Ciro Esposito, introdotto un nuovo teste nell’udienza a Rebibbia

Angelo Pisani, avvocato della difesa, parla attraverso Facebook

Questa mattina, a Rebibbia, è avvenuta l’udienza riguardante la morte di Ciro Esposito, giovane tifoso del Napoli deceduto dopo gli scontri in occasione della finale di Coppa Italia a Roma tra Napoli e Fiorentina. L’avvocato della difesa, Angelo Pisani, ha scritto su Facebook:

“E’ da poco iniziato dinanzi alla Corte d’Assise di Roma presso il carcere di Rebibbia il processo per la morte del giovane tifoso del Napoli Ciro Esposito, che vede alla sbarra Danilo De Santis. Gli avvocati dell’imputato hanno tentato di opporsi alle testimonianze dei soci e del presidente del club Milano Partenope che erano sul posto, così come del resto cercavano di non far ammettere a testimoniare stamattina la criminologa Angela Tibullo solo perché, oltre ad essere teste del Pm, è anche consulente di parte della famiglia Esposito nominata dagli avvocati Angelo e Sergio Pisani.
Ma la Corte ammette la testimonianza della criminologa, la quale che aveva parlato con Ciro Esposito quando il ragazzo era in ospedale a Roma.


E’ stata dunque finalmente ascoltata il teste Angela Tibullo: una testimonianza importante perché è la professionista che ha interrogato Ciro Esposito sui fatti. Vi è la registrazione del colloquio, un audio in cui Ciro Esposito riferisce chi gli ha sparato, descrivendolo nei minimi dettagli e definendolo con un termine napoletano: “chiattone”. Ciro dichiara inoltre che questi, quando lo ha raggiunto, lo ha spinto, “perché me lo sono ritrovato innanzi e per difendermi”.


Ciro ha confermato infine, come aveva detto anche alla madre, che era stato il De Santis a sparargli.
In questi minuti è stato introdotto un nuovo teste, la signora Dimitru. E’ la prostituta che ha tenuto compagnia a De Santis tutta la notte tra il 2 e il 3 maggio 2014. Viene chiamata da una sua amica rumena, lo raggiunge in un centro sportivo a Tor di Quinto: “abbiamo trascorso la notte – dichiara – bevendo e con cocaina”. “Mi sono addormentata – aggiunge – e quando mi sono svegliata lui era uscito per comprare sigarette e qualcosa da mangiare… dico alla mia amica che era con lui da un paio di giorni: andiamo via”.

Sartoria Italiana
Vesux

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.