La calda e dolce notte di Milano, i tifosi in delirio sognano lo scudetto

 Sono rimasti a lungo a cantare mentre il «Meazza» si svuotava. Se lo sono voluti godere fino in fondo questo trionfo atteso 17 anni. Il coro classico «Oje vita, oje vita mia» e quello nuovo di zecca, coniato a inizio campionato a Cesena: un motivetto coinvolgente, ripetuto all’infinito. Una festa interminabile per i tremila tifosi azzurri nel settore ospiti. Ma i napoletani sono anche negli altri settori, in tribuna al fischio finale tirano fuori sciarpe ed esultano. Si sogna ad occhi aperti, si sogna lo scudetto. Neanche ai tempi di Maradona era riuscita l’impresa a Milano sull’Inter, ci sono riusciti gli azzurri di Mazzarri. La grande notte per i napoletani che vivono al nord, la rivincita dopo le tante sconfitte.
Nel settore ospiti ci sono i napoletani dei club di Milano e di tante altre città del nord, Bologna, Prato, Como. Tanti napoletani fin dalla mattina in piazza Duomo: allo store dove si vendono prodotti dell’Inter spunta anche una bandiera del Napoli accanto a quella nerazzurra. C’è voglia di Napoli, c’è voglia di vivere una serata speciale al «Meazza»: l’atmosfera si surriscalda quando viene fatto ascoltare l’inno dell’Inter, lo cantano i tifosi nerazzurri, lo accompagnano con i fischi quelli napoletani. Le prime schermaglie con i cori e le formazioni che appaiono sul maxi schermo. Lo stadio si riscalda a fine primo tempo. Nervi tesi nell’Inter al rientro negli spogliatoi, il pubblico interista contesta l’arbitro alla spagnola, improvvisando una panolada: sventolati fazzoletti bianchi in segno di protesta. In sottofondo una marea di fischi e ululati di disapprovazione. Nella ripresa i soliti cori beceri interisti; «Vesuvio bruciali tutti». La festa è solo azzurra il trionfo è tutto napoletano.

La Redazione

A.S.

Fonte: Il Mattino

Calcio Napoli e altre news



SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google