Allievi Nazionali, Napoli-Frosinone 2-0: le pagelle di IamNaples.it

Negro il man of the match, spiccano anche le prove di Ferrara e Otranto

Buona la prima per gli Allievi Nazionali di Nicola Liguori, che battono 2-0 all’esordio il Frosinone a Sant’Antimo. Il Napoli soffre nei primi dieci minuti, la squadra prevede tanti nuovi innesti e i meccanismi tattici sono ancora da perfezionare, il Frosinone si rende spesso pericoloso ma gli azzurrini trovano le contromisure e riescono a mostrare anche sprazzi di bel gioco. Negro porta in vantaggio i suoi al 12′ con un colpo di testa sugli sviluppi di un calcio d’angolo e poi raddoppia al 20′ della ripresa su calcio di rigore. Ecco le pagelle di IamNaples.it:

FERRARA 7: Alza la saracinesca e non passa più nessuno, dimentica la scorsa stagione con tante partite vissute in panchina e sforna un’ottima prestazione. Al 3′ salva i suoi con una splendida parata in uscita su D’Aguanno, nella ripresa sventa un calcio di punizione dalla distanza di Pontecorvi. Sembra cresciuto anche nella personalità, comanda la difesa con autorevolezza.

LUISE 6,5: E’ la prima volta che gioca in un ruolo non suo, Liguori arretra l’esterno d’attacco ex Juve Stabia sulla linea difensiva. I primi dieci minuti sono da incubo, il Frosinone attacca sulla sua corsia, D’Aguanno è un pericolo costante ma poi prende le contromisure e non si passa più. Al 32′ è provvidenziale un suo intervento in scivolata che impedisce a D’Aguanno di calciare a rete a tu per tu con Ferrara. (Dal 28′ Schiavi 6: Entra subito in partita, nella Juve Stabia giocava da difensore centrale, Liguori lo schiera da terzino destro ma per il difensore classe ’98 non c’è nessun problema. S’inserisce subito nei meccanismi difensivi e si rende protagonista anche di una tempestiva diagonale difensiva che ferma una ripartenza del Frosinone)

D’IGNAZIO 6: E’ protagonista di qualche sbavatura in fase difensiva, neanche le immagini chiariscono tutti i dubbi sul suo intervento in area di rigore all’11’ per cui il Frosinone ha chiesto il penalty e l’espulsione. In fase offensiva è un martello, nel primo tempo mette in difficoltà la retroguardia avversaria con qualche cross molto preciso e delle interessanti triangolazioni con Procida. Nella ripresa cala un po’ ma è anche comprensibile visto il diluvio e il campo pesante. (Dal 31′ s.t. Riccio 5,5: Ha a disposizione poco più di nove minuti, parte bene ma macchia la sua veloce apparizione con un’ammonizione rimediata per una trattenuta all’avversario, un intervento in ritardo che avrebbe evitato se avesse mantenuto meglio la posizione)

ESPOSITO 5,5: I due difensori centrali soffrono perchè la difesa è alla prima uscita stagionale e non sono ancora stati completamente assorbiti tutti i movimenti. Nel primo tempo ogni attacco del Frosinone diventa un pericolo, i ciociari attaccano soprattutto sulla corsia destra del Napoli ma anche centralmente si va spesso in affanno. Sia Esposito che Donnarumma devono trasmettere più sicurezza ai compagni di reparto, devono diventare i leader difensivi della formazione azzurra.

DONNARUMMA 5,5: Vale la stessa critica rivolta ad Esposito, troppi errori in fase d’impostazione e qualche sbavatura difensiva che poteva costare cara se gli attaccanti del Frosinone fossero stati più cinici, anche sui calci piazzati nella ripresa.

SPAVONE 6,5: Il giocatore timido e con poca fiducia dei suoi mezzi della scorsa stagione è solo un ricordo, è tornato quel centrocampista ammirato due stagioni fa nei Giovanissimi Nazionali di Nicola Liguori, quando arrivò anche la convocazione in Under 15. Il diluvio crea il clima da battaglia e il suo temperamento emerge in maniera evidente, nella ripresa è stanco e Liguori lo sostituisce (Dal 14′ s.t. Amabile 6: Fa bene il suo compito, soprattutto in fase d’interdizione. La scorsa stagione nei Giovanissimi Nazionali giocava da vertice basso davanti alla difesa, si tratta di un nuovo ruolo e lo fa bene ma dopo il 2-0, realizzato al 20′, la partita si è messa sui binari della tranquillità)

OTRANTO 7: Che sia la stagione del salto di qualità! Buona la prima per il centrocampista azzurro, che distribuisce tanti palloni, non si tira indietro quando c’è da fare legna, si propone spesso nella trequarti avversaria e nasce dai suoi piedi la precisa traiettoria da calcio d’angolo per il gol dell’1-0.

