La giovane promessa: Ricardo Centurion, tanta qualità e un carattere tosto…

È la nuova promessa lanciata dal Racing Avellaneda che il Napoli ha immediatamente addocchiato. Adrian Ricardo Centurion i 19 anni li ha compiuti il 19 gennaio scorso: nato ad Avellaneda, nel Racing, il club di casa ci è cresciuto e il suo sbarco tra le grandi promesse argentine è recentissimo. Il debutto in prima squadra è arrivato soltanto il 17 giugno scorso, tra l’altro una sconfitta con l’Atletico Rafaela per 4-2, ma da quel momento si è conquistato un posto da titolare nel Clausura che ha mantenuto anche nell’Inicial appena cominciato e nella finale della Copa Argentina, persa con il Boca 2-1. Centurion, che ha diversi soprannonomi, da Wachiturro a Ricky, da Turro a Kako, gioca centrocampista, il classico ‘volante’ argentino, cioè il giocatore che ha il compito di impostare l’azione, di dare sostanza alla manovra e di proteggere la difesa. Ma Centurion ha caratteristiche leggermente più offensive e sa anche andare a rete e l’ha dimostrato quasi subito, infatti il suo primo gol in Primera è arrivato l’altra settimana, il 12 agosto, nella partita vinta 2-0 con l’Argentinos Jr. Che fosse una promessa l’avevano intuito presto al Racing, per la maniera di contrastare gli avversari, ma anche per la duttilità dimostrata in campo. Luis Zubeldia, il tecnico del Racing, ha fatto in fretta a notarlo: «Ma non avevo intenzione di mettergli pressione – ha detto – così non l’ho fatto giocare subito». Una promozione per gradi quella di Centurion, compagno di squadra adesso anche dell’ex juventino e Campione del Mondo 2006 Mauro Camoranesi. Ma le sue qualità le aveva fatte intravvedere durante alcune partite con la squadra Reserva, soprattutto una, nel campionato scorso, giocata contro il Boca. «È un eccellente giocatore – ha detto di lui Valentin Viola, ex compagno nella Reserva – e nell’uno contro uno è davvero micidiale». Caratteristiche l’hanno lanciato inevitabilmente nel ‘paradiso’ della prima squadra. «Ha grandi qualità – così lo descrive Juan Barbas, l’ex giocatore argentino anche del Lecce, che lo ha allenato nella formazione Reserva – non ha paura e ha una grande personalità, siamo molto contenti che sia arrivato presto alla Primera».

LA FOTO SCANDALO– Ma Centurion in queste ore è al centro anche di un episodio che non ha nulla a che vedere con il calcio e che ha creato imbarazzo e sconcerto in Argentina. Per alcuni giorni i media argentini si sono chiesti se pubblicare o meno la foto dello scandalo. Poi ‘Buenos Aires Press’, un portale della capitale, ha rotto gli indugi ed è apparsa l’immagine: Centurion con una pistola, in posa davanti a una macchian fotografica. Un episodio che potrebbe anche avere ripercussioni notevoli per il giovane calciatore (che fino a ieri non aveva parlato della foto incriminata) dal momento che anche la giustizia argentina potrebbe intervenire. Intanto la mamma, che ha risposto al telefono che avrebbe dovuto essere del cetrocampista, interpellata da alcuni media, si è detta all’oscuro di tutto: «Sto tornando da Santa Fe – le sue parole – non so assolutamente nulla». L’episodio ha buttato un’ombra sul giocatore e arriva, tra l’altro, alcuni mesi dopo un altro fatto che, nell’aprile scorso, ha messo in subbuglio, e molto l’ambiente del Racing. Protagonista in quella occasione, l’attaccante colombiano Teo Gutierrez che, al termine di una sconfitta, con l’Independiente, minacciò con un revolver alcuni compagni di squadra. In seguito ai quei fatti, il Racing cacciò il giocatore, mentre per questo caso la società, almeno per il momento, ha evitato qualsiasi commento.
Fonte: Corriere dello Sport
La Redazione
A.F.
Tufano

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.