in generale nell’attenzione alle distanze e ai movimenti in fase di non possesso può fare molto di più. Spinge poco anche a livello offensivo, non incide quasi mai in tal senso nel confronto con Semeraro.

SENESE 6: Per un tempo regge in maniera brillante i movimenti della linea difensiva spingendola anche nel modo giusto a ricercare la difesa in avanti, poi la Roma prende il sopravvento e c’è da soffrire, il capitano azzurro è spesso uno degli ultimi baluardi a contrapporsi agli attacchi giallorossi.

D’ONOFRIO 5: Qualche errore nel palleggio e nei movimenti in generale, la Roma fa costantemente male con i tagli di Providence e D’Orazio dall’esterno, soprattutto nella ripresa i meccanismi nelle coperture non hanno mai funzionato.

ZANON 5,5: Prova a proporsi, tenta anche di costruire un asse con Zedadka a sinistra, cala nel corso della gara e, infatti, la Roma prende il sopravvento anche a destra.

VIRGILIO 6: Ottimo primo tempo, il gol del vantaggio nasce dalla sua capacità nel recupero palla e dal traversone per la torre di Zedadka a Cioffi. Lavora bene con i tempi giusti nel pressing, nella ripresa si rende anche pericoloso sugli sviluppi di un corner. Soffre di più nel contrapporsi alle avanzate di Riccardi e compagni ma è dovuto all’atteggiamento generale della squadra.

ESPOSITO 5,5: Buona prova nella gestione del possesso soprattutto quando i ritmi sono bassi, soffre nell’interdizione contro le ripartenze degli avversari anche perchè, come tutta la mediana azzurra, non tiene il passo di Sdaigui, Riccardi e Chierico.

D’AMATO 5: Tanti errori nella scelta delle giocate anche quando deve dialogare nello stretto con Cioffi, deve avere più personalità in certi frangenti, prendersi delle responsabilità soprattutto quando ci si avvicina alla porta avversaria. (Dal 73′ Marrazzo 5,5: Entra con la gara già indirizzata verso il binario favorevole alla Roma, prova a combattere in mezzo al campo e a costruire qualche sviluppo di gioco interessante senza successo)

VRIKKIS 5: Qualche buona intuizione nella parte iniziale della gara e poco più, il Napoli non spinge abbastanza sulla sua corsia e soffre nella ripresa nella fase di non possesso contro la Roma che inverte tanto gli esterni. (Dal 64′ Vianni 5,5: Si muove su tutto il fronte d’attacco ma non riesce mai a rendersi pericoloso)

CIOFFI 6: Gioca nell’insolito ruolo di centravanti di manovra, segna il suo primo gol in Primavera e si rende anche pericoloso con qualche punizione e conclusione dalla distanza.

ZEDADKA 6: Uno dei più positivi, salta l’uomo con regolarità, realizza l’assist per il gol di Cioffi ed è uno degli ultimi a mollare, giocando da esterno d’attacco gode della possibilità di essere più incisivo perchè lavora in una posizione più vicina alla porta rispetto al consueto atteggiamento previsto nel 3-5-2 da quinto sulla fascia sinistra. (Dal 73′ Cavallo 5,5: Tocca a lui partire da destra con Cioffi che va sulla fascia opposta, produce qualche spunto fumoso e poco più)

BARONIO 5: Seconda sconfitta consecutiva per il Napoli, annullato l’effetto Genoa che, visto anche il pareggio contro il Genk, sembrava far pensare ad una svolta più netta. Affrontare in trasferta la Roma in una gara unica ad eliminazione diretta con Mamas, Vrakas, Sgarbi, Zanoli e Manzi assenti per influenza era una missione complicata anche perchè De Rossi fa pochissimo turn-over e presenta la formazione migliore. Dopo il gol del vantaggio e, avendo chiuso pienamente in partita il primo tempo (sull’1-1), ci si aspettava un atteggiamento diverso, più solido, concentrato, agguerrito, è deludente sia il modo in cui arriva la rete del 2-1 che cambia l’inerzia della gara e anche la resa dopo il 3-1. Servirà un’anima completamente diversa domenica a Genova contro la Sampdoria in un altro snodo-chiave del campionato.

Ecco il tabellino del match:

Roma: Zamarion, Ndiaye, Bianda (84′ Plesnierowicz), Trasciani, Semeraro, Chierico (62′ Darboe), Riccardi, Sdaigui, D’Orazio, Estrella (68′ Tall), Providence (62′ Tripi) A disp.: Boer, Plesnierowicz, Tripi, Buttaro, Darboe, Silipo, Zalewski, Bamba, Tall, Milanese, Besuijen, Agostinelli All: Alberto De Rossi

Napoli: Daniele (68′ Idasiak), Potenza, Senese, D’Onofrio, Zanon A.Esposito, Vrikkis (64′ Vianni),Virgilio, Zedadka (73′ Cavallo), Cioffi, D’Amato (73′ Marrazzo) A disp.: Idasiak, Labriola, Costanzo, Marrazzo, Cavallo, D’Agostino, Palmieri, Vianni All: Roberto Baronio

Arbitro: Sig. Longo di Paola

Marcatori: 12′ Cioffi (N), 37′ Estrella, 52′ Sdaigui (R), 66′ 82′ D’Orazio (R)

Ammoniti: 24′ Senese (N), 32′ Chierico (R), Ndiaye


Ha conseguito con lode la Laurea Magistrale in “Televisione, Cinema e New Media” presso l’Università IULM di Milano, dopo il percorso triennale di studi concluso con la lode a Napoli al Corso di Laurea “Culture Digitali e delle Comunicazioni” all’Università Federico II. Editorialista de “Il Corriere del Pallone”, è giornalista pubblicista da Gennaio 2010. Lavora nell’Ufficio Comunicazione di Reach Italia Onlus.

Wincatchers


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google