Inter, Conte: “Domani sfida tra due outsider, sarà molto difficile. La Lazio è più avanti dell’Inter”

""Partite completamente differenti, il Napoli ha attuato una strategia difensiva ottenendo ottimi risultati"

Antonio Conte, tecnico dell’Inter, ha rilasciato alcune dichiarazioni in conferenza stampa alla vigilia del match con la Lazio.

Che gara si aspetta domani?
“Ad alto indice di difficoltà. La Lazio è ormai una squadra consolidata che ha vinto Coppa Italia e Supercoppa, si stanno imponendo con i trofei, mantenendo sempre i giocatori più forti. Inzaghi sta facendo un ottimo lavoro da tanti anni”

Chi è favorita?
“Si affrontano due outsider della Serie A. Definizione perfetta”

A che punto è Eriksen?
“Sta lavorando con noi e sta capendo sempre di più cosa vogliamo da lui. Mai avevo fatto giocare un nuovo arrivo subito prima di lui. A Udine dicevano giustamente che faceva un po’ di fatica, ma ci sarà la possibilità di lavorare. Nelle prossime gare quando lo riterrò opportuno giocherà titolare”

Che ne pensa del VAR a chiamata?
“Non mi piace, io non devo chiamare nessuno. Le situazioni sono chiare, chi sta lì deve vedere. Abbiamo già tanti pensieri, manca solo il challenge. Non mi sembra una cosa utile, le immagine sono lì”

Che errori non dovrete fare anche guardando al primo tempo nel derby e la gara contro il Napoli?
“Partite completamente differenti, il Napoli ha attuato una strategia difensiva ottenendo ottimi risultati. Contro il Milan un’altra storia con spettacolo e sei gol. Noi in Coppa potevamo fare meglio. Abbiamo analizzate entrambe le sfide, ora affronteremo una Lazio molto forte, più avanti rispetto a noi, diventano ogni anno sempre più forti grazie all’allenatore, ma pure al Presidente e al direttore Tare che sta facendo un ottimo lavoro”

Che consiglio darebbe a Lautaro viste le voci di mercato?
“E’ giovane, ma ha abbastanza la testa sulle spalle per capire le voci di mercato che portano a pochissimo, in generale. Vedo che comunque spesso e volentieri si parla di mercato in ottica futura, acquisti e cessioni, prestando molto attenzione a questi aspetti rispetto a quanto non avviene altrove. I giocatori sono comunque concentrati sul campo. Il chiacchiericcio conta zero”

Le piacerebbe costruire un ciclo lungo come fatto dalla Lazio?
“Penso che vincere non è semplice, soprattutto in Italia. Negli ultimi anni c’è stata una squadra che ha vinto sempre, come il PSG in Francia o il Bayern in Germania. Onore alla Lazio che ha portato a casa comunque dei trofei, fondamentale non vendere uomini più importanti, oltre che aggiungerne di altri. La programmazione, come la pazienza, è importante”

Alcuni presidenti si sono lamentati spesso su episodi chiari: che ne pensa?
“Ci sono delle difficoltà oggettive, situazioni che hanno lasciato delle perplessità. Detto questo serve la voglia di credere sempre che ci sia buona fede, non è giusto che uno si alza e vada via. Ci sono stati in passato errori importanti, speriamo ce ne siano sempre meno, che siano a favore o a sfavore”

Tra Napoli e Milan ha fatto la differenza l’atteggiamento?
“Penso che la Lazio comunque viene da prove di forza evidenti, se la giocheranno con una strategia come faremo noi. Cercheremo di esaltare i loro difetti e limitare i pregi. Vogliamo vincere come lo vogliono loro”

Tufano

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.