Gianluca Di Marzio: “Napoli e Fiorentina ci provano per Iturbe. Tutto su Damiao, Mascherano e la difesa…”

Per il centrocampo c'è sempre l'obiettivo Gonalons del Lione

Un pranzo vicino al Mestalla, lo stadio del Valencia. Il ristorante si chiama Calle Aragon 58 e il Milan aggiunge un posto a tavola per Rami. Galliani ha spedito in missione Bronzetti e il suo collaboratore De Vecchi, l’obiettivo è chiudere col difensore pubblicamente fuori rosa in Spagna. I colloqui procedono bene, Rami ha varie offerte dall’estero -Marsiglia e Rubin Kazan- mentre in Italia i sondaggi più concreti sono arrivati da Roma e Napoli. Il Milan però ha fretta, il Valencia pure, c’è la volontà di definire presto i dettagli per farlo allenare nelle prossime settimane a Milanello, in modo da averlo pronto e arruolabile a gennaio. I primi approcci risalgono a una decina di giorni fa, c’è stata anche una telefonata tra Galliani e il presidente del Valencia, si lavora sulla base di un prestito con diritto di riscatto a circa 7 milioni. Rami (che potrà nel caso giocare in Champions da febbraio) ha già detto sì, lusingato dall’interesse e convinto dall’amico Constant con cui è cresciuto da ragazzino nel vivaio del Frejus. Strada tracciata insomma, è davvero sempre calciomercato, anche quando meno te l’aspetti. Si muove anche il Napoli che sta riflettendo sui ruoli da ritoccare a gennaio. In difesa, si farà un nuovo tentativo per Skrtel sperando che il Liverpool accetti di parlarne, ad agosto la porta è rimasta blindata. Per il centrocampo, c’è sempre l’obiettivo Gonalons del Lione: Bigon continua a seguirlo e mantenere il rapporto con il suo entourage. Mascherano, invece, resta più che altro un sogno. Il Barcellona non vuole cederlo a gennaio se non per una cifra folle, ma sarà importante il viaggio previsto dal suo agente a Barcellona nei prossimi giorni, tra il 19 e il 20 ottobre. In quel week end capiremo davvero quali margini ci sono per aprire una trattativa. E poi attenzione all’attacco. Se Benitez deciderà che Zapata è troppo acerbo, ecco riaprirsi la pista Leandro Damiao: i problemi estivi legati ai diritti d’immagine possono essere risolti questa volta, c’è più tempo per lavorarci e trovare un accordo. Il posto da extracomunitario non sarebbe un problema, radar accesi quindi. E poi, c’è Iturbe. Il nuovo idolo di Verona è stato in passato vicinissimo al Napoli, che potrebbe riprovarci alleandosi con l’Hellas. Facciamo ordine: Sogliano è stato bravissimo, ha chiuso con il Porto per un prestito con diritto di riscatto a 15 milioni (bonus compresi). Una cifra prevista solo per il Verona, in caso di mancato riscatto infatti ritornerebbe valida la clausola rescissoria fissata a 60 milioni. Meglio dunque prenderlo a 15 e vederlo giocare ancora in serie A, ecco perché l’Hellas cercherà sicuramente un partner per dividere i costi. I rapporti con il Napoli sono ottimi (vedi la cessione di Donadel in extremis), ma attenzione alla Fiorentina. Con cui si possono studiare altre soluzioni, allargando l’affare a Jorginho. Un altro che sta confermando le sue qualità anche in serie A. Iturbe, nel frattempo, mangia pasta e pizza (appena arrivato, le ha ordinate insieme: gli hanno spiegato che non sarebbe proprio il caso…) , dorme a casa dell’amico Cirigliano e ti guarda inizialmente con sospetto, non è il classico sudamericano che si apre subito. Introverso, come Januzaj. Altro talento da impazzire. A Manchester hanno imparato a conoscerlo, doppietta contro il Sunderland e la paura di perderlo come capitato con Pogba. Il suo contratto infatti scade a giugno, lui è un classe 95 e i suoi interessi sono curati principalmente dal papà in Belgio. La Juve si è mossa in anticipo, da almeno un anno Fabio Paratici è sulle sue tracce. Ma i due gol di sabato scorso hanno scatenato un effetto mediatico negativo per i piani bianconeri. Tutti in Inghilterra adesso spingono per il rinnovo, le cifre proposte saranno da capogiro. La Juve non molla e ci proverà fino all’eventuale firma con lo United, continueranno quindi i contatti con il padre. Che comunque chiede una bella cifra di commissione. Non basterà invitarlo a pranzo.

Fonte: Gianluca Di Marzio per Tuttomercatoweb.com
La Redazione
C.T.
Sartoria Italiana
Vesux

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.