Gianni Petrucci presente all’Albricci parla del nuovo impianto, del Napoli e del calcioscommesse

«Risorsa Napoli non ha mai deluso lo sport italiano»

Gianni Petrucci:

«Voglio ringraziare tutti per questa bella e grande realtà sportiva». Il presidente del Coni interviene alla firma del documento di co-uso dello stadio Albricci tra Coni e ministero della Difesa e non può fare a meno di evidenziare subito l’importanza per Napoli di avere a disposizione una struttura di tale portata grazie a un preciso accordo. «È importante il rapporto con i gruppi militari e con l’Esercito, per il rigore basta rispettare le regole, avere un’etica e un’immagine corretta. Da tempo portiamo avanti questo discorso in tutte le discipline sportive».
Carenza endemica di impianti, in special modo a Napoli.
«Questo accordo per lo stadio Albricci offre un valido contributo all’impiantistica cittadina, ma è certamente anche una risorsa nazionale. Se i fondi non ci sono non si possono fare miracoli. È chiaro che vorremmo tanti impianti sportivi, ma la realtà è questa».
E la solita fantasia napoletana ha trovato la soluzione Albricci. Ora i tesserati di varie discipline potranno avvalersi dell’impianto per allenarsi e poter raggiungere alte prestazione e contribuire al buon nome di Napoli e dell’Italia.
«Napoli e la Campania non hanno mai deluso lo sport italiano. Questa regione è la seconda realtà nazionale ad essersi qualificata per numero di atleti per le Olimpiadi di Londra e mi auguro che possano aumentare ulteriormente. Lo sport campano è stato sempre un’eccellenza sia per partecipazione che per risultati».
Il calcio Napoli attraversa un momento magico che fa sognare l’intera città.
«De Laurentiis ha un compito importante che non è solo quello del calcio Napoli, ma di tutto lo sport: battere il Chelsea nella gara di ritorno di Champions il prossimo 14 marzo. Il presidente deve fare da apripista per le Olimpiadi deve vincere a Londra e far comprendere cosa è lo sport italiano. Gli affido questo incarico: sia lui il primo a vincere».
La sua valutazione sul Napoli?
«È una bella squadra con un bravo allenatore, però la forza del Napoli è il suo presidente per me il numero uno perché è lui che ha portato il Napoli a questi livelli».
Ma determinante è il ruolo dei giocatori.
«Sono importanti come lo è senza dubbio l’allenatore, ma senza De Laurentiis il Napoli non poteva vivere questo sogno».
Si è parlato di un nuovo stadio a Napoli, nella zona di Ponticelli, in sostituzione del San Paolo.
«Sono vicino a De Laurentiis. Quello che fa lui io gli sarò vicino e lo sosterrò».
Il suo pensiero su un eventuale amnistia per i coinvolti nel calcio scommesse ?
«Sono tutti d’accordo che non si possa dare l’amnistia agli indagati e non sarà concessa. L’ha detto anche il presidente della Federcalcio Abete».

Fonte: Il Mattino

La Redazione

P.S.

Sartoria Italiana
Vesux

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.