Il dott. Castellacci: “Gli infortuni di Immobile e Bremer? Colpa del Mondiale”

Intervistato dai microfoni di SerieANews.com, queste le parole del dottor Enrico Castellacci:

 

 

 

“Per Immobile e Bremer si tratta di due lesioni muscolari e mi viene da dire gli ennesimi problemi muscolari. Specialmente per le squadre più importanti che hanno più impegni e che hanno questi top player. Questi giocatori sono costretti a giocare ogni tre giorni e c’è stato un sovraccarico muscolare notevole. Poi le preparazioni, rispetto agli altri anni, sono state diverse per ‘colpa’ del Mondiale di mezzo. Quindi preparazione diversa, si gioca ogni tre giorni. E i sovraccarichi sono arrivati e le lesioni si sono viste. Ma era anche facilmente pronosticabile”.

 

 

 

“La preparazione è stata dovuta fare in maniera diversa perché, avendo il Mondiale nel mezzo della stagione, ogni squadra con i propri preparatori ha cercato di avere al massimo i ragazzi. Subito nel primo step e non di andare uniformemente piano piano”.

 

 

 

“Hanno perciò cercato in questi due/tre mesi di averli subito al massimo. Questo porta a una preparazione completamente diversa rispetto alle altre che vanno con gradualità. Se ai giocatori poi imponi partite ogni tre giorni, lo stress di tipo articolare e muscolare comporta i problemi che stiamo vedendo. E che sono stati tanti, particolarmente in quelle costrette a giocare sia a livello nazionale che internazionale”.

 

 

 

“Seconda parte di stagione? Lì sarà bello vedere come si giocheranno il tutto i preparatori atletici e gli staff medici. Perché da una parte ci saranno giocatori che avranno una pausa, in cui continueranno ad allenarsi e mi auguro facciano anche amichevoli per tenere alto il tasso adrenalinico e le condizioni atletiche. Ma d’altra parte ci saranno giocatori estremamente scarichi“.

 

 

 

“Io – ha concluso – ho fatto tanti Mondiali ed Europei, quindi so bene cosa vuol dire. Chi partecipa darà il massimo per una competizione che è per loro il massimo della vita. Per questi sarà stato il massimo della carica e degli stress fisici. Quindi a livello psico-fisico avranno dato tutto e dovrà essere bravo l’allenatore con lo staff a recuperare gli atleti che arriveranno per forza scarichi. Ci sarà perciò una diversità: da un lato si dovrà riattivare, dall’altro ricaricare“.

Sartoria Italiana
Vesux
Gestione Sinistri
Il gabbiano

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.