Saurini: «El Kaddouri, grande talento che può giocare dovunque»

Saurini: «El Kaddouri, grande talento che può giocare dovunque»

Giampaolo Saurini gongola: la sua prima da allenatore della Primavera del Napoli è un successo. «Quello che neppure io mi aspettavo», ha detto il nuovo tecnico, arrivato a luglio dopo le positive esperienze a Brescia. Tre gol alla Roma favorita e voglia di sorridere, anche parlando del passato. Perché Saurini ha gestito quella Primavera che visto sbocciare l’ultimo acquisto partenopeo: Omar El Kaddouri, uno dei talenti valorizzati dal club lombardo guidato dal patron Corioni, che dal 2007 realizza affari con De Laurentiis: il primo fu la cessione di Hamsik, l’ultimo appunto il belga-marocchino.
Saurini, che giocatore si troverà Mazzarri tra le mani?
«El Kaddouri è un ottimo elemento. Voglio sottolineare in primis che si tratta di un ragazzo eccezionale sul piano umano. Uno che ha una grande etica del lavoro».
Uno che il presidente Corioni definisce il nuovo Zidane.
«Non scomodiamo questi paragoni. Zidane è uno dei mostri sacri del calcio, El Kaddouri deve crescere ancora molto: sta di fatto che il Napoli ha preso un giocatore dalle grandi doti tecniche».
Il Napoli ha trovato il suo vice-Hamsik?
«Omar può giocare in diverse posizioni sul terreno di gioco. Sia da interno di centrocampo, sia da trequartista ma anche da seconda punta. E poi ha un’arma fenomenale per crescere».
Quale?
«Walter Mazzarri. Una garanzia assoluta per un ragazzo che ha dimostrato in B grandi colpi ma che dovrà sudare tanto per consacrarsi in una piazza molto esigente come Napoli».

Fonte: Il Mattino

La Redazione

M.V.


La redazione di IamNaples.it

Calcio Napoli e altre news



SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google