ESCLUSIVA PN.it – Lynn Greer: “Momento più bello? La Coppa Italia. Che triste il fallimento!”

Sono anni che il basket Napoli affronta momenti difficili e che è costretta a ripetuti fallimenti ed umiliazioni in tutta Italia. Oggi si cerca di ripartire con una squadra che milita in terza categoria e che ha l’intento di restituire alla città una squadra capace di riempire nuovamente il PalaBarbuto e capace, chissà, di portare nuovi trofei. Tutto questo accadeva nel lontano, ormai, 2006 quando la Carpisa Napoli dell’Avv. Mario Maione, registrata il tutto esaurito nel suo impianto di Fuorigrotta e vinceva la Coppa Italia. Una squadra da sogno quella costruita dal duo Bucchi-Betti, ma con un uomo avanti a tutti. Un uomo capace di vincere il premio di capocannoniere del campionato e quello di Mvp. Un uomo che resterà per sempre nei cuori dei tifosi napoletani e che risponde al nome di Lynn Greer. Noi di PallacanestroNapoli.it, in esclusiva, abbiamo rintracciato il “folletto di Temple” per ripercorrere quella straordinaria stagione e ciò che ne ha seguito per il Basket Napoli e per la sua carriera. “Il momento più bello della mia avventura a Napoli – dichiara Lynn Greer – è stato sicuramente quando abbiamo vinto la Coppa Italia. Nessuno credeva che fossimo in grado di fare grandi cose – confessa l’ex numero 14 azzurro – tranne i nostri tifosi e noi giocatori”. Quella Carpisa Napoli stupì l’intero campionato andando ad un passo dalla finale playoff e, probabilmente, anche da un clamoroso scudetto. “Quella stagione credo che abbiamo seriamente avuto la possibilità di vincere il titolo – afferma Lynn -. Nessuna squadra era migliore di noi, ma siamo stati sfortunati”.

Il matrimonio tra Napoli e Lynn è durato, purtroppo, solo una stagione. Il play americano non ha resistito alle sirene della NBA e l’avv. Maione non ha potuto negargli tale gioia privandosi del miglior giocatore del campionato in vista dello storico debutto in Eurolega. “Avrei tanto voluto giocare l’Eurolega con la maglia di Napoli – dichiara Greer –, ma sono comunque felice di aver potuto realizzare il sogno di giocare in NBA”.

Dopo la parentesi NBA, “Lynnafferrabile” si è accasato in Europa con la maglia dell’Olympiakos per poi tornare nel campionato Italiano, privo ormai di Napoli, con la maglia dell’Olimpia Milano. “Con Milano ho avuto modo di constatare che il campionato italiano – afferma Greer –, nonostante i problemi a livello di nazionale, si trova ad un livello molto alto. E’ un campionato molto competitivo e non sarà facile per nessuno”.

Tornado alla questione Napoli, i numerosi fallimenti non sono sfuggiti neanche agli occhi dell’ex playmaker azzurro il quale dichiara: “Ho seguito i problemi del Basket Napoli e devo dire che è molto triste. Napoli ha dei tifosi meravigliosi che amano la pallacanestro e, quindi, meritano di avere una squadra che dia loro grandi soddisfazioni”.

Potrà mai il Basket Napoli tornare ai fasti di un tempo come fece la Carpisa Napoli? “Non lo so, con lavoro serio e impegno si può dare stabilità ma la nostra fu una stagione speciale, con giocatori speciali e un allenatore speciale. Fu un momento fantastico per tutto il basket italiano e napoletano”.

Con questa dichiarazione si chiude questa bellissima intervista a Lynn Greer al quale inviamo un grosso ringraziamento per l’affetto mostrato alla città di Napoli ancora una volta!
“In bocca al lupo per tutto Lynn, e grazie ancora”.

PallacanestroNapoli.it di Enrico De Pompeis

Calcio Napoli e altre news



SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google