Serie A Tim, 7a giornata: Napoli-Livorno, in casa dell’avversario

Il primo appuntamento alle ore 15 per il 2013-2014 è per questa settima giornata; al S. Paolo sarà ospite la neopromossa Livorno,  di nuovo in A dopo 3 anni di cadetteria. La compagine amaranto occupa sorprendentemente l’ottava posizione in classifica, a quota 8 in condominio  con Torino e Milan: merito di mister Nicola, che ha  “traghettato” i toscani nella massima serie ed è anche uno tra i più giovani allenatori insieme a Montella e Di Francesco. Due vittorie finora per le “Triglie” ottenute contro Catania e Sassuolo, al quale sono andati a rifilare ben 4 gol in casa. E al S. Paolo pare che i toscani vogliano  emulare la prestazione degli emiliani, non accontentandosi solo di mettere gli azzurri in difficoltà, ma addirittura di portare via punti preziosi, preferibilmente bottino pieno. Sono proprio di ieri le dichiarazioni del presidente Spinelli che si è lanciato in un pronostico secco: “Vinceremo per 2-0 a Napoli”, lanciando questo guanto di sfida sotto il segno di Paulinho. L’attaccante brasiliano di origini venete ha trascinato i suoi in serie A con i 20 gol all’attivo la passata stagione e raccoglie gli elogi di due doppi ex: Lucarelli e Vidigal, che fu all’ombra del Vesuvio poco prima del fallimento. Il portoghese che dice di portare ancora Napoli nel cuore, tesse le lodi di questa squadra che definisce “difficile da battere” ed elogia umiltà ed imprevedibilità del brasiliano trasformatosi da seconda a prima punta proprio vicino Napoli, nelle fila del Sorrento che sfiorò la promozione in serie B due campionati orsono.

A Fuorigrotta sarà lui la punta di diamante del 3-5-2 praticato da Nicola, mentre presumibilmente mancherà Biagianti; il centrocampista ha cercato di recuperare dalla contrattura alla coscia rimediata nella gara contro il Genoa, ma i segnali sono poco incoraggianti. Neanche convocato De Lucia; il portiere nolano sconta ancora i suoi 6 mesi di squalifica per aver querelato il suo presidente e rientrerà solo alla fine di dicembre (in precedenza aveva scontato altri 5 mesi per calcioscommesse); l’argentino Botta potrà tornare ad allenarsi soltanto tra un mese dopo il suo grave infortunio al crociato. Nel reparto difensivo ecco Rinaudo, l’ex di turno al centro di tante polemiche a partire dal suo gol del momentaneo pari al Bentegodi contro l’Hellas Verona domenica scorsa. L’esultanza del difensore siciliano, il suo labiale messi sotto osservazione e male interpretati come una dedica “polemica” sia contro i veronesi che contro i suoi ex tifosi, altro non erano che un messaggio d’affetto per la sua famiglia, “… che mi ha dato la forza nei miei momenti più difficili, quando pensavo di smettere…”. Lo ha chiarito personalmente il palermitano che rivela di portare ancora un pezzettino di Napoli nel cuore: “Ho dei bei ricordi della città e anche se i rapporti si sono un po’ incrinati dopo il mio passaggio in bianconero, resto molto affezionato alla piazza,”. Dichiara di volersi giocare la gara con i suoi, pur  consapevole della differenza tra le due compagini e della difficoltà nel marcare Higuain, del cui valore  il ds  Capozucca dice a chiare lettere: “Sono sincero, spero proprio che non giochi, anche se dovremo affrontare gli azzurri con massimo impegno e rispetto, anche senza l’argentino”.

Dopo la seduta tecnica di oggi la squadra è attesa da un’ultima rifinitura nella mattinata di domani e poi in treno partirà alla volta di Napoli, il tutto mentre il sorprendente patron Spinelli già prepara come in anteprima il duello di campionato facendo visita ai suoi giocatori e attaccando senza tanti complimenti il collega azzurro De Laurentiis e lo definisce “troppo gasato”. Può essere un altro dei guanti di sfida di questo personaggio sicuramente non comune: un tifoso genoano (guidò i rossoblù dal 1985 al 1997 con notevoli successi) che pure ha speso parole di elogio per la tifoseria azzurra “…insieme  a quella genoana ti porta la passione dentro”. I 50mila che si preannunciano al S. Paolo domenica gli rinfrescheranno la memoria.

 

Maria Villani

Sartoria Italiana
Vesux

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.