Juventus, Allegri in conferenza: “Ronaldo partirà titolare, importante fare gol ad Amsterdam”

In conferenza stampa pre Ajax, ha parlato cosi il tecnico bianconero Massimiliano Allegri. Ecco le sue parole:

“I fumogeni per tenerci svegli da parte dei tifosi dell’Ajax? I nostri non dormono lo stesso…”.
Su Cristiano Ronaldo. “Si è allenato con la squadra, è a disposizione, a meno che non succeda niente, partirà titolare”.
Sull’Ajax. “E’ una squadra forte, che ha eliminato il Real Madrid. Ha giocato alla pari col Bayern Monaco, ha tecnica: è sempre Juventus-Ajax, ci sono state già due finali tra di noi, è il primo di due match da giocare per conquistarci la semifinale. Serve una gara lucida, tecnica, sarà una gara aperta e non credo che finirà 0-0”.
Sulla partita di domani. “Sarà una gara diversa, l’errore a Madrid è stato pensare di averla scampata dopo la loro traversa. Poi a Madrid fare tre gol è un’impresa ma non possiamo pensare di non fare gol anche domani: servono le basi per passare il turno. Loro su 20 gare in casa hanno perso solo una volta col Real Madrid: sono aggressivi, servirà una partita fisica, sul piano dei contrasti e dei duelli aerei”.
Sulla difesa a tre. “I tre centrali? Ne ho due, più di quelli non posso mettere…”.
Sul non sottovalutare l’Ajax. “Ai ragazzi non ho ancora chiesto niente: ho preparato la partita sui loro punti di forza. Serve giocare su quello: bisogna essere aggressivi, sarà una partita aperta, con spazi, dovremo essere bravi ad andare. Il Real Madrid ci insegna che tutte le partite vanno giocate con attenzione, con un livello mentale alto: serve correre, aiuta, con una squadra così bisogna correre verso la loro porta”.
Sui ‘problemi’ con le gare di andata. “Le partite sono fatte di dettagli, dovremo essere bravi a giocare questo tipo di partite, stando attenti ai dettagli. Domani servirà una bellissima prestazione e, attraverso questa, possiamo ottenere un risultato importante. In casa loro vanno a folate, quando danno intensità diventano pericolosi. Servirà una partita aperta e non credo finirà 0-0”.
Khedira o Bentancur? “Domani giocherà uno tra Khedira e Bentancur…”.
Su Rugani. “I difensori italiani sono ancora i migliori, è uno al top in Europa. Altrove non hanno le conoscenze dei difensori italiani. Non c’è Chiellini? Gioca Daniele, come succede sempre: la scelta cade su un altro quando ne manca uno. Dispiace perché a livello numerico ho solo due centrali. Emre Can? Stava bene, peccato, spero ci sia per il ritorno ma Bentancur sta crescendo e poi non pensavo che Khedira facesse 60 minuti dall’ultimo infortunio di un’annata disastrosa. Sami ha dimostrato di essere un giocatore di grande spessore nei momenti della partita, Bentancur magari è più dinamico ma pecca d’inesperienza. Domani negli uno contro uno, farà bene Rodrigo”.
Su Douglas Costa e su Cuadrado. “E’ recuperato ed è importante: in queste gare e nel ritorno potrà essere importante. Mi dispiace non avere Cuadrado in lista Champions ma in quel momento lì avevo troppi deficit nei difensori e non c’erano certezze su di lui. Credo che una wild card ad aprile in Champions possa essere una soluzione per un giocatore. Lasciare fuori giocatori così, se hanno infortuni pesanti, sarebbe importante, magari dal 2024 in poi”.
Su Dybala. “Nella Juventus ha numeri impressionanti ma tutte le annate non sono uguali. Stamani Paulo ha fatto un grande allenamento, a livello mentale si sta riprendendo. Tutto passa da lì: ha i gol nelle gambe, quando sta bene, e ora sta riprendendo la condizione fisica e mentale, è uno dei più bravi del calcio mondiale”.
Su Bernardeschi. “Ha fatto una bella partita sabato, è migliorato nella ripresa soprattutto. Gli rompo sempre le scatole: a livello mentale non deve mai abbassare l’attenzione. Deve essere più decisivo, lo ha nelle corde, è solo questione di crescita: giocare in una grande squadra, una gara ogni tre giorni, con un solo risultato possibile, non è semplice. E’ un percorso che tutti i giocatori devono fare. Non scordiamoci che Chiellini a 23 anni era quello di ora: in vecchiaia è diventato bravo ma non era quello di adesso. Serve far giocare i ragazzi, tirarli fuori, devono recuperare energie nervose per fare partite importanti”.
Su Chiellini. “Lui al ritorno? 1X2”.

Tufano
Simon tech
Scarpe Diem

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.