Han-Noah Massengo: un “bravo ragazzo” alla conquista del suo futuro

Han-Noah Massengo: un “bravo ragazzo” alla conquista del suo futuro

Il talento di cui vogliamo parlare oggi, rientra tra i c.d. “millennials” ed è quello di Han-Noah Massengo, talento ancora acerbo ma che lascia intravedere belle speranze per lui e il calcio francese (o Congolese)

Scopriamo di più su di lui.

In breve

Data di nascita: 07/lug/2001
Luogo di nascita: Villepinte
Età: 17
Altezza: 1,78 m
Nazionalità:   Francia
Congo
Posizione: Centrocampo – Mediano
Piede: destro
Squadra attuale:  AS Monaco B
In rosa da: 01/lug/2018
Scadenza: 30.06.2021

Gli inizi

Han-Noa fa parte di quei talenti francesi derivanti da quel processo di integrazione etnica tra il popolo francese e quelle delle sue ex-colonie come il Congo nella fattispecie, che da generazioni sta dando lustro al calcio transalpino.

Nato a Villepinte, un comune francese situato nel dipartimento della Senna-Saint-Denis nella regione dell’Île-de-France, il giovane Han a circa 6 anni comincia il suo percorso calcistico presso la squadra locale, trascorrendovi 3 anni.

Gli anni successivi, dal 2001 in poi lo vedono formarsi sportivamente presso il Sevran, Espèran Auleysienne ed il Blanc Mesnil FC, club militante in quei anni nella Divison d’Honneur  du Paris (divisone d’onore) ossia il campionato di vertice praticato a livello regionale.

Nel club Blanc Mesnil vi trascorre due anni fino al 2016 quando viene tesserato dal Monaco all’età di 15 anni.

La crescita calcistica

La formazione e l’addestramento tecnico avviene nel club che ha lanciato campioni di primo livello mondiale tra cui citiamo – solo per brevità – Thierry Henry e il giovane campione del mondo Kylian Mbappè.

Presso il club del Principato arrivano anche i primi trofei dedicati ai settori giovanili: nell’agosto del 2017, infatti, partecipa e vince insieme al suo club il Torneo Mahmoud-Tiarci.

Questo torneo, che si disputa presso lo stadio Lozai, in Le Petit-Quevilly (comune francese situato nel dipartimento della Senna Marittima nella regione della Normandia.), è un torneo dedicato ai giocatori under 17 e che attira l’attenzione di molti osservatori di club professionisti; non a caso a questo torneo hanno partecipato in passato talenti come Varane, Coman, Rabiot, Benzia, Augustin, Mbappè.

Sul profilo instagram (che linkiamo infondo all’articolo) vi è ancora pubblicata la foto di Han-Noah con il trofeo.

L’esordio

E’ nella stagione 2018/2019 che comincia a fare le prime apparizione nel calcio che conta. Dopo aver preso parte alla competizione europea giovanile, la Youth League, il suo esordio nel calcio dei grandi è di quelli di fuoco: il 6 novembre 2018, nella partita di Champions League contro il Club Bruges, subentra al 68esimo minuto al posto di Youssef Aït Bennasser, con la squadra sotto di 3 gol.

L’unica nota positiva di quella partita, persa poi per 4-0, è stato proprio il suo esordio dal momento che è diventato il più giovane francese ad esordire nella massima competizione europea per club, a 17 anni e 122 giorni ancora prima di un certo Mbappè -esordio Champions a 17 e 9 mesi-  e battendo il record precedente detenuto da Ben Arfa.

Qualche giorno dopo, l’11 novembre 2018, fa il suo esordio anche in campionato, contro il Paris Saint Germain, gara persa per 4-0.

Non si può dire di essere stato baciato dalla fortuna in quanto ad esordi, ma c’è da sottolineare che quello che si sta concludendo (manca di disputare l’ultima giornata di campionato al momento in cui stiamo scrivendo) è stato un anno difficile per il club del Principato conclusosi con una disperata salvezza alla penultima di campionato e che ha visto anche un avvicendamento in panchina nel mese di gennaio quando l’allenatore Thierry Henry è stato sostituito da Leonardo Jardim.