PASSERI 5,5: Un giocatore tecnico, viste le condizioni atmosferiche in cui si è giocato, fa fatica e si vede. Non gli riescono le giocate ammirate con i Giovanissimi Nazionali nella scorsa stagione, sbaglia molti passaggi e in varie occasioni s’ostina a cercare l’intuizione personale piuttosto che servire il compagno meglio piazzato, beccandosi anche i rimproveri di Liguori. (Dal 35′ s.t. Mattera 6,5: Tocca pochi palloni ma quando lo fa da spettacolo: splendido il suo assist al 38′ della ripresa che manda in porta Russo fermato in uscita da Palombo)

FARINA 6: Mostra buoni spunti tecnici e soprattutto è encomiabile la velocità con cui si è inserito negli schemi del 4-3-3 di Liguori, ma non è ancora al 100%. Luise e Spavone in fase di copertura avrebbero bisogno di maggiore sostegno e, invece, Farina torna solo in rare occasioni; la stanchezza è evidente nella ripresa e Liguori al 17′ lo sostituisce con Marotta. (Dal 17′ s.t. Marotta 6: Le qualità tecniche sono evidenti, se la cava sia da esterno che da prima punta quando inverte la posizione con Negro. Costruisce delle buone triangolazioni prima con Procida e poi con Russo ma deve essere più “attaccante”, sente poco la porta, non è abbastanza cattivo. Forse la pressione della prima partita in maglia azzurra si fa sentire, al 38′ ha l’0ccasione per segnare il primo gol nel Napoli ma a porta spalancata la sua conclusione viene intercettata da Potenziani mentre sembrava diretta in realtà anche a lato)

NEGRO 7,5: Man of the match. Fa reparto, spicca sia nel lavoro di boa che valorizza i movimenti degli esterni d’attacco che in quello di finalizzatore. E’ protagonista in entrambi i gol, nel primo si comporta da bomber di razza anticipando la difesa avversaria, nel secondo si procura un rigore con maestria e poi lo trasforma con freddezza. Non ci sono solo i gol, ma un lavoro encomiabile da terminale offensivo. Le uniche note stonate sono l’evitabile ammonizione rimediata al 32′ della ripresa e l’incredibile gol fallito a porta vuota al 40′ del primo tempo. (Dal 35′ s.t. Russo 5,5: Al 38′ ha l’0ccasione per segnare il suo primo gol nella categoria Allievi ma non è brillante e convinto come in altre situazioni e si fa ipnotizzare da Palombo in uscita. Deve essere più cinico sotto porta, l’assist di Mattera meritava che l’azione si concludesse con un gol)

PROCIDA 6: Buona la prova dell’ex Juve Stabia, mette in mostra dei movimenti interessanti, come lo splendido taglio su un assist di Luise nel primo tempo e la buona intesa costruita con D’Ignazio. Cala nella ripresa e non assicura più il rientro nella propria trequarti fondamentale per avere equilibrio, prima D’Ignazio e poi Riccio soffrono in fase difensiva in alcune circostanze anche per questo motivo.

LIGUORI 6,5: Non era facile partire bene con i tanti innesti che ha dovuto inserire in organico, in un sistema di gioco complesso come quello realizzato da Liguori. E’ stato compiuto un buon lavoro durante la preparazione e si vede non solo per il risultato ma soprattutto per gli sprazzi di bel gioco mostrati. C’è tanto da lavorare sia per correggere alcune sbavature della difesa che nella fluidità della manovra. Evidente anche il supporto del secondo Mimmo Panico, che ha costruito anche un’ottima intesa con i ragazzi, come dimostra l’abbraccio con Negro dopo il primo gol.

Ecco il tabellino del match:

NAPOLI: Ferrara 7, Luise 6,5, D’Ignazio 6 (dal 31′ s.t. Riccio 5,5), Esposito 5,5, Donnarumma 5,5, Spavone 6,5 (dal 14′ s.t. Amabile 6), Otranto 7, Passeri 5,5 (dal 35′ s.t. Mattera 6,5), Farina 6 (dal 17′ s.t. Marotta 6), Negro 7,5 (dal 35′ s.t. Russo 5,5), Procida 6. All. Liguori 6,5

FROSINONE: Palombo 6, Scala 5,5 (dal 35′ s.t. Ferazzoli s.v.), Potenziani 6,5, Pontecorvi 6,5, Pommella 5, Tibaldo 5,5 (dal 21′ s.t. Viti 5,5), Terziani 6 (dal 17′ s.t. Tribelli 6), Cristofari 5,5 (dal 19′ s.t. Arduini 6), Maini 5, Antonini 5 (dal 9′ s.t. Rossi 7,5), D’Aguanno 7 . All. Marsella 6

Arbitro: Cascone di Nocera Inferiore 5,5

Dai nostri inviati a Sant’Antimo Ciro Troise, Gilberto D’Alessio e Antonio Balasco

Tufano

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.