Foschi: “Giuntoli lo scorso anno è venuto a Cesena per osservare Kessie”

Foschi: “Giuntoli lo scorso anno è venuto a Cesena per osservare Kessie”

Rino Foschi, ds del Cesena, è intervenuto ai microfoni di Radio Crc. Ecco quanto dichiarato:

Kessie? Si tratta di un calciatore molto interessante, uno dei ’96 più forti. L’Atalanta l’ha scoperto al torneo di Tolone. Si tratta di un centrocampista che sa fare anche il difensore. Non fece benissimo e lo abbiamo preso al Cesena proprio perchè molto versatile. Il ragazzo ha forza e personalità da vendere. PSG? Ha le qualità e la personalità per essere accostato a qualsiasi club. Roma e Juve lo hanno seguito con forza ma ho parlato anche con Giuntoli che è molto attento a questi ragazzi: l’anno scorso il ds azzurro è venuto a Cesena per seguirlo da vicino. Adesso non so se gli azzurri sono in vantaggio su altre pretendenti, ma di certo il ragazzo è pronto per piazze simili. Caldara e Gagliardini? Sono ragazzi di prospettiva che possono fare molto bene. Ero certo che Caldara potesse debuttare con l’Atalanta perchè ha potenzialità e carattere da vendere. Gasperini? Allenatore molto bravo che non ha avuto molta fortuna. Mi riferisco soprattutto ala tappa con l’Inter. Adesso è a Bergamo ed è una piazza molto importante. Napoli-Roma? Sarri lo seguo da quando è a Empoli, sono un suo tifoso. La partita di Bergamo non cancella quanto di buono fatto e gli azzurri sono destinati a far bene. Sarri ha il suo carattere, ma si tratta di uno dei migliori che abbiamo in Italia. De Laurentiis ha avuto coraggio nel prenderlo e gli azzurri sono l’unica alternativa alla Juve. Gestione Rog e Diawara? Il Napoli sta lavorando bene e Giuntoli segue le direttive di De Laurentiis. Forse Diawara è stato un pochino pagato troppo, ma si tratta di un giovanissimo e ci vuole un po’ di pazienza perchè deve ambientarsi in una squadra come il Napoli


Traduttore e giornalista, ha conseguito con lode la Laurea Specialistica in “Lingue e letterature romanze e latinoamericane” presso l’Università degli studi di Napoli “L’Orientale” dopo aver concluso, il percorso triennale in “Lingue, letterature e culture dell’Europa e delle Americhe”. Nel 2010 inizia a scrivere per il mensile “Quattroparole” occupandosi di cultura, spettacolo ed attualità. Nell’agosto del 2011 approda nella redazione di Iamnaples.it dove si occupa, prevalentemente, di seguire l’avventura della Juve Stabia nel campionato cadetto.

Calcio Napoli e altre news



SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google