L’ agente Fifa Francesco Nicolato parla di Ciano, Jorginho, Cavani e Muriel

L’ agente Fifa Francesco Nicolato parla di Ciano, Jorginho, Cavani e Muriel

 Si dice che il Napoli possa non fare altri acquisti in questa finestra di mercato gennaio. Eppure i rumors non si placano. La società partenopea ha già battuto due colpi importanti, comprando Pablo Armero dall’Udinese ed Emanuele Calaiò dal Siena. In più la Corte di Giustizia Federale ha annullato la squalifiche di Paolo Cannavaro e Gianluca Grava: per questo la società, per bocca del direttore sportivo Riccardo Bigon, ha confermato di aver interrotto le trattative per l’acquisto di un difensore. Gli ultimi giorni di mercato riservano sempre qualche sorpresa, e non è da escludere che il Napoli piazzi un altro colpo e definisca qualche altra situazione per il prossimo futuro. In questo senso un giovane accostato alla maglia azzurra è il centrocampiste del verona Jorginho, italo brasiliano (recentemente convocato nell’Under 21 di Devis Mangia) di ventuno anni. Alle voci su Jorginho si sommano quelle provenienti dal Sudamerica e dai Balcani, secondo le quali il Napoli è alla ricerca dei centrocampisti del futuro (si parla dell’ uruguaiano Jim Varela e del croato Jim Radosevic). Altri temi d’attualità in casa partenopea sono il futuro di Edinson Cavani, che ha appena festeggiato i 100 gol in serie A, e l’interesdse Luis Muriel dell’Udinese: che i due argomenti siano legati? Ne abbiamo parlato in esclusiva con l’agente FIFA Francesco Nicolato. Ecco le sue impressioni:

Jorginho si sta imponendo come uno dei migliori centrocampisti della serie B, anche se il suo rendimento prima della sosta è stato ondivago: è adatto ad essere l’erede di Inler nel centrocampo del Napoli?  “Jorginho è molto interessante, ma per la serie A deve ancora crescere i termini di fisicità e di continuità di gioco. Però sicuramente ha le qualità per essere un giocatore da Napoli: l’anno scorso ha fatto un’ottima stagione, quest’anno sta confermando il suo valore”.

A livello tattico lo vede più come sostituto di Inler in mezzo al campo, oppure come interno al posto di Behrami o Dzemaili? “Jorginho è un giocatore di interdizione ma al contempo di ottime capacitò nella fase di costruzione del gioco. Non ha le caratteristiche di Inler, è un giocatore più tecnico e meno fisico, che cerca di dare profondità alla manovra e apporto in fase di costruzione. Può giocare in coppia con Inler, perché ha bisogno di un mastino, un compagno fisico che gli dia la protezione tattico. Sa lanciare, effettuare passaggi filtranti ma non garantisce fisicità”.

Qual è il piano del Verona per Jorginho? Lo lascerebbe partire anche a gennaio, nonostante sia in corsa per la promozione? “Secondo me lo terranno in squadra sino a giugno, poi se arriverà un’offerta importante lo cederanno, anche in caso di promozione”.

Un altro giocatore di serie B in orbita Napoli è Camillo Ciano, attaccante classe 1990 in prestito al Crotone, che ha già fatto bene l’anno scorso. E’ campano e tifa Napoli: può ripercorrere il percorso di Insigne l’anno prossimo? “Ciano è diverso rispetto ad Insigne, però come lui ha le qualità per poter provare a giocarsela nella prima squadra del Napoli. Se saprà rimanerci lo dovrà dimostrare lui, però può ambire a vestire la maglia del Napoli l’anno prossimo”.

Per quanto riguarda Cavani: il Matador continua a dare il massimo e a dire che a Napoli si trova bene. Eppure permane il dubbio che possa andarsene in estate, sia che vinca qualcosa sia che non vinca niente. Crede che l’uruguaiano andrà via in estate?  “Per un trofeo quest’anno la vedo dura, ma al di là di questo: le squadre che possono acquistare Cavani sono il Real Madrid, i due Manchester, il Chelsea e il PSG. Per le sue caratteristiche Cavani è l’attaccante ideale per il Chelsea, ha le qualità per sfondare nel calcio inglese, e perché lo vedrei ben inserito nel contesto dei Blues. Io spero per lui che il Chelsea lo compri”.

Sembra che il Napoli stia ancora tenendo sott’occhio Luis Muriel: potrebbe affermarsi come un top player in una piazza come Napoli? “Senz’altro perché ha dimostrato di avere grandi qualità. La coppia Cavani-Muriel, con Hamsik alle spalle, sarebbe l’ideale per l’anno prossimo, anche perché il colombiano è perfetto per il gioco d’attacco del Napoli”.

Crede che potrebbe addirittura raccogliere l’eredità di Cavani in caso di addio del Matador?  “Muriel è un attaccante diverso da Cavani, che è più bomber di razza. Di giocatori come Cavani ne nasce uno al decennio, quindi direi di no”.

Fonte: ilsussidiario.net

La Redazione

P.S.

 

 


La redazione di IamNaples.it

Gestione Sinistri Caterino
Wincatchers


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google