Budan: “Il Palermo tornerà imbattibile”

Aveva solo pochi minuti di gioco sulle gambe, solo due presenze stagionali, di cui una in Coppa Italia e una in campionato, ma per la sua terza chiamata ha cercato di dare il massimo, servendo anche un assist al ventitreesimo minuto del primo tempo a Vazquez, che poteva essere decisivo ma che purtroppo il fantasista non è riuscito a concretizzare. E a fine per Igor Budan resta l’amarezza per una sconfitta che pesa come un macigno sui rosanero ma ci tiene a salva la prestazione personale. « Non ha funzionato il cambio di modulo e purtroppo non è andata come ci aspettavamo. Dispiace perché non abbiamo saputo sfruttare le tante occasioni che siamo riusciti a creare nel corso del primo tempo. Il Napoli ha fatto un gran possesso di palla, ha corso tantissimo e abbiamo accusato molto la fatica. Non giocavo da molto tempo, avevo disputato solo la gara contro il Novara ma ho cercato di dare il mio contributo. Mi sento rinato, purtroppo ancora mi manca il gol e la continuità ma sono soddisfatto del mio rendimento in campo e voglio ritagliarmi il mio spazio anche se ovviamente sono consapevole che la concorrenza è tanta e non è facile». 

FIDUCIA – Il “Barbera” non sembra più sortire lo stesso effetto ma per l’attaccante è solo questione di tempo e invita il pubblico palermitano ad avere fiducia. « La gente è abituata a vedere in casa un Palermo vincente e assistere a due sconfitte ovviamente brucia ma gli chiedo di avere più pazienza e spero che continuino a darci una mano. Dopo il secondo gol ho sentito un silenzio sugli spalti che non mi è piaciuto. Devono capire che venivamo da un cambio di allenatore, siamo in una fase di ricostruzione e abbiamo bisogno di lavorare ancora un po’ per ritornare a essere imbattibili in casa. E poi quando si affronta una grande squadra come il Napoli, ben attrezzata che sta facendo faville in Europa e in campionato è tutto più difficile». 

VAZQUEZ E’ OK -Ha duettato con Vasquez, di cui tesse le lodi. « E’ un ottimo giocatore, si è inserito bene e in una settimana credo che abbia fatto tanto. Il mister l’ha voluto gestire, ha ancora il fuso orario da smaltire ma ha delle giocate semplici e sono sicuro che in futuro si farà vedere». Commenta così i cambi nella ripresa, che non hanno convinto molto, suscitando la reazione da parte delle tifoserie, che non hanno risparmiato anche qualche fischio. « Credo che il mister abbia deciso di fare quelle sostituzioni perché vedeva che soffrivamo sulle fasce e voleva dare più sostegno in quella parte del campo e creare qualche occasione in più ma purtroppo è andata male”. 

PREMIO A MICCOLI- Riconoscimento speciale per Fabrizio Miccoli, che stasera riceverà, nel corso di una manifestazione che si terrà nel teatro Politeama, il premio Internazionale di Sicilianità “Pigna d’argento”, organizzato dall’Accademia di Sicilia e giunto alla ventiquattresima edizione. Il capitano, si legge nella motivazione, è stato premiato per “avercontribuito, con le sue straordinarie doti sportive e umane, alla crescita di una squadra che in questi anni ha onorato il nome della città di Palermo”. 

CENTRO SPORTIVO- Novità per il centro sportivo del Palermo, che la società punta a realizzare nel giro di qualche anno. Zamparini ha infatti trovato l’accordo con il sindaco di Carini per l’acquisizione dell’area necessaria, che si trova nei pressi di Giardinello, sull’autostrada Palermo-Trapani. Il patron ha assicurato che il centro sarà pronto prima dello stadio, prevedendo circa 18-24 mesi per il completamento dei lavori. Intanto il progetto dello stadio va avanti ed è stato presentato al comune anche se resta ancora il punto interrogativo sui tempi.  

Fonte: Corriere dello Sport

La Redazione

A.S.

 

Calcio Napoli e altre news

[themoneytizer id=19885-23]
[themoneytizer id=19885-19]


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google