Il Napoli vola in semifinale di Europa League: ecco il tesoretto portato a casa dalla società partenopea

L'Europa League del Napoli ha già fruttato 8,8 milioni. Con la vittoria si va a 15,6 milioni di euro

Quanto vale l’Europa League dal punto di vista dei premi? Non stiamo parlando certo delle cifre milionarie garantite dalla ricca Champions League, ma in caso di vittoria dell’Europa League, Napoli e Fiorentina, i due club italiani ancora in corsa nella seconda competizione continentale per club, potrebbero comunque portarsi a casa un tesoretto, esclusi gli incassi da stadio, che va dai 15,6 milioni per la società presieduta da Aurelio De Laurentiis ai 13,9 milioni per la società controllata dai fratelli Della Valle.

Rispetto alla Champions, dove il montepremi derivante dai diritti tv e dalle sponsorizzazioni (il cosiddetto market pool) riservato ai club italiani per l’edizione 2014/15 è di circa 81 milioni (se lo spartiranno Juventus e Roma), le risorse a disposizione dei quattro club italiani che hanno preso parte fin dall’inizio all’Europa League (cui si sono aggiunti nei sedicesimi di finale anche i giallorossi di Rudi Garcia) sono invece di soli 16,75 milioni. Cui si aggiungono tuttavia premi di natura economica assegnati dall’Uefa sotto forma di partecipation bonus e performance bonus.

Ciascuno dei 48 club che hanno partecipato alla fase a gironi ha infatti ricevuto una quota di 1,3 milioni di euro, oltre ai bonus per le prestazioni di 200.000 euro per ogni vittoria e 100.000 euro per ogni pareggio nella fase a gironi. A questi si aggiungono anche bonus per il piazzamento nei gironi: alle 12 vincitrici sono andati 400.000 euro mentre le seconde hanno incassato 200.000 euro.

Inoltre, le squadre che hanno partecipato ai sedicesimi hanno incassato ciascuna 200.000 euro, i club agli ottavi 350.000 euro, le otto ai quarti, tra cui proprio Napoli e Fiorentina, 450.000 euro. Restano invece ancora da assegnare i premi per l’approdo in semifinale (1 milione per ciascuno dei quattro club) e per la finale: 5 milioni di euro per chi vincerà l’Europa League e 2,5 milioni di euro per il club secondo classificato.

Un primo bilancio, seppur provvisorio, può dunque già essere stilato. In base ai risultati ottenuti finora Napoli e Fiorentina si sono assicurate entrambi proventi per 3,8 milioni di euro. Così invece gli altri tre club italiani eliminati agli ottavi: 3,47 milioni all’Inter, 3,28 milioni al Torino e solo 550 mila euro alla Roma (che può comunque contare sui proventi della Champions – circa 31,7 milioni in caso di eliminazione della Juventus in semifinale).

Ipotizzando ora che sia gli azzurri di Rafa Benitez sia i viola di Vincenzo Montella riescano a qualificarsi per le semifinali, aggiudicandosi il milione di euro in palio, centrando poi anche l’approvo in finale. Il risultato sarebbe il seguente: 1) In caso di vittoria, il Napoli si porterebbe a casa 9,8 milioni, mentre alla Fiorentina andrebbero 7,3 milioni; 2) In caso di vittoria dei toscani, invece, le cifre sarebbero ribaltate.

Ai premi per partecipazione e risultati ottenuti sul campo andranno però sommati anche i premi relativi alla ripartizione del market pool, che viene suddiviso attraverso un metodo di calcolo diverso rispetto alla Champions League.

Una prima quota del montepremi di 16,75 milioni, pari al 50% del totale, viene suddiviso tra i club che hanno partecipato alla fase a gironi (4 nel caso dell’Italia) con un peso superiore per il detentore della coppa nazionale (in questo caso il Napoli). L’altro 50% viene invece spalmato lungo i 6 turni (gironi, sedicesimi, ottavi, quarti, semifinale e finale) con proporzioni diverse (20% – 10% – 8% – 4% – 2%) e ripartito proporzionalmente tra i club nazionali approdati ai diversi turni.

Nel caso Napoli e Fiorentina dovessero riuscire a sfidarsi nella finale di Europa League che si terrà a Varsavia il prossimo 27 maggio, la ripartizione del market pool sarebbe con buona probabilità quella riportata nella seguente tabella.

In conclusione, in caso di approdo in finale, il Napoli, proprio grazie alla maggiore ponderazione legata al fatto di essere detentore della coppa Italia incasserebbe 5,79 milioni. Ricavi che sommati ai 9,8 milioni da partecipation e performance bonus porterebbero i proventi totali a 15,59 milioni. La Fiorentina, invece, potendo contare solo su 4,12 milioni dalla ripartizione del market pool incasserebbe, in caso di vittoria, 13,9 milioni (9,8 milioni + 4,12 milioni).

Per entrambe, tuttavia, la vera vittoria, dal punto di vista economico sarebbe l’accesso diretto alla prossima edizione della Champions League garantito al vincitore dell’Europa League 2014/15.

Fonte: calcioefinanza.it

Tufano

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.