Il punto sulla serie D

Turris, Casertana e Forza e Coraggio le speranze del calcio campano

Il campionato di serie D è davvero strano, da un lato ci sono delle realtà piccolissime, con i loro campi in terra battuta mista a sporadici ciuffetti d’erba, con i loro presidenti caparbi e con 10/15 tifosi a partita mentre dall’altra possono aver luogo delle superclassiche che ci si aspetta di vedere tra i professionisti.

E’ sicuramente strano per un casertano vedere da 15 anni la squadra della sua città brancolare in questa categoria, mentre magari piccole realtà come Marcianise ed Aversa hanno avuto o hanno tutt’ora tutt’altra visibilità, così come dev’essere paradossale per i tifosi del Messina vedere la propria compagine passare dalla serie A alla D in meno di un lustro. Tutti di sicuro ricordano i trascorsi del Nola nella vecchia C1 così come quelli di Turris, Acireale e Casarano.

Al momento i tifosi di queste squadre non possono far altro che sperare che i loro team tornino a breve tra i professionisti e noi le seguiremo in questa rincorsa,facendo particolare attenzione al cammino delle squadre campane.

Andiamo quindi ad analizzare queste prime due giornate e capiamo insieme come si stanno comportando le compagini campane impegnate nei gironi H ed I della serie D.

Nel girone H dopo due giornate sono ben 4 le squadre a punteggio pieno, tra loro nessuna campana ma la favorita Virtus Casarano. Il forte Pomigliano, da molti considerato tra i papabili per il salto in seconda divisione non è andato oltre il pareggio sul campo dell’Ischia nella seconda giornata dopo aver, battuto nella prima il Francavilla per 2-0 con le reti di Auricchio ed Ausiello. Il Sant’Antonio Abate di Mister Rogazzo dopo la brillante passata stagione sembra essere partito con il freno tirato perdendo la prima della stagione per 1-3 tra le mura amiche con il Fortis Murgia e non sembra poter dire la sua in cima alla classifica. Le altre 2 campane del girone H sono Angri e Battipagliese. L’Angri ha 4 punti dopo 2 partite mentre la Battipagliese, dopo aver perso a Gaeta per  1-0, si è rifatta in casa contro il modesto Ostuni con il punteggio Zemaniano di 4-2.

Veniamo al Girone H, quello che potrebbe regalare più soddisfazioni alle squadre campane. La strafavorita del girone è senza dubbio il Sembiase che è partito in quinta facendo bottino pieno nelle prime due giornate di campionato. Le campane, che potrebbero insidiare la compagine Calabrese secondo gli addetti ai lavori, sono la Turris, il Forza e Coraggio e la Casertana (nonostante la costruzione della squadra sia stata fatta in una settimana o poco più). Ovviamente non dimentichiamo che nel girone c’è anche il Messina che,nonostante le vicissitudini societarie, potrebbe dire la sua (pur avendo perso le prime due partite in casa con il Valle Greganica prima e a Benevento poi). La Turris di mister di Nola dopo la scoppiettante vittoria a Mazara del Vallo (2-3 nella prima uscita stagionale) è stata fermata in casa dalla Casertana nel secondo turno dopo essere stata in vantaggio per 2-0 per gran parte del match. I rossoblù di mister Cioffi (già secondo di Di Costanzo ad Ascoli) sono sicuramente l’outsider del girone, la squadra è stata costruita in poco tempo, è a corto di preparazione ma vanta in organico molti giocatori provenienti da prima e seconda divisione. E’ un lusso avere Sergi e Sarli con Chietti a supporto in serie D, sarà solo difficile riuscire a tenere unito un gruppo composto da tante “prime donne”. La prima uscita dei falchetti è stata positiva con la vittoria sul Nola per 3-2 (manco a farlo a posta doppietta di Sergi e goal di Sarli) così come lo è stata la seconda con il pareggio a Torre del Greco. Spostandoci nel Beneventano possiamo senza dubbio asserire che il Forza e Coraggio è partito bene con il punto conquistato a Sapri nella prima giornata e con la vittoria in casa per 3-1 (come già detto) contro il Messina con doppietta di Caruso. Le altre campane impegnate in questo girone sono Ebolitana, Nola e Nocera Superiore. Le ultime due hanno steccato entrambi i turni di avvio e sono, insieme ad Acireale,Messina e Rossanese il fanalino di coda della classifica a quota 0 punti.  L’Ebolitana invece, dopo il pareggio casalingo della prima giornata con il Noto (squadra siracusana) è andata a strappare una vittoria sul campo del Nola che, dopo le prime due uscite, sembra dover cambiare davvero qualcosa se non vuole essere la squadra materasso del girone.

Insomma, come ogni anno la Serie D ci può regalare tanti spunti sui quali riflettere, tante sfide interessanti e derby emozionanti. Seguiremo le campane con molta attenzione nel cammino verso il tanto desiderato professionismo.

Nicola Ruggiero

 

 

 

Sartoria Italiana
Vesux
Gestione Sinistri

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.