Proprio per questa turbolente stagione del suo club ha disputato solo 3 presenze nella massima serie francese ma siamo sicuri che tornerà ad essere protagonista.

La Nazionale

Che il ragazzo abbia qualità ne sono convinti anche tra gli appartenenti lo staff tecnico della nazionale francese visto che è rientrato nelle selezioni sia dell’under 17 che dell’under 18.

Gli esordi nelle nazionali giovanili di categoria sono stati sicuramenti più soddisfacenti: Han-Noah, infatti, prende parte alle partite disputate nel febbraio 2018 contro i pari età della Scozia e del Belgio (vinte entrambe) nonché in quelle dell’under 18 nella quale ha disputato 4 partite da titolare, tra cui anche una contro l’Italia under 18 vinta dai francesi per 3-0.

Caratteristiche

Han-Noah Massengo è un centrocampista che fa della dinamicità la sua arma migliore, caratteristica che lo porta ad essere un buon recuperatore di palloni nonostante fisicamente non sia un colosso, anzi.

Tecnicamente ha buone qualità di base, gioca con semplicità, da ordine al gioco della squadra; non è di certo il giocatore da cui aspettarsi l’assist ma garantisce sempre un buon apporto alla manovra.

Il ragazzo denota anche una certa intelligenza tattica andando a ricercare la posizione giusta in fase difensiva tagliando le linee di passaggio avversarie mentre in fase di costruzione del gioco non rimane passivo ma cerca sempre di posizionarsi nel modo migliore perr suggerire triangolazioni e/o appoggi più semplici per i compagni.

Può giocare sia come mezzala di quantità nel 4-3-3 che come mediano in 4-2-3-1, fungendo da collegamento tra difesa ed attacco, moto perpetuo del centrocampo, incline anche a propensioni offensive con inserimenti da lontano.

Caratterialmente è principalmente un “bravo ragazzo” almeno così si definisce sul profilo personale della pagina ufficiale del club; sicuramente per come appare sul campo è un giocatore generoso e tenace, corre a tutto campo e come si dice in gergo “suda sempre la maglia”.

Le qualità per diventare un grande campione ci sono, toccherà a Lui sfruttare le occasioni per sviluppare il suo talento ed affermarsi ai massimi livelli.

Mercato

Il ragazzo nonostante la giovane età, nel 2018, ha già firmato un contratto da professionista che, come prevede il regolamento FIFA in caso di contratti di giocatori minorenni, ha durata triennale e scadrà pertanto nel 2021.

Di seguito riportiamo il link del tweet con cui ha annunciato l’evento: clicca qui

La sua attuale valutazione è di circa 2,5 milioni di euro anche se difficilmente il club se ne priverà per questa cifra ovemai un altro club decidesse di acquisire le sue prestazioni sportive.

In ogni caso al momento non risultano ufficialmente club interessati al ragazzo anche se siamo sicuri che molti osservatori di club europei avranno già segnato sul proprio taccuino il suo nome.

Han-Noa Massengo è un profilo in ascesa, è nella top11 della formazione dei calciatori partecipanti alla Youth League e rappresenta uno di quei talenti su cui bisogna essere lungimiranti ed investire prima che diventi difficile strapparlo ad un prezzo competitivo.

 Il calcio è un gioco

Per gli amanti della simulazione calcistica, riportiamo la carta dedicatagli da FIFA19.

 

immagine tratta dal sito futwiz

Considerando la tipologia di calciatore non è una carta da utilizzare nella modalità Ultima team, quanto nella modalità carriera per i margini di miglioramento che subisce nel corso del gioco.

Per gli amanti della simulazione manageriale, riportiamo la carta tratta dal database di football manager 2019.

Sicuramente è un giocatore da acquistare ad inizio carriera e farlo crescere con allenamenti e partite ufficiali; notevoli sono i miglioramenti dei vari parametri che ha nel corso degli anni.

Social Media

Profilo Instagram: clicca qui

 

Giuseppe Germano Croce

Maglia ufficiale Napoli 2020
Vesux


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google