CdS – Napoli accoglie Chavez: «Felice di essere qui»

Oggi la presentazione

«Ho sonno, molto sonno, e fa un gran caldo ma sono felice di essere qui. Non vedo l’ora di cominciare».

Queste le prime parole di Christian Chavez nell’incontrare il suo procuratore Alejandro Mazzoni ieri mat­tina a Capodichino. S’erano dati appunta­mento nel piazzale arrivi dell’aeroporto di Napoli; Chavez, proveniente da Fiumicino dove era atterrato intorno alle 7 con il volo Baires-Roma; Mazzoni, invece, reduce dal­la notte di Barcellona, è rientrato poco dopo mezzogiorno con lo stesso aereo su cui viag­giavano la compagna di Lavezzi e quella di Ruiz.

Chavez ha trascorso l’attesa in compagnia del tassista Armando Aubry che era andato a prelevarlo a Roma. Hanno fatto colazione insieme e chiacchierato un po’. Poi Chavez, piuttosto stanco, ha chiesto se poteva recli­nare il sedile dell’auto per distendersi e pro­vare a recuperare un po’ di sonno. Quando ha visto avvicinarsi Maz­zoni, si è precipi­tato dall’auto e ha esclamato:

«Non mi sembra vero di essere a Napoli. Il viaggio è andato bene. A voi, invece, come è andata a Barcel­lona? ».

E Mazzoni, che conosce Chavez da ragazzo, ha preferito mantenersi sul vago:

«Cosa vuoi, quelli sono dei marziani e per il Napoli si trattava solo di un’amichevole. Quello che conta è il campionato che inizia domenica. Ora andiamo a fare le visite me­diche».

Dopo aver caricato il bagaglio, anche Maz­zoni è montato sul taxi e insieme si sono di­retti a Castelvolturno per le visite mediche. Era già tutto organizzato alla clinica Pineta­grande. Stavano aspettando l’ultimo arriva­to in casa Napoli proprio per effettuare gli esami del caso. Chavez, fisicamente non è molto alto ma ben messo sul piano muscola­re e senza infortuni di rilievo nella sua car­riera. Nei tratti somatici avrà preso dalla madre che è di origini paraguaiane. L’attac­cante infatti ha la faccia da indio e una car­nagionescurissima.Di pomeriggio, dopo le visite mediche, Chavez ha voluto anche corricchiare un po’ su uno dei campi di Castelvolturno. Ad assi­sterlo, uno dei collaboratori di Mazzarri.

«Un bel centro sportivo»,

ha confidato l’ex attaccante del San Lorenzo al suo procura­tore che è anche lo stesso di Lavezzi, nonché di un altro giovane appoggiato al vivaio del Napoli, Ezequiel Melillo, classe ‘93, trequar­tista.

Oggi Chavez, costato un milione e trecen­tomila euro, firmerà il nuovo contratto con in Napoli dopodiché potrà iniziare anche ad allenarsi. Si tratta di un giocatore di 24 anni tutto da scoprire. Ha buone potenzialità tec­niche, una discreta velocità, ama partire da lontano creando profondità e superiorità nu­merica. Non fa tanti gol e finora si è distin­to nella seconda divisione argentina. Per il Napoli si tratta di una scommessa. Se fino a gennaio riuscirà a imporsi può anche esse­re preso in considerazione da Mazzarri, al­trimenti non è da escludere la cessione inprestito a qualche altro club e liberare la sua casella di extracomunitario (anche se ha av­viato la pratica per il doppio passaporto).

Per un po’ Chavez ha giocato anche con Lavezzi – che ieri sera su Twitter ha scritto all’amico

‘Benvenuto Cristian Chavez, un augurone per questa nuova esperienza’.

di cui è grande estimatore. Chi l’ha visto al­l’opera sostiene che prova anche a scim­miottarlo nelle movenze e nel modo di gio­care. Di sicuro non si tratta della punta di ri­cambio importante che i tifosi si aspettava­no ma solo di un giovane molto motivato al­la sua prima esperienza lontano dall’Argen­tina.

La Redazione

A.S.

Fonte: Corriere dello Sport

Vesux

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.