Il ct Prandelli va a Palermo, Insigne osservato speciale

Il ct Prandelli va a Palermo, Insigne osservato speciale

Un osservatore speciale per Lorenzo Insigne, Cesare Prandelli. Il cittì della Nazionale sarà stasera al «Barbera» per visionare proprio Lorenzo e gli altri elementi in chiave di convocazione e sulla sponda Napoli saranno osservati anche Christian Maggio e Morgan De Sanctis. Già perché a breve verrà diramata la lista per il doppio impegno dell’Italia per le qualificazioni ai Mondiali contro Bulgaria e Malta.
Un motivo in più per fare bene. Lorenzinho, punto fermo dell’under 21, spera prima o poi di essere chiamato in nazionale maggiore. Uno dei sogni che custodisce dentro. Uno lo realizzerà stasera, l’esordio dal primo minuto in serie A con la maglia del Napoli. Dal primo minuto perché proprio Mazzarri gli diede già la soddisfazione di esordire, quando era giovanissimo a Livorno nel gennaio 2010 (entrò nel finale al posto di Denis).
Al «Barbera» ruberà parte della scena a Cavani, l’uomo simbolo del Napoli, tra l’altro grandissimo ex, a rete con la maglia azzurra a Palermo sia l’anno scorso che due anni fa. C’è grande attesa anche per Insigne e curiosità da parte dei palermitani, qualche tifoso gli ha fatto già pervenire la richiesta della maglietta ricordo.
Una lunga vigilia vissuta senza particolare ansia. Le emozioni sa gestirle Lorenzo e ha dimostrato di essere pronto già in precampionato, nel primo test ufficiale contro il Trentino Team, poi contro i vicecampioni d’Europa del Bayern Monaco e infine nell’esordio al San Paolo con il Bayer Leverkusen. Tutte grandi partite, Lorenzo sempre grandissimo protagonsita.
Ora gli tocca l’esame più duro, quello vero, la prima da titolare in serie A. E per la prima volta giocherà in coppia con Cavani che era stato assente per tutto il precampionato per l’impegno con l’Uruguay alle Olimpiadi. Insigne un passo più indietro e il Matador avanzato, questo lo schieramento di partenza, ma poi è chiaro che i due si cambieranno di posizione a seconda delle situazioni che si verificheranno in partita. Grande attenzione su Insigne anche da parte degli avversari. Sannino non lascia nulla al caso e cura con grande attenzione la fase difensiva, la marcatura degli avversari. E in questo senso Lorenzo è avversario molto pericoloso.
A casa a Frattamaggiore lo guarderanno i genitori e i fratelli, probabilmente anche Roberto grande protagonista ieri nell’esordio con la Primavera. Papà Carmine ha già festeggiato con un figlio e ora vuole farlo con Lorenzo, in caso di gol si farà un altro tatuaggio su un braccio. A Pechino non giocò, ha sofferto e si è arrabbiato dalla panchina, ora la prima grande occasione per diventare protagonista. La squalifica di Pandev gli ha dato il via libera, al «Barbera» sarà lui il partner di Cavani.
Farà di tutto per convincere Mazzarri, una prestazione positiva per se stesso e soprattutto per la squadra. E in tribuna ad osservarlo ci sarà uno spettatore d’eccezione, il cittì della Nazionale azzurra Cesare Prandelli. Un altro sogno potrebbe avverarsi presto, la maglia dell’Italia. Dall’under 21 alla Nazionale maggiore il passo non è proprio lunghissimo.
Insigne vuole già lasciare il segno, esattamente come ha fatto in precampionato. Lo vuole lasciare a modo suo, con un gol, magari decisivo.

Fonte: Il Mattino

La Redazione

M.V.


La redazione di IamNaples.it

Calcio Napoli e altre news



SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google