Salvatore Caiazza: “Ci pensa Cavani, l’asso di Coppe”

Tre le reti del Matador con Cesena e Inter nel trofeo tricolore, quattro le firme in Champions

Si gioca in Coppa? Ci pensa Cavani. Il Matador è diventato un cecchino infallibile nelle competizioni  extra al campionato. Anche in serie A non va male, anzi tiene il passo dei soliti cannonieri. Negli  altri trofei, che si tratti d’Europa League, Champions o tricolore, però, si scatena. Quattordici le  realizzazioni da quando è diventato un calciatore partenopeo. Walter Mazzarri si affida  nuovamente a lui per la semifinale d’andata di Coppitalia in casa del Siena. Nei due turni precedenti l’uruguagio è stato impeccabile. Con il Cesena firmò il pareggio momentaneo, contro  l’Inter realizzò una preziosa doppietta che valse il passaggio  del turno. Tre reti in due gare sono un  bottino cospicuo che confermano ancora una volta le qualità realizzative di uno degli attaccanti più forti del mondo.

LA RIVINCITA A PEGOLO.   Per un bomber di razza ogni avversaria è da punire a suon di gol. Cavani  non ha paura di nessuno quando scende in campo. L’unico obiettivo è gonfiare la rete. Domani contro il Siena la voglia di segnare è maggiore. Il Matador ha un conto aperto con Pegolo. L’estremo difensore dei toscani vinse ai punti il duello con la punta azzurra nella partita di  campionato dello scorso 22 gennaio. I bianconeri giocarono bene e passarono in vantaggio con l’ex  Calaiò. Ma senza le parate di Pegolo sui tiri del sudamericano il risultato sarebbe stato diverso.

Alla fine il portiere si arrese solo ad un colpo di testa imprendibile di Pandev e il Napoli uscì  indenne dal Franchi. Stavolta l’impegno è sì di Coppa Italia ma è fondamentale per il Napoli più del

match di serie A. Certo, si dovrà giocare pure al San Paolo ma per poter sognare la finale di Roma  si deve essere impeccabili in casa dei bianconeri. Ecco, quindi, che la parola passa a Cavani. Pegolo

permettendo.

UNA SOLA SCONFITTA NELLE COPPE.   Se in campionato i risultati sono stati altalenanti, nelle Coppe il Napoli ha un trend di risultati stagionali positivissimo. Tra Champions e sono state  disputate otto partite. Nelle sei europee la squadra di Mazzarri ha perso solo una volta in casa del Bayern Monaco mentre ha battuto il Villarreal due volte e ha sconfitto il Manchester City al San  Paolo nella partita della vita. Due i pari, uno in casa degli inglesi allenati da Mancini, un altro a  Fuorigrotta contro i tedeschi. Gli undici punti incassati sono valsi la qualificazione agli ottavi della  Coppacampioni. Nella Tim Cup gli azzurri possono vantare due vittorie secche senza passare per i  supplementari e i rigori. Contro il Cesena ebbero la forza, grazie ad un grande Pandev, di ribaltare   il risultato. Con l’Inter ci pensò il solito Cavani a chiudere i conti.

MIGLIORARE LA MEDIA GOL IN CAMPIONATO.   Se nelle Coppe le cose sono andate benissimo, in  serie A si sta andando a rilento. E non a caso la vittoria manca da cinque turni. Contro Bologna,  Siena, Genoa, Cesena e Milan sono stati segnate quattro. Due solo contro il Grifo ma non sono  servite poiché si è perso. Cavani, però, non può proprio lamentarsi. Rimasto a secco negli ultimi  due 0-0, ha avuto una continuità realizzativa importante. Non a caso nella classifica cannonieri italiana è terzo a tre lunghezze da Ibrahimovic e da quattro dal solito Di Natale. Nella graduatoria generale è stato raggiunto dal friulano a quota venti gol ma può allungare di nuovo approfittando della partita di Coppa Italia col Siena. Rispetto al match di campionato i toscani dovranno  giocarsela di più poiché ci sarà da disputare pure il ritorno. Se Sannino, quindi, dovesse concedere  degli spazi al Napoli sicuramente il Matador ne potrebbe approfittare per pungere. Sarebbe il  massimo poter tornare dalla Toscana con una mezza qualificazione in tasca. Oggi la finale di Coppa  Italia è fondamentale per poter accedere all’Europa League ma potrebbe essere uno sprono per  cominciare ad avere una certa continuità pure in serie A.

Fonte: Il Roma

La Redazione

M.V.

 

Sartoria Italiana
Vesux
Gestione Sinistri
Il gabbiano

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.