Napoli-Chievo, in casa dell’avversario

Napoli-Chievo, in casa dell’avversario

Il secondo lunedì di campionato vede ospite il Chievo Verona al S. Paolo in questo principio d’anno freddissimo non solo per quanto attiene alla
meteorologia…. Avversario da sempre ostico l’undici agli ordini di Mimmo Di Carlo che, negli ultimi tempi ha riservato più di una sgradita sorpresa agli azzurri: lo scorso autunno un gol di Moscardelli, facilitato da un brutto errore di Fideleff, siglò la prima sconfitta per Mazzarri & Co. per la stagione in corso. E anche lo scorso campionato ha visto la duplice affermazione dei veneti; all’andata, a Fuorigrotta, il 22 settembre 2010 gli uomini guidati allora da Pioli  si imposero addirittura per 3-1 ed al ritorno la storia cambiò di poco: un secco 2-0 in un mercoledì di febbraio particolarmente storto, in cui i tifosi clivensi si presero anche il lusso di prendere in giro Cavani. La seconda marcatura dei gialloblù fu siglata da Gennaro Sardo, puteolano di nascita, come tradisce il suo nome, e tifoso azzurro sin da bambino, un abbonamento in curva nell’anno del secondo scudetto… Il suo cuore è dunque diviso a metà, come rivela la moglie dello stesso difensore: “Quella rete è stata una gioia e un dispiacere allo stesso tempo”. Il numero 20 non è l’unico campano a militare nel Chievo, a difenderne la porta è un giocatore di Cava de’ Tirreni: Stefano Sorrentino, il quale si professa felice di vestire la maglia gialloblù dichiarando senza mezzi termini: “Ci servono punti per raggiungere l’obiettivo salvezza… proveremo ad infastidire gli azzurri.” Anche Pellissier, accostato alla maglia azzurra per due estati di seguito (nel 2009 e nel 2010) accarezza l’idea di fare bottino al S. Paolo, pur spendendo parole di elogio per Cavani e compagni,  attribuendo la serie dei risultanti poco esaltanti degli azzurri ad un impegno ripartito su tre fronti, aggiungendo poi: “Non mi fido dei campioni del Napoli” – beh, c’è da dire che neanche il. Napoli si fida di lui… Sulla stessa lunghezza d’onda dell’attaccante aostano Giovanni Sartori, direttore sportivo dei veneti che parla di “…una squadra piena di campioni”, rifiuta di parlare di delusione e rivela che il giovane Jacopo Dezi, attualmente in forza alla Primavera di Dodo Sormani, è stato seguito con attenzione ed interesse dalla società di Via Galvani sin da quando militava nel Giulianova. Intanto la squadra si è allenata in quel di Peschiera, dove i titolari nella giornata di ieri hanno disputato una partitella contro i ragazzi della Primavera; la partenza per Napoli è prevista nel primo pomeriggio di domani con un volo charter. Di Carlo loda le qualità del reparto offensivo partenopeo, esaltando soprattutto le doti di Lavezzi, “l’uomo in più in grado di fare la differenza” e nel contempo fa molta pretattica, come è ormai consuetudine degli allenatori avversari quando si tratta di affrontare gli azzurri. Allenamenti a porte chiuse per i clivensi, infatti, sia per la seduta tecnica di oggi che per la rifinitura di domani. E il tecnico di origini laziali si ritrova a disposizione tutti gli undici titolari; nessun infortunato, nessuno squalificato per questo appuntamento in posticipo che non sarà la classica sfida di cartello, ma che offrirà notevoli spunti di interesse e di riflessione.

Maria Villani


La redazione di IamNaples.it

Calcio Napoli e altre news

[themoneytizer id=19885-23]
[themoneytizer id=19885-19]


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google