Luis Cavani: “Il futuro di Edi è in Spagna”

Il "Matador": "A Napoli mi trovo bene e io punto sempre a migliorarmi"

Il papà, simpatizzante del Real Madrid, spinge per la Spagna; lui, invece, non si sbilancia e non chiude le porte all’ipotesi di una permanenza nel Napoli. Cavani padre e figlio hanno esternato le loro sensazioni in Uruguay dove il calciatore si è concesso una gita a Colonia ed il papà è rimasto nella quiete di Salto a coltivare il suo orto.
Ha detto Cavani senior: «Edi a Napoli si trova benissimo e non lo dice per ringraziarsi tifosi e dirigenti, è la pura verità. Se dovesse andar via, credo che il suo futuro sarà in Spagna ma se non si dovesse chiudere una delle trattative in piedi (l’altra è con il City) mi farebbe piacere se restasse a Napoli. Ora non mi preoccupa la sua destinazione, quanto piuttosto la sua vita. Mio figlio sta vivendo un momento difficile a causa della separazione dalla moglie ma ho chiesto sia a lui che a Soledad di pensare ai bambini. Loro non devono soffrire per questa storia». 

Il Matador, invece, ha sottolineato: «L’esperienza in Italia è meravigliosa. Non avrei mai immaginato da bambino di diventare il capocannoniere della serie A. Tra l’altro il secondo posto è stato un risultato di prestigio. Abbiamo anche lottato per lo scudetto con la Juventus per larghi tratti. Ora penso al Napoli e ai successi centrati con quella maglia. Penso a godermi le vacanze e poi alla Nazionale che sarà impegnata nella Confederation Cup». E sul futuro, Edinson Cavani ha precisato: «Nella mia carriera ho giocato in tanti club e a tanti altri mi vedo accostare ogni giorno. Dicono che andrò nelle più grandi squadre del mondo ma io ho imparato che fino a quando non ci sarà una firma, niente è sicuro. Per il momento penso ancora al Napoli. Il mio obiettivo è quello di continuare a crescere e di lavorare per migliorare ulteriormente. Nella vita bisogna sempre puntare a migliorarsi». 

Fonte: Corriere dello Sport

La Redazione

A.S.

Tufano
Vesux
Pizzalo Pozzuoli

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.