Cerca
Close this search box.

FIFA, Infantino: “Mondiale ogni due anni? Un aiuto ai paesi africani”

Ha creato non poche polemiche l’intervento del Presidente della FIFA, Gianni Infantino, in una sessione dell’assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa. Il numero uno del calcio mondiale sostiene, da tempo, il progetto del Mondiale ogni due anni, utile, a suo modo di vedere, per aiutare le realtà extra Europee. In particolare, questo il termine che ha creato diverse ripercussioni, con riferimento agli stati africani, i quali così facendo, potrebbero regalare una vita migliore a chi, da migrante, rischia di perdere la vita nel Mediteranneo.

“Se pensiamo all’Europa e al resto del mondo dobbiamo guardare a ciò che il calcio ha da offrire. Il calcio regala opportunità, speranza, la possibilità di rappresentare il proprio Paese. Non possiamo chiedere al mondo soluzioni economiche, ma quantomeno possiamo offrire uno spettacolo in TV, in modo tale da includere chiunque lo desideri. Includendo il mondo intero, diamo una speranza anche ai paesi africani, in modo tale che non debbano attraversare il Mediterraneo per trovare una vita migliore, rischiando la morte in mare. Il Mondiale ogni due anni non è forse la risposta? Ne discuteremo“.

Sartoria Italiana
Vesux
Il gabbiano
Gestione Sinistri
Gestione Sinistri

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.