Bruscolotti, Careca, Giordano e Francini trent’anni dopo: “Speriamo nella vendetta”

Renica: "Spero che il Napoli di Sarri ci vendichi, ovviamente, ma occorre disputare la partita perfetta"

Quasi trent’anni per consumare la vendetta, che è di per sé un piatto freddo ma questa volta sarebbe «gelato». Lo mangerebbero anche ibernato gli ex azzurri che saranno incollati dinanzi alla tv o allo stadio per vedere una grande sfida ma anche per spingere gli attuali calciatori a vendicare il maltolto del 30 settembre del 1987, quando Butragueno spense sul nascere quella che sarebbe stata un’impresa, dallo 0-2 di Madrid al 3-0 del San Paolo. Invece finì 1-1, nonostante la spinta dei 90mila. «Sono passati molti anni – ammette Peppe Bruscolotti a Il Mattino, bandiera di allora e anche di oggi del Napoli – c’è tanta differenza, perché il calcio è cambiato molto, a prescindere dai valori in campo. Noi tutti speriamo che Hamsik e compagni ci possano vendicare: sarebbe grande soddisfazione, per loro, per noi e soprattutto per la città». Trent’anni fa il Napoli di Maradona giocò un primo tempo straordinario. «Ma non fummo fortunati, avemmo diverse occasioni che non sfruttammo. Anche all’andata Giordano sbagliò a porta vuota, Renica colpì il palo interno. Ci rimane la soddisfazione di aver messo alle corde il Real nel primo tempo, poi il gol di Butragueno ci fece tornare con i piedi per terra. Avevamo speso tanto e non riuscimmo a fare nulla. Questo Napoli può farcela, non è facile perché il Real segna sempre e proprio non subire gol sarà fondamentale. Gli azzurri – conclude Bruscolotti – dovranno essere bravi a non farsi prendere dalla foga di voler centrare l’impresa, di fronte hanno pure sempre la squadra più forte del mondo». Concorda anche Careca, stasera al San Paolo per commentare la gara per Premium Sport. «Qualificarsi sarebbe una grande impresa e io spero che dopo l’1-2 che ho indovinato per Roma-Napoli indovini anche il 2-0 che serve per eliminare il Real. È più difficile di sabato, gli spagnoli hanno qualità, tradizione e forza fisica, ma io ci credo». Trent’anni fa Careca ebbe due grandi occasioni. «Purtroppo trovai un grande portiere di fronte, Buyo. Segnammo subito con Francini, avremmo meritato altre reti e invece il gol del Buitre ci punì oltremodo in contropiede. Che peccato aver giocato così poco in coppa dei Campioni, quel Napoli così forte avrebbe meritato di più». Anche Alessandro Renica ricorda con amarezza quella sfida lontana nel tempo: «C’era la spinta di un San Paolo magico, anche se in quegli anni gli stadi erano sempre strapieni, anche perché con noi giocava Maradona. Gli episodi determinano queste partite e così fu quella volta: sbagliammo in uscita da centrocampo e venimmo puniti da Butragueno. Però giocammo 30′ di intensità pazzesca. Spero che il Napoli di Sarri ci vendichi, ovviamente, ma occorre disputare la partita perfetta sperando che il Real Madrid dall’altra parte non sia ispirato in tutti gli elementi. Mi fido di Sarri, saprà mettere in difficoltà gli spagnoli». Infine Giovanni Francini, autore del gol dell’illusorio vantaggio nel 1987. «Il San Paolo pieno come trenta anni fa darà una grossa mano ai giocatori. Il Napoli dovrà fare la partita perfetta, libero di mente, senza quella pressione che per me ha avvertito nella gara di andata. Il 3-1 di Madrid non aiuta, ma segnare un gol al Bernabeu non è da poco. Spero di vedere un grande Napoli aggiunge l’ex difensore che sarà al San Paolo mi auguro davvero che ci possa vendicare. Ai miei tempi perdemmo contro il Real Madrid ma eravamo rimaneggiati. Questo Napoli gioca un calcio molto bello ma dovrà essere concentrato per 95′ e sbagliare nulla in difesa per farcela».

 

Sartoria Italiana
Vesux

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.