Iezzo: “Cavani? La sua scelta non è di cuore. Hamsik? Per me vero leader e top player del Napoli”

Gennaro Iezzo neo preparatore dei portieri della Juve Stabia ospite presso gli studi di Radio Gol in onda su Radio Kiss Kiss ha fatto una lunga chiacchierata con i tifosi così ripresa e sintetizzata da IamNaples.it:

“Cavani al PSG? Il campionato francese non è certo entusiasmante. Intanto penso che in tempi di crisi come quello che viviamo si va dove si può spendere e gli sceicchi di Parigi sono quelli che spendono di più. Il feeling negativo tra Lavezzi e Cavani? Non è vero, per certe situazioni ne passiamo tante e io lo so bene che ancora pago le conseguenze per una bufala che ha messo in giro qualcuno che non vuole il bene del Napoli Ho fatto parte del progetto azzurro insieme a tutti e due e lottavamo tutti insieme per la stessa causa. In più il Pocho sotto porta passava la palla al Matador e non era egoista.  63 milioni sono una cifra importantissima e aspetterei lunedì l’incontro tra il Napoli e il PSG. Il mio pensiero è che comunque perderemo Edi,  attaccante moderno a tutto campo, tra i migliori e i più forti del mondo, la perdita ci sarà ma 63 milioni ti permettono di investire anche in altri reparti. La scelte del presidente comunque vanno rispettate e nei suoi  9 anni di presidenza ha tenuto sempre i conti a posto dandoci buone soddisfazioni dopo anni di buio. De Laurentiis è un vero imprenditore, magari arrivassero 100 milioni ogni due anni! Al posto di Cavani in attacco sarebbe fantastico vedere Gomez e uno tra Insigne e Pandev con Hamsik sulla trequarti. Il modulo di Benitez sarà diverso col suo 4 3 2 1,  credo che potremo divertirci Per me tra i nomi che si fanno è sempre Gomez  l’ideale per questo tipo di gioco. Jovetic non è un goleador ma salta l’uomo in modo incredibile, un vero fuoriclasse, insieme a Gomez delizierebbe il S. Paolo! Rafael? Ho visto qualche filmato, è giovane eppure gioca a grandi livelli da qualche anno visto che in Sudamerica i giovani vengono lanciati prima nel calcio che conta. È di personalità e questo è importante. Concordo con Castellini circa le gerarchie nel ruolo del numero uno; Morgan sta bene e può ancora dar tanto al Napoli, sa che difende una porta importante mentre Rafael può aspettare, è giovane, il futuro è suo, diciamo che la giusta e sana concorrenza fa sempre bene. Il cambio Mazzarri-Benitez? Cambia il modulo, e il tecnico spagnolo troverà giocatori abituati al 3 5 2, diverso dal 4 3 2 1. Nelle nazionali però questi giocatori si sono già adattati ad altri ruoli. Credo che il problema per Benitez sarà innanzitutto cambiare la mentalità del modulo. Astori o Ogbonna? Sono entrambi difensori importanti. Inler? Gli darei una chance, lo considero un grande giocatore, può tornare sempre utile anche se non escluderei ancora qualche elemento di rinforzo nel reparto. Nella linea d’attacco vedo sempre Gomez insieme a  Jovetic e poi con uno  tra Insigne e Pandev non sbagli mai. Abel Hernandez al posto di Calaiò? Perchè no. Emanuele è un mio grande amico e se non trova spazio è meglio che vada altrove a giocarsi le sue chance. Gomez tra Napoli e Firenze? Credo che  sceglierebbe sempre Napoli. Hamsik mezzala? Il 4 3 2 1 si avvicina al 4 3 3 specie in fase di non possesso. Non dimentichiamo poi che l’ Hamsik di oggi è diverso da quello di tempo fa, sa  prendersi la palla anche nella mediana difensiva, per me potrà far bene anche in questo ruolo. La cifra gol di Cavani? Sarà molto difficile per chiunque poterla assicurare. La notevole somma di denaro sul piatto è la voglia di cambiare aria del Matador fanno la differenza, cerchiamo di spendere bene i soldi della sua cessione. L’unico vero handicap per me è sempre rappresentato dalla mentalità di Mazzarri ancora radicata nei giocatori. Lavezzi? I suoi 30 milioni li valeva tutti. Troppi 63 milioni per Cavani 63? Molti spesso spendono soldi per meteore, Cavani invece ti assicura un bel bottino di gol. Lewandowski al posto del Matador? Bel giocatore, non sarebbe male. Le scelte dei giocatori, ripeto, si orientano di più verso i soldi e non verso l’aspetto umano. Il campionato francese è mediocre, il PSG potrà rivincere il titolo intanto il Matador non troverà a Parigi l’affetto e la popolarità che ha trovato a Napoli. Se però vuoi diventare grande devi scegliere campionati difficili per confrontarti con giocatori del tuo calibro e poter davvero crescere. Tifosi amareggiati per la doppia partenza di Cavani e Lavezzi? Li capisco, vorrei sempre i pezzi più pregiati in azzurro, sono tifoso anche io. Pensiamo però positivamente, cioè a Benitez, allenatore di calibro internazionale e di grande esperienza,  un’autentica garanzia. Confronto Messi-Maradona? Il primo è più veloce, intanto il talento e la fantasia di Diego sono di un altro pianeta, non ne nascerà mai un altro! Le squadre avversarie tremavano al solo vederlo. Diego era attorniato da giocatori importanti, non da fenomeni come invece accade per Messi. I palloni odierni? Sono molto leggeri e si parano con più difficoltà rispetto a quelli pesanti di molti anni fa, oggi i gol alla distanza, da 30 metri, sono più difficili da intuire proprio per via della leggerezza di questi nuovi palloni. Matri? È uno di qualità e darà tanto in ogni squadra in cui militerà, anche se sarebbe preferibile prendere uno di esperienza e caratura internazionale in vista della Champions.  Giovinco? Preferisco 100 volte Insigne. A Napoli venni per inseguire un sogno, mentre molti che vestono l’azzurro non sono napoletani e  oggi non ci sono più bandiere. Hamsik? Lo reputo il vero leader e top player, è un’eccezione nel suo essere fortemente attaccato a questa maglia e soprattutto a questa Città. Speranze? Vogliamo vincere presto qualcosa.”

La Redazione

M.V.

Tufano
Simon tech

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.