Per la BpMed altro match clou contro l’Upea

Per la BpMed altro match clou contro l’Upea

Dopo lo stop nel derby con Scafati e il turno di riposo, Sant’Antimo riparte stasera (ore 18,15) in Legadue da Pistoia dove tenta l’impresa contro la Giorgio Tesi Group, una delle tre capoliste del campionato, reduce da 5 vittorie nelle ultime sei gare. Un match durissimo con i toscani che in attesa del recupero di Mathis, hanno comunque la giusta esperienza, qualità ed entusiamo. Ma Sant’Antimo non è certo la vittima sacrificale di inizio stagione. Con Bell la squadra ha cambiato completamente fisionomia e oggi appare in grado di creare problemi anche alle big.
«Siamo pronti a battagliare ad armi pari con i toscani – commenta coach Di Carlo – ma sarà importante capire dopo lo stop del campionato come sarà l’approccio alla gara: vera chiave della partita. Loro hanno Hardy che è il miglior realizzatore della squadra con 20 punti di media a gara e Jones atleta formidabile, già visto in serie A e capace di giocare in più ruoli. In più c’è Galanda, una icona del basket italiano che grazie alla sua esperienza sa guidare la squadra anche nei momenti difficili. Noi in due settimane di allenamenti abbiamo comunque compiuto ulteriori passi in avanti nel recupero di Moraschini e nell’inserimento di Bell e Bozovic. Vincere questa gara sarebbe la reale e concreta dimostrazione di aver compiuto un passo avanti in chiave salvezza. Occhio pure al fattore campo: il pubblico pistoiese è in grado di spingere la squadra alla vittoria anche quando il match sembra ormai perso».
In Dna, invece, ancora un atteso match casalingo per la BpMed dopo il trionfo contro Omegna davanti a 2300 spettatori e il rinvio della trasferta con Ferentino (si giocherà il primo marzo alle 20,30). I napoletani tornano in campo stasera alle 18 al Palabarbuto nel 24mo turno contro l’Upea Capo d’Orlando guidata da un coach navigato come Perdichizzi, con anni di esperienza anche nella massima serie. Si sfidano le due migliori squadre della conference meridionale: i partenopei, reduci da otto vittorie consecutive, comandano il raggruppamento con 36 punti; i siciliani inseguono a 28. All’andata furono i padroni di casa a imporsi 69-61 mettendo in evidenza l’esperto Fabio Zanelli e Nicholas Crow, figlio di quel Marc Crow che giocò grandi stagioni a Fabriano negli anni ‘70.
«La vittoria contro Omegna ha rappresentato un passo importantissimo nel nostro processo di crescita – spiega il tecnico Bartocci – ma Capo d’Orlando è nel nostro stesso girone e va affrontata con grande attenzione. Si tratterà di una partita complicata, all’interno di una serie di gare difficili. I siciliani hanno modificato il proprio roster inserendo il pivot Luca Bisconti, puntando quindi su un giocatore più interno che dà solidità sotto canestro. Ora hanno un punto di riferimento in più e nuovi equilibri».
Di certo un altro match di cartello per il quale si prevedono circa 2mila spettatori. Novità per la messa in onda in differita dell’incontro che sarà visibile in tv su Canale8 lunedì sera alle 22.30 e in streaming sul portale GoldWebTv. Radiocronaca in diretta sul sito napolibasketball.it.

 

Fonte: Il Mattino

La Redazione

P.S.


La redazione di IamNaples.it

Calcio Napoli e altre news

[themoneytizer id=19885-23]
[themoneytizer id=19885-19]


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google