ESCLUSIVA- Esposito (Carpisa Yamamay Napoli): “Sono un terzino, il mio modello è Christian Maggio”

La stagione esaltante della Carpisa Yamamay Napoli, l’approccio al mondo del calcio, i suoi modelli di riferimento e tanto altro; ecco gli argomenti trattati per la rubrica “La Telefonata” con Valentina Esposito, capitano della compagine partenopea di calcio femminile.

Sul terreno di gioco, sei il capitano del Napoli Carpisa Yamamay, ma fuori dal contesto calcistico, chi è Valentina Esposito?

“Sono una ragazza come tutte le altre, lavoro in un’azienda di tipografia e poi la sera vado ad allenarmi al campo con le mie compagne”.

Com’è nata la passione per il calcio?

“Ho giocato sin da piccolina nel parco con i bambini, ero l’unica femminuccia insieme a tanti maschietti. Mi è sempre piaciuto questo sport, lo amo ed è la mia vita. Purtroppo quando ho iniziato io a giocare era ben diverso da come funziona attualmente nella Carpisa Yamamay Napoli e nelle altre squadre femminili. Ora ci sono i Pulcini, gli Allievi e gli Esordienti, mentre noi non avevamo questa fortuna di giocare in una squadra femminile e ci dovevamo adeguare a quello che c’era e perciò giocavamo con i ragazzi”.

Nel tuo ruolo sei esterno di centrocampo, hai avuto un modello dal punto di vista calcistico?

“Prima quando giocavo esterno di centrocampo, uno che mi piaceva tantissimo era Cristiano Ronaldo, calciatore davvero fortissimo. Ora che occupo il ruolo di terzino il mio giocatore preferito è Christian Maggio”.

Essendo il capitano della squadra, conosci molto bene le tue compagne, mi sapresti dire chi ha il senso dell’umorismo e chi è caratterialmente molto chiusa?

“Per me non è semplice dare una risposta a quello che mi hai chiesto, la nostra è una bella squadra e non ti riesco a dire chi prevale di più nel senso dell’umorismo o chi invece è più timida, io le considero tutte uguali, senza nessuna distinzione”.

Mi sapresti dire un pregio ed un difetto di mister Marino?

“In questo momento mi cogli impreparata, il mister fa molto bene il proprio lavoro. Il suo grande pregio è che non stacca mai la spina, neanche quando torna a casa, è già pronto a preparare l’allenamento per il giorno successivo e a studiare gli schemi tattici. Invece il suo difetto è che anche dopo una vittoria, non è mai contento e l’obiettivo mio e del resto della squadra e cercare di strappargli un sorriso. Lui vorrebbe che la Carpisa fosse sempre perfetta e quando vede che ci sono degli errori, durante le interviste, lo mette spesso in evidenza ma in disparte ci fa molto spesso i complimenti”.

Le prossime due partite saranno contro le Aquile Bagheria Palermo e Res Roma. Nell’immediato affronterete le siciliane, che gara dovrete fare per ottenere la vittoria?

“Quando gioca in  casa il Palermo si esprime sempre al massimo, fanno spesso un’ottima partita e noi dovremo andare lì concentrate per raggiungere l’obiettivo massimo, cioè ottenere i tre punti. In casa loro faranno di tutto per renderci la vita dura e tenteranno di ostacolare la nostra marcia vincente, però noi dobbiamo continuare a fare bene quello che stiamo facendo. Invece, contro la Res Roma sarà un test importante per il primo posto e un eventuale mezzo passo falso potrebbe accorciare la classifica, loro sono una buona squadra e vorranno riscattare la sconfitta dell’andata”.

Quali sono le ambizioni future calcistiche di Valentina Esposito?

“Per ora penso solo al campionato, a raggiungere quell’obiettivo che per un fatto di scaramanzia non posso pronunciare ma che è importante per la squadra e per la società. Per il mio futuro calcistico, mi auguro che ci sia una crescita per me e per le generazioni future che vorranno fare questo sport. Vorrei che si valorizzasse molto il calcio femminile in modo sereno come facciamo noi della Carpisa e che ci siano più realtà possibili simili alla nostra”.

A cura di Alessandro Sacco

STufano
Sartoria Italiana
Vesux
gestione sinistri

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.