Magistrati «contro» studenti: nella partita vince la legalità

In campo anche Cafiero de Raho (Dda): noi, all’attaco dei clan

Una partita vera:

«Noi in Procura giochiamo in attacco e stiamo vincendo». Prima di entrare in campo il pm Catello Maresca, attorniato dai suoi compagni di squadra, racconta del suo impegno nel gioco come nella vita. Sono stati loro, ieri mattina, i protagonisti sul terreno dell’Arci Scampia, a disputare, con gli avversari, il quadrangolare «Diamo un calcio alla criminalità». Magistrati, tra cui il procuratore della Dda di Napoli Federico Cafiero de Raho, ed il capo dei gip Bruno D’urso, giornalisti, gli alunni dell’Itis Galileo Ferraris, il presidente Angelo Pisani e i consiglieri Acciavatti, Sepe, Mabylle, Di Giacomo, De Stasio dell’ottava municipalità in formazione con Gianni Maddaloni, papà del campione olimpico di judo Pino, e i poliziotti del locale commissariato, il sovrintendente Antonio Iorio e l’assistente Paolo Maisto, in un match amichevole (terminato in parità) per dar luce alle realtà positive del quartiere della periferia nord. «È la seconda volta che vengo a Scampia e qui vivono molte persone perbene – ha detto Cafiero De Raho -. Nello sport come nel quotidiano deve affermarsi la regola, condivisa e uguale per tutti. La partita contro la camorra si gioca tutti i giorni, ma in questo sforzo i cittadini non vanno lasciati soli». Questo il messaggio di chi, ieri, ha preso parte all’iniziativa promossa dalla circoscrizione. «Le istituzioni – ha ribadito Pisani – unite contro il malaffare diano l’esempio soprattutto ai giovani». Negli insoliti panni di commissario tecnico il primo dirigente del commissariato di viale della Resistenza, Michele Spina.

Fonte: Il Mattino
La Redazione

A.S.

Sartoria Italiana
Vesux
Gestione Sinistri
Il gabbiano

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.