Per la Carpisa ci sarà l’esame casalingo contro il Brescia

Per la Carpisa ci sarà l’esame casalingo contro il Brescia

La quarta giornata del Campionato Italiano Femminile, non ha offerto grandi sorprese, risultati che hanno rispettato i pronostici della vigilia e classifica praticamente immutata; da rilevare solo il rinvio dell’incontro fra la Fortitudo Mozzecane ed il Verona per impraticabilità del campo.
Il Mozzanica fa “sudare” per oltre 60′ la capolista Torres per poi cedere alla distanza ed uscire sconfitto, ma con onore, dopo un incontro giocato con forza e grinta da tutte le ragazze di Fracassetti.
Il primo tempo è stato molto equilibrato e le Campionesse Italiane non hanno avuto grosse occasioni per andare in vantaggio, anzi è Mauri che, al 35′, costringe l’estremo difensore sardo Criscione ad una difficile parata di piede. La ripresa però vede la capolista portarsi in avanti e pungere la difesa bergamasca in diverse occasioni: ci pensa subito Fuselli con una palla che sfiora il palo, poi è Mazzurrana che respinge un bel tiro di Piacezzi ed infine Rizzon salva in angolo su un tiro di Iannella. Proprio sul calcio d’angolo Betta Tona sfrutta una disattenzione della difesa e di piatto destro mette in rete. Reazione del Mozzanica con Perini che viene fermata in area con “le maniere brusche” fra le proteste bergamasche (espulso Fracassetti ), ma è la Torres che va al raddoppio al 78′ con Iannella su assist di Fuselli e triplica all’ultimo minuto con Piacezzi che, con un colpo di testa, supera Mazzurrana.
Il Tavagnacco continua la sua rincorsa superando con una certa facilità il giovane Torino di mister Nicco. Un 1 a 5…maturato tutto nella prima frazione di gioco, mentre nella ripresa per le ragazze di Rossi è stato solo un puro allenamento. Al 10′ la prima rete è di Zuliani che con un bel piatto destro supera Caesar. Cinque minuti dopo raddoppio di Nardella su un assist di Zuliani. Terza e quarta rete (decima della stagione..) sono opera di Camporese: una su rigore, per atterramento di Mauro in area, e l’altra con un tiro al volo che supera l’incolpevole portiere granata. All’ultimo minuto quinto goal di Laterza ancora grazie ad un rigore concesso per atterramento in area su Camporese. Nella ripresa c’è da segnalare al 65′ solo il goal granata di Lupo.
Il Brescia supera un bel Como, che è arrivato in casa delle “rondinelle” per”giocarsi” la partita senza troppi patemi d’animo, vista la sua buona classifica. Parte subito bene il Brescia e con Cernoia (oggi la migliore in campo..) sfiora con un bel tiro il palo di Piazza. Bella replica del Como con Ricco che manda di pochissimo alto sopra la traversa. Al 30′ la svolta dell’incontro: Cernoia “alla Tomba” supera in dribling due avversarie e fulmina Piazza. Il Brescia insiste, ma senza creare grandi occasione ad eccezione di un tiro di Bonansea deviato da Piazza sulla traversa.
Il raddoppio arriva al 42′ su rigore assegnato per una vistosa spinta in area sulla sempre presente Cernoia. Sabatino non sbaglia!
La ripresa vede lo stesso copione ed è subito Sabatino a sfiorare la terza rete, che arriva però ancora su calcio di rigore per atterramento di Sabatino dopo un clamoroso “pasticcio” in area della difesa lariana, la stessa bomber bianco azzurra non fallisce il tiro dagli 11 metri.
Sabatino ci riprova ancora nel finale ma il risultato non cambia sino al 90′, con la meritata rete della bandiera per il Como siglata da Erba.
Su un campo al limite della praticabilità ed un vento forte che ha disturbato l’intero incontro, il Napoli ha superato nello sprint finale la Graphistudio Pordenone confermandosi così al quinto posto in classifica.
Primo tempo combattuto con prevalenza nero verde, ma senza grosse occasioni da rete da parte delle attaccanti, le due difese ben ordinate e grintose non hanno permesso di arrivare con una certa efficacia ad insidiare i rispettivi portieri che hanno svolto solo l’ordinaria amministrazione
