Napoli-Catania, in casa dell’avversario

Primo anticipo serale in questo 2013 per gli azzurri che sabato alle 20.45 incontreranno un Catania in forma smagliante e decisamente lanciato verso i piani alti della classifica, forte dei suoi 35 punti accumulati finora e reduce da un bel trittico di vittorie di fila contro Roma, Genoa ed anche Fiorentina, la squadra rivelazione di questo campionato. Il passaggio dell’ex Areoplanino Montella alla società viola non sembra aver scalfito minimamente il buon  lavoro da lui fatto l’anno prima, ottimamente ripreso e messo a frutto dal suo successore Maran. Infatti nella gara d’andata l’assalto (peraltro poco convinto) degli azzurri, costretti allo 0-0 finale, era stato vanificato da un Catania ridotto in 10 uomini dall’espulsione di Alvarez dopo appena  2’ di gioco. Merito dell’ottima lettura da parte del tecnico trentino che fu al S. Paolo sulla panchina del Cittadella come primo avversario degli azzurri in quel 26 settembre del 2004, il giorno d’esordio in serie C del neonato Napoli Soccer. Anche allora, come nello 0-0 al Massimino lo scorso settembre, l’attuale mister etneo riuscì ad imporre un rocambolesco pari per 3-3 agli uomini allora guidati da Ventura. Da quel giorno di strada ne hanno fatta tanta sia gli azzurri che Maran: entrambi sono in corsa per piazzamenti europei, seppur con le debite differenze.

E i catanesi sembrano ormai ragionare già in un’ottica di grande squadra lanciata verso prospettive europee. A inizio settimana il presidente Pulvirenti ha detto che gradirebbe volentieri fare un favore  alla Juventus, meditando cioè la vittoria al S. Paolo. Anche Barrientos, grande amico del Pocho Lavezzi, non si nasconde: “Sappiamo che il Napoli è tra i più forti al momento ma abbiamo acquisito maggiore sicurezza fuori casa, sfrutteremo la nostra occasione sabato.” Il più prudente è proprio Maran, almeno in apparenza, quando dichiara: “Dobbiamo arrivare prima a quota 40 punti e il Napoli è una squadra di tutto rispetto, ma consapevoli del nostro coraggio ed abnegazione, potremo metterli in difficoltà.”, tesi sposata appieno anche dal suo vice Christian Maraner. Insomma, una squadra che  vuol  crescere sempre più, specie nel prendere coscienza delle proprie potenzialità, anche se il clima interno non è sempre disteso al 100%. Fresco di questa settimana è infatti il “caso Marchese”; il difensore è stato deferito ed  escluso dalla trasferta partenopea per motivi disciplinari, essendosi rifiutato di giocare contro la Fiorentina in un ruolo non suo, anche se c’è dell’altro ancora. Il terzino nisseno avrebbe infatti già in tasca un accordo con un’altra società, per questo non avrebbe rinnovato il contratto con il club rosazzurro che dal canto suo non ha particolarmente gradito il comportamento del suo tesserato.

La gara contro il Napoli sembra stregata per Alvarez “l’espulso sprint” del Massimino costretto ad un turno di stop anche al S.Paolo in tandem con Castro; rientrano invece Bergessio e il partenopeo Lodi, fermato per tre turni reo di aver rifilato una manata a Meggiorini tre settimane orsono. Gomez e Bellusci (si erano temute lesioni muscolari per il difensore) si sono allenati regolarmente coi compagni e presumibilmente saranno in campo sabato, come pure si spera per Legrottaglie. Il centrale nella giornata di ieri è stato professore per un giorno nell’ambito dell’iniziativa Non fare autogol. Gioca d’attacco contro il cancro” per invogliare i ragazzi a prevenire le malattie oncologiche e vivere la propria vita con uno stile più sano. L’ ex juventino è stato colpito quest’oggi da un attacco influenzale e dunque esentato da una sessione d’allenamento particolarmente ricca tra riunioni tecniche, studio di filmati, attività di palestra e seduta tecnico-tattica per le varie fasi di gioco, il tutto concluso da esercitazioni di attacco e di tiri. Domani, venerdì, allenamento, com’è ormai tradizione, a porte chiuse, seguito alle ore 12.00 dalla conferenza stampa di Mister Maran. Tutto è dunque pronto per la sfida dei Vulcani.

 

Maria Villani

Sartoria Italiana
Vesux

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.