Cerca
Close this search box.

Barcellona-Napoli 3-1 (agg. 4-2), le pagelle di IamNaples.it: fuori da Champions e Mondiale

Il Barcellona vince la partita e porta a casa la qualificazione ai quarti di finale di Champions League. E’ notte fonda per il Napoli 2023/24, che perde l’ennesimo obiettivo stagionale. La sconfitta, maturata sul campo per 3-1, significa anche esclusione dal prossimo Mondiale per Club in favore della Juventus. Di seguito, le pagelle di IamNaples.it.

Meret 5,5: Non ci sono grosse colpe sui gol, compie diverse parate che tengono in vita il Napoli per un bel po’. Il problema principale arriva quando deve impostare con i piedi.

Di Lorenzo 5,5: Dalla sua parte il Barcellona costruisce tante occasioni pericolose, in occasione dei gol può fare di più. Nel secondo tempo soffre molto in fase difensiva. Con Politano fa bene in avanti. Ha una grande chance dove Ter Stegen si oppone con prontezza.

Rrahmani 6: Tanta fatica nel primo tempo quando il Barça ha la meglio, però si fa trovare pronto quando è il momento di fare gol e accendere una speranza. Non è il primo gol nelle partite importanti, può fare di più.

Juan Jesus 5: Per lui è difficile stare dietro ai diavoli del Barça quando parte e infatti ci riesce poco, soprattutto in occasione del gol. Qualche chiusura importante che evita il peggio, ma la sua prova è complessivamente insufficiente.

Mario Rui 6,5: Soffre i primi 20′ come tutta la squadra, poi prende le misure a Lamine Yamal che praticamente non passa mai. E’ molto utile in fase offensiva, dove offre sostegno a Kvara e imposta l’azione con autorevolezza. Dal 64′ Olivera 5: Non prende mai Lamine Yamal e si becca anche un giallo, sbaglia diversi appoggi. Prende una traversa nel finale dopo essersi inserito.

Anguissa 5: Com’è già capitato quando è tornato dalle partite in Nazionale fa fatica, solo che al 12 marzo non si è ancora ripreso. E’ lento, sbaglia tanti appoggi, non ha la vivacità che questo tipo di partite richiede e mette in difficoltà i suoi.

Lobotka 6,5: E’ quello che entra in partita prima degli altri ed è l’ultimo a mollare. Gestisce ottimamente una quantità enorme di palloni, con le sue solite finte di corpo elude il pressing avversario. Poco accompagnato dai suoi colleghi di reparto.

Traorè 6: La macchia è quel controllo sbagliato in area dopo il passaggio di Kvara. Ma ci mette spirito e voglia, spende molto a livello fisico, porta qualità nelle fasi della partita in cui il Napoli è superiore e fa fatica quando subisce. Serve di più. Dal 78′ Raspadori s.v.

Politano 6,5: Nel primo tempo da sottolineare un recupero straordinario. Grande assist a Rrahmani in occasione del gol. E’ uno dei migliori, tra i più in palla, riesce a mettere spesso in difficoltà Cancelo duettando con Di Lorenzo. Dal 64′ Lindstrom 5: Brutto impatto con la partita, perde quasi tutti i duelli. E spreca un’occasione pazzesca.

Osimhen 5: Araujo e Cubarsì lo contengono bene, mettendolo quasi sempre in fuorigioco. Non ha occasioni clamorose per fare male, ma su di lui c’è un rigore solare non dato da Makkelie.

Kvaratskhelia 5,5: Manca la sua qualità in alcuni frangenti, anche se con un paio di tiri fa venire i brividi a Ter Stegen. Con l’uscita di Mario Rui perde incisività in fase offensiva, anche se imbuca ottimamente per Olivera nel finale. Al Napoli servono le sue prodezze che non arrivano. Dal 92′ Ngonge s.v.

Calzona 5,5: La formazione schierata dall’inizio è la migliore possibile. Il Napoli paga i primi 20-25′ timorosi, che danno una grande mano al Barça per indirizzare la qualificazione. Dopo essere stati un po’ lunghi, per i partenopei arriva una fase interessante, in cui possono anche agguantare il pareggio, che tuttavia non arriva. I cambi generano discussione, Mario Rui e Politano tra i migliori in campo fuori per Olivera e Lindstrom, che non hanno aggiunto, anzi hanno tolto. Raspadori forse in campo troppo tardi, così come Ngonge, ma lì vanno valutate al meglio le condizioni fisiche. In ogni caso, ha restituito identità e dignità a una squadra che era finita e che avrà bisogno di una rivoluzione la prossima estate.

Nico Bastone

Sartoria Italiana
Vesux
Il gabbiano
Gestione Sinistri
Gestione Sinistri

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.