De Laurentiis: “Dispiace se i tifosi non sono contenti, per me sarebbe facile vincere uno scudetto e poi fallire…”

De Laurentiis: “Dispiace se i tifosi non sono contenti, per me sarebbe facile vincere uno scudetto e poi fallire…”

Nella sua intervista a Radio Kiss Kiss Napoli, il Presidente De Laurentiis ha parlato anche degli obiettivi del Napoli e del “malcontento” dei tifosi che vogliono vincere. Queste le sue parole: “Il Napoli ha sempre avuto una levatura internazionale. A parte quel periodo tra l’addio di Maradona e l’avvento nostro. Prima c’è stato quel genio che è Maradona, poi siamo arrivati noi che da quando siamo tornati in Serie A abbiamo avuto i Quagliarella, i Cavani, i Lavezzi, gli Higuain. Tanti calciatori che dimostrano che l’internazionalizzazione di questo club era avviata. Il Napoli purtroppo ha vinto poco, soltanto due scudetti. Ma sono cambiati anche i tempi e il calcio. Il Napoli ha perso tempo nei suoi primi 50 anni. Non se ne può fare una colpa a nessuno oggi. Ogni volta che incontro i tifosi io vorrei accontentarli. Mi chiedono quand’è che vinciamo lo scudetto. A me fanno venire un po’ d’amarezza, ma mi fanno tanta simpatia. Gli dico che l’importante è l’appartenenza sociale a questa maglia. Voi siete napoletani, non potete non gioire del fatto che in questi ultimi 10 anni siamo l’unico club italiano ad albergare in Europa. A me dispiace se qualcuno non è soddisfatto e contento. Per me sarebbe facile prendere i plausi, conquistare lo scudetto o una coppa europeo e fallire un attimo dopo. Ma non credo che questo sia nell’interesse di Napoli e della Campania. Poi ci sono i napoletani che sono sempre insoddisfatti che si sono legati a Milan, Inter e Juventus. Noi andiamo avanti per la nostra strada, con tutta la cazzimma che non deve mai mancare. Rispettando però le regole e l’economia di un club che, rispetto all’economia dei maggiori club, non ha un euro in meno”.


La redazione di IamNaples.it

Vesux


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google