Casotti (Goal.com): “Higuain difficilmente resterà al Napoli. Dal suo futuro si capirà la natura del nuovo progetto Napoli”

Casotti (Goal.com): “Higuain difficilmente resterà al Napoli. Dal suo futuro si capirà la natura del nuovo progetto Napoli”

Federico Casotti, direttore di Goal.com, è intervenuto ai microfoni di Si Gonfia la Rete in onda sulle frequenze di Radio Crc facendo il punto sul mercato del Napoli. Ecco quanto evidenziato dalla redazione di IamNaples.it: “Il Napoli ha alcuni punti da rinforzare. La coppia centrale difensiva ha bisogno di un innesto di qualità, del livello superiore della coppia Albiol-Koulibaly. In avanti il nodo è legato alla permanenza di Higuain. Credo che difficilmente possa restare a Napoli. Il solo Edu Vargas, per quanto rilanciato dalla Coppa America, non può essere l’unico numero 9 del Napoli. Serve un giocatore che porti eventualmente in dote i 20 gol stagionali che Higuain garantisce. Higuain partirebbe a buon prezzo, e con già in mente un eventuale sostituto di livello, cosa non semplice visto che le principali pedine sul mercato si stanno già sistemando. La quotazione di Higuain non è in picchiata come si è letto in questi giorni dopo gli errori in Coppa America. Resta un attaccante tra i primi in Europa. È comunque un patrimonio del Napoli sia in caso di permanenza, sia in caso di cessione. Dal futuro di Higuain capiremo cosa vuole essere il Napoli in questa stagione. È difficile trovare difensori centrali forti in Italia. I profili che il Napoli cerca o costano troppo o sono di proprietà di dirette rivali, come Rugani e Romagnoli. Ecco perchè si cercano profili medi come Maksimovic che potrebbe fare il salto di qualità a Napoli, ma che presenta un elevato livello di incognita. Pescare all’estero significa avere coraggio, perchè si tratta di investimenti che non nascono casualmente dall’oggi al domani. Su Hamsik? La prossima stagione sarà la prova del 9 per Hamsik. Ha vissuto due anni con l’alibi di una cattiva collocazione tattica nel modulo di Benitez. Ci si aspetta un ritorno ai livelli ai quali ci aveva abituato con Mazzarri. In questa stagione può fare davvero la differenza, dimostrandosi un campione e non un talento incompiuto così come è stato negli ultimi due anni.”

Calcio Napoli e altre news



SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google