PSV Eindhoven-Napoli, attenzione al potenziale offensivo degli olandesi

L'ampio turnover stavolta potrebbe costar caro, bisognerà fare molta attenzione

Si torna in Europa e stavolta l’avversario è da affrontare fuori casa e ben più blasonato del modesto Solna: si tratta del PSV di Eindhoven, che non è più quello di una volta ma è pur sempre temibile, anche perché giocherà con ogni probabilità con una formazione titolare, al contrario del Napoli.

Non saltano agli occhi top-player nella rosa del PSV, lontano dai suoi migliori fasti. Ma sulla panchina olandese siede certamente un top-coach, che è Dick Advocaat, esperto allenatore dal passato invidiabile per la sfilza di squadre allenate, fra club e nazionali. Advocaat gioca un calcio offensivo, come vuole la tradizione del PSV, con un 4-3-3 senza timori: non a caso, in Eredivisie i suoi hanno già segnato ventiquattro reti in soli sette turni, mandando in gol un po’ tutti. Una media invidiabile che testimonia la mentalità dei prossimi avversari del Napoli, da prendere con il massimo rispetto. Tanto più dopo la sconfitta nel primo turno di coppa, che costringerà gli olandesi a cercare i tre punti a tutti i costi.

In verità, qualche nome da segnalare c’è, nella formazione del PSV: il centrocampo è guidato dalla vecchia conoscenza milanista Van Bommel, di certo il più esperto dei suoi; quanto a esperienza, non scherza neppure il difensore Bouma, più di duecento presenze con il PSV, circa ottanta con l’Aston Villa e quasi quaranta con la nazionale orange; degno di nota anche il giovane attaccante esterno Mertens (nazionale belga), capace di segnare tre reti nel 6-0 con cui il PSV ha vinto fuori casa l’ultima di campionato. Non di meno ha fatto il giovanissimo Locadia, che ha segnato gli altri tre gol ma entrando in campo al 68′: anche contro il Napoli dovrebbe partire però dalla panchina. Fra gli indisponibili, Advocaat rinuncerà ad Engelaar, Willems, Jorgensen e Matavz, lo sloveno un tempo accostato proprio agli azzurri.

Dal canto suo, Mazzarri attuerà senza pensarci troppo un altro turnover massiccio, riproponendo una squadra molto simile a quella vista contro il Solna, identica dal centrocampo in su. Lasciati a casa Maggio e Gamberini, squalificato Hamsik, al centro della difesa ci sarà però capitan Cannavaro, che salterà la prossima di campionato per somma di cartellini. La difesa sarà dunque completata da Fernandez e Aronica, in porta ci sarà Rosati e in attacco di nuovo Insigne e Vargas:

La questione-turnover è sicuramente l’aspetto tattico più delicato di questo match: contro l’AEK Solna, alcuni fra le seconde linee hanno decisamente deluso. Su tutti, i due di centrocampo Donadel ed El Kaddouri, apparsi troppo molli e fuori condizione. Anche Mesto non ha davvero brillato, e si è sentita la mancanza di uno come Behrami. Il Solna però era avversario di bassa categoria, mentre il PSV ha uno spessore del tutto diverso: forse, qualche titolare in più servirebbe, soprattutto in mediana, per arginare la propensione offensiva degli olandesi, anche molto veloci nella corsa. Far entrare qualche titolare solo nella ripresa, in caso di emergenza, potrebbe essere una soluzione tardiva. Soprattutto la mancanza di Hamsik potrebbe farsi sentire, a meno che Dzemaili non dia il meglio di sé sdoppiandosi fra interdizione e attacco. Ma proprio nella fase difensiva, rinunciare a Behrami può risultare davvero rischioso contro un avversario di questo calibro e con queste caratteristiche.

A favore di Mazzarri, però, potrebbe giocare proprio la trazione anteriore del PSV: gli olandesi non sono impenetrabili in difesa, e quando si sbilanciano in avanti scoprono il fianco. Il contropiede, l’arma proverbiale del Napoli, potrebbe colpire. Insigne e Vargas sanno come farlo, hanno la velocità necessaria e la tecnica giusta, ma sarà indispensabile un supporto effettivo alle loro spalle.

 

A cura di Lorenzo Licciardi 

Tufano
Simon tech

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.