Milik-Roma, GdS: “A Trigoria, perplessità per la rottura di due crociati”

Sull’altro piatto della bilancia, però, c’è che il club abbasserebbe il monte ingaggi

L’intricata operazione di mercato che tocca il triangolo di Serie A, Napoli, Roma, Juventus continua ad essere sotto i riflettori. Milik sarebbe vicinissimo alla Roma e questo consentirebbe l’approdo in bianconero per il bosniaco Dzeko. Ciò che però viene alla luce è la presenza di alcune perplessità in casa Roma per lo stato di salute di Milik. Il bomber polacco ha riportato la rottura di due crociati e questo non passa inosservato. Per di più, il club giallorosso parla chiaramente: le operazioni devono essere economicamente vantaggiose.

Di seguito, le parole della Gazzetta dello Sport: “Fonseca sa come le caratteristiche di Dzeko siano ideali per il suo gioco, così come a Trigoria non mancano perplessità sul fatto che il polacco abbia riportato la rottura di due crociati. Sull’altro piatto della bilancia, però, c’è che il club abbasserebbe il monte ingaggi, visto che il bosniaco guadagna 7 milioni e Milik potrebbe firmare per 4, 5. In ogni caso, la Roma lancia un messaggio chiaro: entrambe le operazioni devono essere con guadagno dei giallorossi o, al massimo, a costo zero”.

Tufano
Vesux
Pizzalo Pozzuoli

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.