Avv. Paolo Bordonaro: “Daspo a Chiellini? Teoricamente possibile”

Avv. Paolo Bordonaro: “Daspo a Chiellini? Teoricamente possibile”

«Il Daspo a Chiellini è teoricamente possibile». L’avvocato Paolo Bordonaro, vicepresidente dell’Associazione italiana avvocati calcio, spiega in esclusiva a Pianetagenoa1893.net che l’atteggiamento del difensore bianconero potrebbe essere passibile del divieto di accedere a manifestazioni sportive, provvedimento amministrativo preso del Questore. Sabato scorso Giorgio Chiellini non era nella distinta dei convocati per la partita contro il Genoa ed è comunque entrato sul manto erboso dello Juventus Stadium. Il giudice sportivo l’ha squalificato per una giornata. Ecco la motivazione inserita nel comunicato stampa della Lega di serie A: «Per avere, al termine della gara, entrando sul terreno di giuoco senza autorizzazione, contestato platealmente l’operato degli Ufficiali di gara».
Avvocato Bordonaro, Chiellini era presente in tribuna come spettatore. E’ entrato sul terreno di gioco senza autorizzazione. A suo parere, questo è un comportamento punibile col Daspo?
Teoricamente è possibile. La legge prevede che una persona possa essere passibile di questo provvedimento in tre casi.

Può entrare nello specifico?
Può esservi sottoposto chi inneggia alla violenza, chi incita alla violenza e chi induce alla violenza. Il comportamento del giocatore potrebbe rientrare in quest’ultima fattispecie.

Quali sono le motivazioni dell’irrogazione di un eventuale divieto?
Chiellini, con la sua entrata in campo, ha tenuto un comportamento aggressivo, culminato con la violenta contestazione all’arbitro Guida, che ha indotto i suoi compagni ad essere a loro volta violenti verso lo stesso direttore di gara. In più, anche il pubblico potrebbe essere stato indotto ad esibire un atteggiamento arrogante verso gli ufficiali di gara.

Chi potrebbe segnalare questa sua condotta a dir poco sopra le righe? Esclusivamente i poliziotti e i carabinieri presenti nell’impianto?
No, chiunque può presentare un esposto al Questore di Torino chiedendo di valutare se i comportamenti messi in atti dal giocatore della Juventus siano passibili della sanzione del Daspo. Lo stesso Questore potrebbe anche prendere l’iniziativa d’ufficio.

Questa è l’ipotesi di eventuali provvedimenti della legge ordinaria. Passando al Codice di Giustizia Sportiva, Chiellini potrebbe anche essere deferito dalla Procura Federale alla Commissione disciplinare?
No, perché il giudice sportivo ha già considerato, nella sua decisione, sia la sua condotta scorretta riguardo all’ingresso in campo senza autorizzazione, sia la contestazione plateale all’arbitro.

Fonte: Marco Liguori per pianetagenoa1893.net

La Redazione

C.T.


La redazione di IamNaples.it

Gestione Sinistri Caterino
Wincatchers


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google