Pià: “Il Brasile ha tanta qualità, sulla carta contro il Belgio non ha storia”

Pià: “Il Brasile ha tanta qualità, sulla carta contro il Belgio non ha storia”

Inacio Piá, ex attaccante di Napoli, ha rilasciato alcune dichiarazioni in merito al Mondiale a Tuttomercatoweb.

“Il Brasile ha qualità in tutti i reparti, sulla carta la gara contro il Belgio non ha storia. Però bisognerà comunque prestare attenzione, perché la formazione di Roberto Martinez gioca sulle ali dell’entusiasmo. Il Belgio non ha nulla da perdere e ha, in squadra, un calciatore che mi fa impazzire come De Bruyne. Il calciatore del Manchester City magari non sarà appariscente, ma fa girare la squadra tramite le sue giocate”.

Neymar è stato accusato di essere un simulatore. “Sono critiche che arrivano soprattutto perché è il miglior calciatore della squadra, non lo scopriamo adesso. Ha qualità incredibili, deve però capire di dover migliorare dal punto di vista comportamentale. Deve essere, cioè, cattivo nei contrasti ed evitare di lasciarsi cadere. Nella gara contro la Costa Rica, in occasione del rigore prima concesso e poi revocato, era in porta e poteva concludere la giocata. E’ inutile lasciarsi cadere, soprattutto adesso con l’introduzione del VAR”.

L’ex Barcellona può finire al Real Madrid dopo la cessione di Cristiano Ronaldo alla Juventus? “Credo di sì, anche se dipende tutto da come finirà il Mondiale. Se il Brasile dovesse vincere la Coppa del Mondo, il Paris Saint-Germain potrebbe chiedere davvero tantissimo oppure decidere di blindare ufficialmente l’ex blaugrana”.

Intanto Alisson, altro uomo-mercato della squadra verdeoro, è conteso da Chelsea e Real Madrid. “E’ un grandissimo portiere, anche se in questo Mondiale non è stato impegnato più di tanto perché ha una difesa molto importante davanti a sé. In Brasile c’è più di una voce sul suo addio alla Roma per approdare ai blancos, è un estremo difensore di grandissimo spessore”.

Sulla corsia destra gioca Fagner, esterno del Corinthians con dei trascorsi in Europa tra PSV e Wolfsburg. “In Brasile e in Sudamerica è molto conosciuto, in Europa non è riuscito a esplodere ma è davvero forte. Ha 29 anni, magari dopo il Mondiale può arrivare l’occasione della vita e tornare nel Vecchio Continente.”


La redazione di IamNaples.it

Calcio Napoli e altre news

[themoneytizer id=19885-23]
[themoneytizer id=19885-19]


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google