La ripresa, nonostante il campo pesante, ha offerto maggiori spunti di cronaca ed al 57′ il Pordenone va in vantaggio con un bel colpo di testa di Lavia sugli sviluppi di un calcio di punizione. Marino tenta il tutto per tutto e manda in campo Giacinti, Pirone e Privitera e l’offensiva azzurra si fa sempre più incisiva, ma solo nel finale arriva il pareggio: combinazione Caramia- Pirone -Privitera, assist per Giacinti che mette in rete.
Sembra tutto finito quando, al 91,’ Valentina Esposito dal limite dell’area fa partire un tiro forte e preciso che supera Fagotto.
Il Riviera di Romagna di Massimo Agostini si prende tre meritati punti, superando per 2-4 la Fiammamonza, la compagine guidata da un altro ex campione del calcio Italiano: Patrizio Sala.
La Fiamma è “assente ingiustificata” per i primi 10 minuti di gioco nei quali subisce due reti nel giro di due minuti, al 6′ e all’8′ ambedue ad opera di Pastore che è abile a sfruttare due indecisioni della difesa monzese; gran tiro di destro dal limite per la prima rete, e conclusione ravvicinata il secondo dopo una bella combinazione Sodini-Petralia. Rientrata “mentalmente” in campo la squadra bianco rossa ha una buona reazione e si porta con più decisione in avanti, raccogliendo i frutti di questi sforzi allo scadere del tempo prima con Gaburro, con un bel tiro dal limite, che supera Vicenzi al 38′ e al 45′ con Ramera grazie ad una conclusione dai 15 metri imparabile per la numero uno ospite.
La ripresa inizia subito malissimo per le ragazze di Sala che subiscono la terza rete al 2′ minuto: punizione di Tucceri Cimini sul versante destro dell’area brianzola, tiro teso e forte che prende il palo interno e finisce in rete. Al 65′ la quarta rete è di Cama che, con una decisa percussione, entra in area, il tiro dell’attaccante subisce un’ evidente deviazione da parte di Jensen e s’insacca alle spalle di Ripamonti. La partita finisce praticamente qui, anche se prima Greco, con un colpo di testa alto, e poi Cama, con una grande deviazione di Ripamonti, avrebbero potuto incrementare il vantaggio per le ragazze di Agostini, ma sarebbe stato un risultato troppo severo per le ragazze biancorosse.
Il Chiasiellis dopo la vittoria sul Mozzanica risale la classifica prendendo altri tre punti preziosi contro la Lazio. Dopo un paio di belle parate di Fazio su conclusioni di Sardu, Vicchiarello offre un bellissimo assist a Soro che di testa supera l’estremo difensore laziale. Le ragazze di Lizzi insistono e con Del Prete sfiorano per due volte il raddoppio. Per la Lazio è Marchesi che con una forte punizione costringeBaradel ad un decisivo salvataggio. La ripresa si apre nel segno di Sardu che finalizza in rete un bel cross dalla destra e con un preciso tiro supera Fazio. La terza rete a due minuti dal termine è di Zganec che supera il portiere laziale e mette la palla in rete. Da segnalare per la Lazio l’esordio della giovanissima Tagliaferri, classe 1998!
Bella e combattuta partita quella che si è disputata a Firenze fra il Firenze ela Grifo Perugia che, pur perdendo, ha lottato con grinta e tenacia sino alla fine. Diverse le conclusioni a rete sia per le ragazze viola, (Guagni e Rinaldi in particolare) sia per le ragazze di Scapicchi, con Migliorini, Pugnali e Marinelli, ma, grazie anche a dei decisivi interventi dei due portieri Leoni e Monsignori, il risultato non cambia sino al 35′ quando un bel centro di Guagni trova pronta Rinaldi in area che con un tocco supera l’estremo difensore umbro. Nella ripresa il campo pesante vanifica la tentata rimonta della Grifo: la fatica si fa sentire e il Firenze controlla bene sino al 41′ quando Leoni compie un vero miracolo sul tiro di Pugnali salvando il risultato per le ragazze viola che raddoppiano a tre minuti dal termine; questa volta è Rinaldi che serve un assist preciso a Guagni che supera con un gran destro la bravissima Monsignori.
Mozzecane-Verona rinviata a data da destinarsi per impraticabilità del campo.
Sabato 9 febbraio ci aspetta un GRAN BEL NAPOLI–BRESCIA, un interessante Graphistudio Pordenone-Chiasiellis, e altri due DERBY: quello lombardo fra Como e Fiammamonza e quello bergamasco fra Mozzanica e Fortitudo Mozzecane.

Fonte: Mario Merati calciodonne.it

La Redazione

A.S.


La redazione di IamNaples.it

Gestione Sinistri Caterino
Wincatchers


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google